accoltellamento-a-riva-in-aula-per-tentato-omicidio
archivio Ti-Press
I fatti risalgono al 3 maggio di quest’anno
26.11.2021 - 19:21
Aggiornamento : 28.11.2021 - 17:18

Accoltellamento a Riva, in aula per tentato omicidio

La 43enne ticinese che, il 3 maggio, ferì il compagno comparirà davanti a una Corte delle Assise Criminali

Dovrà rispondere di tentato omicidio (subordinatamente tentate lesioni gravi) e minaccia, la 43enne ticinese che, il 3 maggio a Riva San Vitale, accoltellò il compagno ferendolo al collo. Come riferito dalla Rsi, nei giorni scorsi il Procuratore pubblico Zaccaria Akbas ha rinviato a giudizio la donna che, prossimamente, comparirà davanti alla Corte delle Assise criminali presieduta dal giudice Amos Pagnamenta. A scatenare l’ira sono stati i problemi di alcol di cui la donna soffre da tempo. Il compagno ha riportato una ferita di 4 centimetri.

Difesa dall’avvocato Ioana Mauger, la 43enne sta espiando anticipatamente la pena. Rischia tra i 2 e i 5 anni di detenzione. A suo favore la perizia psichiatrica ha ravvisato una scemata imputabilità di grado medio-grave.

Leggi anche:

Litigano in piazza a Riva. Spunta il coltello: feriti in due

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
assise criminali riva san vitale tentato omicidio
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved