corsia-dei-tir-ustra-ha-una-posizione-irrispettosa
Ti-Press
Da anni i camion si incolonnano nel tratto autostradale chiassese
ULTIME NOTIZIE Cantone
Gallery
Bellinzonese
42 min

Faido, riuscita la festa sportiva sul ghiaccio

Un successo la prima edizione del quadrangolare di hockey amatoriale voluto per animare un cartellone invernale orfano di carnevali e (per ora) di neve
Ticino
2 ore

Telefonate dai falsi poliziotti: una vittima nel Mendrisiotto

La Polizia cantonale riporta numerose segnalazioni di tentate truffe telefoniche volte ad estorcere o sottrarre con l’inganno grosse somme alle vittime
Locarnese
3 ore

L’ambasciatrice di Polonia in visita a Losone

le autorità comunali hanno accolto Iwona Kozłowska, per discutere delle celebrazioni degli 80 anni dalla costruzione della Strada dei polacchi
Locarnese
3 ore

Il semaforo del CO²: col rosso ‘scatta’ la ventilazione

In tutte le aule delle scuole comunali di Locarno posati i sensori che registrano il tenore dell’anidride carbonica
Locarnese
3 ore

Premio Dalcol 2021 all’associazione ‘Nella Casa del Padre mio’

L’associazione opera a favore della gioventù bisognosa in Ghana. A ritirare il riconoscimento è stato il medico dentista Luca Cheda con la moglie Adelia.
Ticino
3 ore

In Ticino +14 pazienti Covid e nessun decesso. Contagi in calo

Continua per il quinto giorno di fila la diminuzione dei casi giornalieri. Due persone in meno in cure intense. 25 i positivi in casa anziani in 72 ore
Mendrisiotto
3 ore

Ente turistico e Football club Chiasso assieme per la regione

Collaborazione tra Ort Mendrisiotto e Basso Ceresio e la squadra di calcio per incrementare la promozione del territorio
Locarnese
8 ore

Verzasca, fiume e foce limacciosi: si aspetta la pioggia

Sono visibili le prime e inevitabili conseguenze ambientali dello svuotamento della diga lungo il greto del fiume, fino alla foce.
Mendrisiotto
8 ore

A Stabio i giovani aiutano a trovare casa al loro Spazio

Il Municipio ha convocato una Commissione. Da 19 anni il Centro condivide con i ragazzi attività ed esperienze
29.11.2021 - 15:480
Aggiornamento : 17:10

Corsia dei Tir, Ustra ha una posizione ‘irrispettosa’

Il Ppd va alla carica anche del Consiglio di Stato. Il Cantone, chiedono tre deputati, è disposto a sostenere il Distretto?

Già alle prese con il progetto della terza corsia dinamica fra Lugano e Mendrisio, il Mendrisiotto non ha proprio digerito la determinazione dell’Ufficio federale delle strade (Ustra) di riservare un’area di sosta ai Tir lungo il tratto meridionale dell’A2. Neppure davanti alla reazione dei Municipi toccati per territorio – ovvero Mendrisio, Coldrerio, Balerna e Novazzano – e della Commissione regionale dei trasporti, in effetti, Ustra ha fatto marcia indietro. Lo aveva fatto capire a chiare lettere nella missiva recapitata agli stessi esecutivi e negli ultimi tempi non ha cambiato idea. Per dar manforte al Distretto il Ppd, tanto a livello cantonale che federale, sta cercando di far uscire allo scoperto sia il Consiglio federale che il Cantone. Seguendo il consigliere nazionale Marco Romano, oggi, lunedì, tre deputati Ppd della regione – Giorgio Fonio, Maurizio Agustoni e Luca Pagani – hanno messo il dossier sul tavolo del Consiglio di Stato. Tra le righe dell’interrogazione emerge infatti la richiesta di affiancare il Mendrisiotto nella sua nuova battaglia.

Agli occhi dei tre granconsiglieri “risulta incomprensibile l’atteggiamento di Ustra che dinanzi a un’unanime presa di posizione degli amministratori locali ha ritenuto di non dover concedere nessuna apertura, non ‘ammorbidendo’ in alcun modo il progetto”. Per Fonio, Agustoni e Pagani – che si fanno portavoce del Distretto – si tratta di “una posizione irrispettosa”. La richiesta, quindi, è chiara: “Un intervento deciso da parte del Dipartimento del territorio e del Consiglio di Stato”. Quanto agli interrogativi rilanciati dai banchi del parlamento sono due. Con il primo si mira a misurare il grado di informazione del Cantone sull’intenzione di creare una corsia ad hoc per i mezzi pesanti tra l’area di servizio di Coldrerio e il viadotto di Bisio a Balerna. Con la seconda ci si prefigge di sapere quale sia la posizione sul piano cantonale. Ma soprattutto, il CdS “è disposto a sostenere la regione nei confronti di Ustra?”.

D’altro canto, come evidenzia anche il Ppd distrettuale in una nota, si va a incidere su un territorio “già fortemente sotto pressione dal traffico e dalla qualità dell’aria” e che dunque “non può permettersi di realizzare una nuova infrastruttura per la sosta dei camion che aggraverebbe ancora di più i problemi della nostra regione”.

L’Ustra, da parte sua, ha giocato sin qui la carta della sicurezza. Nella risposta alla lettera degli esecutivi i tecnici federali hanno fatto presente la necessità di una operazione che non solo pianifica il risanamento e la messa a norma di un tratto autostradale aperto nel 1966, ma sana una lacuna.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved