prima-l-ex-coniuge-poi-gli-studi-del-figlio-maggiorenne
11.02.2020 - 13:44

Prima l'ex coniuge, poi gli studi del figlio maggiorenne

Divorzi e alimenti, il Tribunale federale ha stabilito che il mantenimento dell'ex coniuge precede il sostegno finanziario al figlio adulto in formazione

Il diritto al mantenimento di un ex coniuge ha la precedenza sul sostegno che deve essere dato a un figlio adulto in formazione. Lo ha stabilito il Tribunale federale (TF) in una deliberazione pubblica odierna che concerneva un divorzio avvenuto in Ticino.

Nel 2018 il tribunale cantonale d'appello aveva imposto a una donna di versare gli alimenti all'ex marito. L'interessata doveva però pagare anche per una prima figlia minorenne: la situazione finanziaria non permetteva quindi di aiutare una seconda figlia, maggiorenne. ma ancora agli studi. I giudici avevano quindi optato per la sospensione dei pagamenti all'ex coniuge sino a quando la figlia maggiore avrebbe concluso il suo iter formativo.

L'uomo ha però insistito nel far valere i suoi diritti e il suo ricorso è stato parzialmente accolto oggi dal TF, che ha confermato la sua giurisprudenza risalente al 2006: quando i mezzi finanziari sono insufficienti le pretese di figli maggiorenni vanno soddisfatte dopo quelle dell'ex coniuge.

Per la corte losannese la revisione della normativa sul mantenimento dei figli, entrata in vigore nel 2017, non cambia nulla alla situazione. Obiettivo delle nuove disposizioni era quello di garantire il sostegno dei minorenni. Non era invece stato deciso in merito alla gerarchia fra le rivendicazioni degli ex coniugi e dei figli adulti in formazione: a questo proposito il TF ha fatto notare che nel deliberare la legge il parlamento aveva respinto una proposta di minoranza che chiedeva proprio di dare la precedenza ai giovani adulti ancora agli studi.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved