un-percorso-letterario-per-non-dimenticare-la-shoah
Per non dimenticare!
26.01.2022 - 11:05
Aggiornamento : 18:38

Un Percorso letterario per non dimenticare la Shoah

Realizzato lungo il Sottopenz dalla scuola media di Chiasso, con la collaborazione del Comune di Chiasso

Il Percorso Letterario realizzato dalla scuola media di Chiasso, con la collaborazione del Comune di Chiasso, vive la sua prima Giornata della Memoria. Lungo il Sottopenz, dieci pannelli creati da alcuni allievi di quarta illustrano, attraverso un adattamento del romanzo di Lia Levi ‘Una vita piena di stelle’, la tragedia della Shoah e della fuga verso la salvezza. “Una passeggiata in collina può essere una semplice passeggiata. Oppure può essere l’occasione per riflettere e ricordare passeggiando. Riflettere sul nostro passato, ricordare le centinaia di persone che hanno percorso le colline attorno a Chiasso per passare la frontiera a piedi fuggendo da un regime, cercando la libertà”. Così il direttore Marco Calò ha introdotto il Percorso Letterario realizzato sotto la guida delle docenti Alessandra Pasquin Ferrari e Paola Reggiani, e installato all’inizio della scorsa estate lungo il Sottopenz, nella zona del parco giochi. Con un linguaggio adatto ai bambini e ai ragazzi, si parla di Hitler e di Mussolini, delle leggi razziali e dei partigiani, di contrabbandieri e passatori, di finestre oscurate, così come della vita di allora a Chiasso, nel Mendrisiotto, in Ticino e in Svizzera. Le tappe del Percorso Letterario offrono la possibilità di leggere il testo, ascoltare il racconto degli allievi e dei docenti attraverso codici Qr, scoprire il territorio, conoscere la nostra storia. I pannelli sono corredati da cartoline d’epoca messe a disposizione dai collezionisti Marzio Canova e Antonella Nessi-Bächtold.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
pannelli percorso letterario scuola media chiasso shoah sottopenz
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved