piu-fotovoltaico-a-mendrisio-grazie-a-tariffe-agevolate
Ti-Press
Si spinge verso il solare
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
15 min

Valle Muggio, progetti in 4 punti: dai formaggini al ‘macello’

Creati i gruppi di lavoro all’assemblea dell’associazione per i prodotti Muggio e Val Mara. La bozza già accettata dall’Ufficio federale agricoltura
Ticino
17 min

Blättler: nella lotta alla mafia dobbiamo fare di più’

Il nuovo procuratore generale della Confederazione: il fenomeno esiste ora dobbiamo trasformare gli elementi che raccogliamo in atti di accusa
Ticino
4 ore

Edilizia, gli aumenti delle materie prime offuscano l’orizzonte

Gli impresari costruttori in assemblea a Mendrisio hanno toccato anche il tema delle infiltrazioni mafiose in Svizzera
Luganese
4 ore

Morcote, al via la stagione estiva per la famiglia

Il primo appuntamento è per domenica 22 a Parco Scherrer, quando andrà in scena lo spettacolo gratuito ‘Aspettando CartaSìa’
Mendrisiotto
4 ore

Sagra della castagna 2022, aperte le iscrizioni

Gli artigiani interessati si devono annunciare entro l’11 giugno. La manifestazione si terrà a Morbio Superiore
Luganese
4 ore

Rovio, verranno sostituiti i tre ippocastani abbattuti

Ha suscitato qualche polemica il taglio degli alberi in piazza. La decisione era stata presa dall’esecutivo in carica fino all’aggregazione
Ticino
5 ore

Imposte di circolazione, i dubbi di Plr e Ps restano

Le due iniziative popolari del Ppd continuano a non convincere del tutto. Speziali: ‘È finanziariamente sostenibile?’. Passalia: ‘Basta, si vada al voto’
Luganese
5 ore

Costi, qualità di vita, moltiplicatore: perché si lascia Lugano

Sebbene il trend demografico si sia invertito, uno studio evidenzia che il saldo migratorio nei confronti dei comuni ticinesi è ancora negativo
Mendrisiotto
5 ore

Si allarga il gremio dell’Ente regionale per lo sport

L’assemblea accoglie Vacallo. In vista anche l’ingresso di Balerna e Brusino Arsizio. Vistati regolamento e statuti
Mendrisiotto
5 ore

Al Serpiano si possono provare le hand bike

L’associazione Ti-Rex Sport ne ha acquistate quattro, che sarà possibile noleggiare per provare il percorso inaugurato lo scorso anno
21.01.2022 - 08:00
Aggiornamento : 16:42

Più fotovoltaico a Mendrisio grazie a tariffe agevolate

L’AlternativA lancia una proposta per incrementare la diffusione di impianti a vettore solare nella Città dell’Energia

Gli obiettivi energetici, da qui al 2050, a livello federale sono chiari: meno fossile, più solare. Anche i cittadini più virtuosi, però, hanno un problema: si ritrovano a fare i conti con le incertezze del mercato. Il rischio tangibile è di veder rallentare la diffusione di impianti fotovoltaici sul territorio locale. Per il fronte progressista occorre intervenire andando a incidere sulle tariffe di immissione in rete. Tant’è che anche a Mendrisio come a Bellinzona (con la Sinistra) e a Locarno (con i Verdi) l’AlternativA lancia una proposta. L’obiettivo? Ribaltare la classifica che vede il Ticino – “il più soleggiato del Paese”, si ricorda in una mozione – fra “gli ultimi cantoni quanto a potenza pro capite di fotovoltaico installato”. Si parla di 254 Watt/abitante a fronte dei 291 sul piano nazionale e dei 595 della Germania.

Oggi è quindi “urgente incrementare la produzione fotovoltaica a sostegno della svolta energetica votata nel 2017 (Strategia Energetica 2050)”, si esorta nell’atto parlamentare per voce del primo firmatario Daniele Stanga. In effetti, “la Città di Mendrisio, da oltre 25 anni Città dell’Energia, accogliendo coerentemente con questo Label la mozione – si motiva –, darebbe un contributo significativo allo sviluppo del fotovoltaico. Contributo che andrebbe nella direzione del riconoscimento dell’Ufficio federale dell’energia appena accordato a Mendrisio, che figura tra i 29 Comuni svizzeri (Città e Comuni all’avanguardia) che riceveranno un sussidio dalla Confederazione perché ‘portano avanti una politica energetica e climatica attiva’”. In questo solco, si conferma, il capoluogo utilizzerà questo incentivo federale per “mappare il tipo di consumo energetico della popolazione in modo da orientare la politica della Città in questo ambito. Politica che dovrà giocoforza puntare sulle fonti rinnovabili, come le centrali termiche a biomassa – come votato di recente dal Consiglio comunale, ndr – e appunto il fotovoltaico”.

Agli occhi dell’AlternativA è possibile, però, compiere un ulteriore passo verso i consumatori agendo, appunto, sulle tariffe. Con i 9,21 centesimi previsti quest’anno, si fa capire nella mozione firmata con Stanga da quasi l’intero gruppo – è “praticamente impossibile finanziare l’impianto con la sola vendita dell’elettricità pur con la Garanzia di Origine”. Facendo leva su tariffe di immissione in rete meno volatili e insufficienti – tali le si considera – si potrebbe agevolare la creazione di impianti più grandi ed efficienti. Di fatto, si richiama, “per raggiungere la neutralità climatica, è necessario sfruttare al meglio tetti e in futuro facciate di edifici, indipendentemente dal grado di autoconsumo dell’utente”.

La richiesta è, quindi, puntuale: introdurre una tariffa minima, “sufficiente e vincolante a lungo termine per garantire che un impianto fotovoltaico possa essere rifinanziato entro un massimo di 15 anni”. L’importo suggerito? Dovrebbe essere basato “sui costi medi di produzione dell’energia fotovoltaica secondo le dimensioni dell’impianto e deve quindi essere almeno di 12-14 cts/kWh per impianti fino a 20 kWp e di 10-12 cts/kWh per impianti fino a 100 kWp”. Toccherà poi al Municipio “definire con le Aim tale tariffa a copertura dei costi di investimento a lungo termine per gli impianti fotovoltaici privati realizzati nel comprensorio comunale”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alternativa fotovoltaico mendrisio mozione
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved