Ti-Press
Ticino
19.09.2019 - 15:160

Mozione Udc: '21 milioni per il settore agricolo'

La richiesta al Consiglio di Stato è di rivendicare a Berna quanto spetta agli agricoltori per i terreni dezonati per AlpTransit

Con una mozione l’Udc Ticino chiede al Consiglio di Stato ticinese di rivendicare a Berna i 21 milioni di franchi che spettano al settore agricolo ticinese per i territori dezonati a favore di AlpTransit dal 1995 in avanti. "Il Cantone ha fornito alla Confederazione i dati riguardanti le superficie agricole dezonate per calcolare il loro valore da compensare. Per la tratta Camorino-Rivera, i dati sono stati forniti a Berna, mentre per la tratta Pollegio-Biasca, il Datec non ha voluto considerarli per un compenso. Così, invece di 21 milioni di franchi di compenso calcolato nel 1995 dagli Uffici cantonali preposti, il Cantone ne riceverebbe dalla Confederazione solamente 3 milioni per la sola tratta di Camorino-Rivera", si legge nel testo. La richiesta, annunciata oggi in un comunicato, è di appellarsi alla Legge cantonale sulla conservazione del territorio agricolo (LTagr) per farla applicare lungo tutta la tratta ad alta velocità e non solo per una parte.

Per i cantieri AlpTransit, viene sottolineato, la Confederazione ha dezonato quasi 100 ettari di terreno agricolo. L’Unione contadini ticinesi ha già effettuato diverse rivendicazioni ma finora non è stato ricevuto nulla – aggiungono – nonostante la Legge LTagr preveda compensazioni con terreni sostitutivi o, se non è possibile, pecuniarie. "I soldi versati quale compenso finanziario del territorio perso saranno destinati ad un fondo che serve a bonificare e recuperare terreni agricoli per facilitare il lavoro dei contadini", spiega l'Udc Ticino.

Potrebbe interessarti anche
Tags
mozione udc
settore agricolo
udc
mozione
stato
terreni
alptransit
berna
consiglio
dezonati
© Regiopress, All rights reserved