laRegione
Nuovo abbonamento
oltre-14-milioni-per-la-riqualifica-dei-corsi-d-acqua
Il progetto Saleggi-Boschetti a Bellinzona (rendering DT)
Ticino
10.07.2020 - 15:210

Oltre 14 milioni per la riqualifica dei corsi d'acqua

È l'ammontare totale dei crediti chiesti dal Consiglio di Stato al Gran Consiglio per opera da realizzare entro i prossimi cinque anni

Stanziati oltre 14 milioni di franchi (14'169'200 per la precisione) per opere di rivitalizzazione e premunizione contro i pericoli naturali sui corsi d’acqua. Si tratta di quattro crediti (uno quadro da 10 milioni e altri tre per la progettazione e la realizzazione di opere di sistemazione e valorizzazione delle acque) da utilizzare nell'arco di cinque anni. È quanto chiede il Consiglio di Stato all'indirizzo del Gran Consiglio. 

Il nuovo credito quadro di 10 milioni di franchi permetterà di proseguire - si legge in una breve nota - "nella messa in atto delle pianificazioni comprensoriali e delle misure di rivitalizzazione dei corsi d’acqua prioritarie a sostegno dei committenti locali (Consorzi e Comuni) nel periodo 2020-2024". Quest’attività si basa sulla pianificazione strategica cantonale per la rivitalizzazione dei corsi d’acqua adottata nel 2014.

Riale di Marolta

Gli eventi alluvionali del 2013 e 2019 in Valle di Blenio hanno causato importanti danni materiali. L’esposizione ai pericoli naturali evidenza la necessità di nuove misure di premunizione sul Riale di Marolta. "Una nuova camera di trattenuta all’apice del conoide permetterà di arrestare le colate detritiche importanti e dannose per gli abitati di Traversa e Marolta e le vie di comunicazione", si precisa.

Roggia di Magliaso

La sistemazione dei riali di Magliaso, invece, risponde ai frequenti eventi di esondazione nella zona residenziale e sulle strade locali e regionali e alla situazione di degrado della Roggia all’interno del nucleo storico di Magliaso. "La gestione delle piene del riale Roggia e del riale delle Scuole è prevista tramite un canale scolmatore verso la Magliasina, lasciando scorrere la magra nei corsi naturali. A complemento, la riqualifica della Roggia all’interno del paese valorizza il paesaggio e l’ambiente".

Progettazione Parco fluviale Saleggi-Boschetti a Bellinzona

Il Consorzio Correzione fiume Ticino e la Città di Bellinzona allestiranno la progettazione e avvieranno entro il 2021 le procedure per la sistemazione del fiume Ticino nel comparto Boschetti e Saleggi. Il progetto permetterà di adeguare la sicurezza contro le piene e di migliorare nel contempo la qualità ambientale e la funzione di svago a favore dei cittadini in prossimità dell’agglomerato di Bellinzona.

Guarda le 2 immagini
© Regiopress, All rights reserved