Ticino
11.06.2019 - 07:400
Aggiornamento : 08:57

Notte di temporali, 20mila fulmini e in eredità frane e smottamenti

Diversi i disagi segnalati, dalla Valle Onsernone alla Leventina fino al distretto di Blenio.

È stata una notte di temporali, anche violenti, quella appena trascorsa in Svizzera. Una situazione di maltempo che ha colpito anche il Ticino. Come riportato da MeteoNews, in tutto il Paese sono stati registrati oltre 20mila fulmini. Il nostro cantone, con Vallese e Uri, sono stati i più colpiti, con oltre 100 millimetri di pioggia. Nel Sopraceneri e nell’Alto Vallese si sono registrati fino a 150 litri per metro quadrato. Il valore più alto è quello fatto segnare nella regione di Robiei, con 166 millimetri di pioggia in poche ore, seguito da Mosogno con 165.

In Valle Onsernone due frane sono scese in località Crana e Comologno tanto che nell'alta valle la strada attualmente risulta chiusa. Come la strada cantonale tra Calonico e Sobrio che risulta percorribile con difficoltà in entrambe le direzioni, così come quella tra Carena e Giubiasco. Tra Marolta e Castro, nel distretto di Blenio, la strada cantonale è stata invece chiusa. Numerosi sono pure disagi che si registrano sulle strade della Vallemaggia, mentre il passo del San Gottardo è stato nuovamente chiuso a causa delle nevicate. 

Le forti piogge hanno portato a notevoli problemi di viabilità, che hanno interessato varie strade, fra cui persino l'asse principale nord-sud: visto che il volume di acqua portato a valle dalla Reuss ha superato il livello di guardia (450 metri cubi al secondo) l'autostrada A2 è stata bloccata fra Amsteg e Flüelen, riferisce la polizia cantonale urana. Sono stati inoltre sfollati persone e veicoli che si trovavano nella zona di pericolo, che comprendeva l'area di servizio autostradale del San Gottardo e il centro di controllo dei mezzi pesanti.

Anche la strada cantonale è stata chiusa e nella zona di Gurtnellen è scesa una colata di fango che ha danneggiato un veicolo, ma non si registrano feriti. Alle 05.00 la situazione si è poi normalizzata e la circolazione ha potuto essere ripristinata. Molta pioggia è caduta anche in altre regioni quali le valli retiche e l'Oberland bernese. Il livello di inondazione è stato superato ai porti sul Reno: al momento non sono però noti danni. In larghe fasce del paese è stata notata anche una forte attività a livello di fulmini.

I treni Regio Express fra Erstfeld e Göschenen non circolano più: i viaggiatori sono dirottati verso Arth-Goldau e la galleria di base del San Gottardo. Fra le due località della valle della Reuss i viaggiatori possono per contro ricorrere ai bus sostitutivi.

 
 

Tags
valle
fulmini
strada
strada cantonale
20mila fulmini
temporali
frane
san gottardo
gottardo
notte
© Regiopress, All rights reserved