ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
3 ore

Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni

L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
3 ore

Origlio, l’avventura di un negozietto di paese

Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
15 ore

Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’

Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
15 ore

‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’

Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
15 ore

Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’

A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Locarnese
1 gior

Cordoglio per la morte di Pierino Tomatis

Ingegnere, già sindaco di Lavertezzo per diverse legislature, era molto attivo in ambito energetico
Luganese
1 gior

Lugano prevede di adeguare il rincaro del 3%

Lo annuncia il Municipio nella risposta all’interrogazione presentata dalla sinistra. La decisione definitiva verrà presa il prossimo dicembre
Locarnese
1 gior

Attive della Sfg Losone sugli scudi a Zugo e a Veyrier

Ginnastica, ottimi risultati delle ragazze locarnesi, impegnate oltre Gottardo in due gare di livello nazionale
gallery
Bellinzonese
1 gior

Morobbia: dopo 20 anni e 22 milioni, inaugurato l’acquedotto

Entrato in funzione questa estate, in passato era stato contestato dalla Città e oggi produce anche elettricità per oltre mille abitanti
Locarnese
1 gior

Lento fumo, due argenti nazionali per Paolo Dova

L’esponente del Gruppo ‘PipapassioneTuri’ di Minusio si è distinto al 47° Campionato svizzero svoltosi nel Canton Zurigo
03.12.2021 - 15:40
Aggiornamento: 16:00

Mendrisiotto, le vaccinazioni si spostano al Palapenz

La soluzione è provvisoria e durerà un mese. Dalla metà di gennaio il centro delle vaccinazioni tornerà a essere il Mercato Coperto di Mendrisio

mendrisiotto-le-vaccinazioni-si-spostano-al-palapenz
archivio Ti-Press
Come nel gennaio di quest’anno

Dal bunker della Protezione civile a Mendrisio, passando per il Palapenz di Chiasso, prima di rientrare a Mendrisio, al Centro manifestazioni Mercato Coperto, alla metà del mese di gennaio. È questo il percorso che seguirà il centro vaccinazioni del Mendrisiotto, impegnato da ormai due settimane con le somministrazioni della terza dose di richiamo del vaccino. «Siamo stati contattati dal Cantone e, così come all’inizio di quest’anno, ben volentieri rimettiamo a disposizione il Palapenz – commenta il sindaco di Chiasso Bruno Arrigoni –. La struttura, oggetto di lavori di manutenzione, è ancora agibile e gli interventi già in corso non pregiudicano la possibilità di mettere a disposizione la sala A». L’allestimento inizierà nel corso della prossima settimana; le vaccinazioni dureranno un mese (fatta eccezione per i giorni delle feste). «Diamo volentieri un aiuto alla popolazione del Mendrisiotto ad avere un punto di riferimento, seppur provvisorio, per avere la loro terza dose», aggiunge Arrigoni.

‘Nessun disservizio alla popolazione’

Dopo due settimane di vaccini nel bunker situato sotto la palestra delle scuole Canavee di Mendrisio, il bilancio del comandante Protezione Civile Mendrisiotto Marco Quattropani è positivo. «Sono soddisfatto – conferma – anche se ovviamente ci sono dei pro e dei contro dovuti a location e logistica, ma anche alla fascia d’età delle persone che hanno raggiunto Mendrisio per ricevere la terza dose». I militi della Pci hanno fatto di tutto «per rendere più agevole e meno difficile possibile» il tratto di strada tra i posteggi e l’entrata del bunker. Il lavoro del centro di vaccinazione continuerà anche la prossima settimana. «Poi dipenderà dalla situazione logistica – spiega il comandante –. I traslochi non causeranno disservizi alla popolazione perché verranno effettuati in occasione delle chiusure settimanali». Gli spostamenti permetteranno di far fronte anche all’aumento delle richieste, data anche l’apertura delle registrazioni alla terza dose per tutti gli over 16. «A Canavee stiamo lavorando con quattro piste. Un numero che aumenterà a Chiasso e che verrà ulteriormente potenziato al Mercato Coperto di Mendrisio».

‘Una questione di priorità’

Il Palapenz che diventa centro vaccinale temporaneo costringe le società sportive che utilizzano la struttura a cercare delle soluzioni logistiche alternative. «Di fronte all’emergenza sanitaria, è una questione di priorità – conclude Bruno Arrigoni –. Siamo in dicembre, si va verso le feste e quindi la pausa delle attività». Per le società, fa presente il capotecnico Rudy Cereghetti, «c’è una clausola: dato che hanno a disposizione gli spazi gratuitamente, sanno di non avere l’esclusiva e in questo caso a prevalere è l’interesse generale». Anche il Consiglio comunale di Chiasso, che da ormai due anni si svolge al Palapenz per garantire le distanze sociali, è costretto a traslocare. La seduta di lunedì13 dicembre si terrà infatti allo Spazio Officina.

Leggi anche:

Nel bunker Pci per il richiamo? È una soluzione provvisoria

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved