12.07.2022 - 11:26
Aggiornamento: 18.07.2022 - 17:54

Meride, un aiuto per il restauro della cappella Oldelli

L’investimento è di 102mila franchi: il Consiglio parrocchiale ha promosso una raccolta fondi

meride-un-aiuto-per-il-restauro-della-cappella-oldelli
Carlo Pedroli
All’imbocco del sentiero che porta alla cima del San Giorgio

I lavori di restauro della cappella detta degli Oldelli sul Monte San Giorgio, approvati dall’assemblea parrocchiale lo scorso settembre, sono cominciati nel mese d’aprile. La cappelletta si trova all’inizio del sentiero che porta alla cima del Monte San Giorgio ed è stata costruita nel XVI secolo in onore della Visitazione di Maria a Elisabetta. La piccola chiesa ha quindi un forte valore storico, culturale e simbolico che ha portato all’iniziativa di restauro elaborata dall’architetto Désirée Rusconi e dallo storico dell’arte Edoardo Agustoni. Il progetto prevede il rifacimento di tutto il tetto, la sistemazione dei muri in sasso in modo da eliminare l’umidità ascendente e, infine, la conservazione e il riattamento dei dipinti che si trovano sulle pareti e degli intonaci interni. Quest’ultima azione ha già visto le restauratrici Maura Ponti e Moira Cavagna all’opera: i dipinti e i decori pittorici che si trovano nella cappella sono stati messi in sicurezza.

Evidentemente, si tratta di un restauro che richiede molto tempo per essere ultimato e porta a un costo cospicuo, che ammonta a 102’000 franchi. Ragion per cui, il Consiglio parrocchiale ha deciso di chiedere il sostegno degli amici del Monte San Giorgio, nella speranza di ricevere un sostegno finanziario che possa aiutare a portare a termine nel migliore dei modi l’iniziativa di salvaguardia della cappella detta degli Oldelli. Alla raccolta fondi organizzata si può partecipare tramite il dépliant scaricabile all’indirizzo museoartesacrameride.ch/restaurocappelladettadeglioldelli.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved