21.11.2021 - 20:30

Delitto di via Valdani, si va in aula a metà dicembre

Fissata la data del processo che vede alla sbarra padre e figlio, accusati di assassinio. Dai fatti a Chiasso sono trascorsi sei anni

delitto-di-via-valdani-si-va-in-aula-a-meta-dicembre
(Ti-Press)

A sei anni dai fatti ecco che il delitto di via Valdani, a Chiasso, approda in aula. Il processo che vede alla sbarra Pasquale e Mirko Ignorato, padre e figlio, si aprirà il 15 dicembre prossimo. Alfine, come anticipa la Rsi, la data del dibattimento - che si snoderà sull’arco di tre giorni - è stata fissata. La Corte delle Assise criminali sarà presieduta dal giudice Marco Villa. Gli imputati, che saranno difesi dagli avvocati Marco Bertoli ed Elio Brunetti, dovranno rispondere dell’accusa di assassinio.

Secondo la ricostruzione della procuratrice pubblica Marisa Alfier - che sosterrà l’accusa - la sera del 27 novembre del 2015 padre e figlio attesero la vittima, Angelo Falconi, amministratore dello stabile in cui abitavano con il resto della famiglia e dal quale stavano per essere sfrattati, nell’autorimessa del palazzo di via Valdani. Edificio dove il 73enne aveva il suo ufficio. Pasquale Ignorato, reo confesso, colpì la vittima con una spranga, ma non agì da solo. Stando all’accusa, Mirko ebbe una parte attiva nell’aggressione. Ipotesi che il giovane contesta, affermando di avere solo assistito a quanto accadeva.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved