delitto-di-via-valdani-a-chiasso-in-aula-per-assassinio
Ti-Press
La ricostruzione degli inquirenti dell’omicidio
15.11.2021 - 17:33
Aggiornamento: 18:39

Delitto di via Valdani a Chiasso: in aula per assassinio

Firmato l’atto d’accusa nei confronti di Pasquale Ignorato e del figlio Mirko per l’uccisione di Angelo Falconi

Assassinio. È questa la principale ipotesi di reato di cui dovranno rispondere Pasquale Ignorato e il figlio Mirko. Dopo oltre 5 anni dai fatti si appresta ad approdare in aula davanti a una Corte delle Assise criminali il delitto di via Valdani, avvenuto a Chiasso nel 2015. La procuratrice pubblica Marisa Alfier ha infatti firmato un nuovo atto d’accusa nei confronti di Pasquale Ignorato e del figlio Mirko. Ne ha riferito la Rsi. Come si ricorderà il dibattimento pubblico si sarebbe dovuto svolgere lo scorso marzo, ma l’atto d’accusa era stato rispedito al Ministero pubblico per approfondimenti e perché mancava luce verde dall’Italia all’estradizione di Pasquale Ignorato, autore anche di reati finanziari. Il delitto è avvenuto il 27 novembre 2015, nella rimessa di via Valdani. I due attesero Angelo Falconi, l’amministratore dello stabile da cui la famiglia stava per essere sfrattata. Pasquale aggredì la vittima, come ha ammesso, con una spranga. I giudici dovranno stabilire se fu aiutato dal figlio. Dopo il loro arresto emerse anche un capitolo legato a delle malversazioni: il nuovo atto d’accusa ricostruisce infatti anche le irregolarità dei flussi finanziari di cui devono rispondere i due imputati.

Leggi anche:

Chiasso, slitta il processo per il delitto di via Valdani

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
assassinio chiasso delitto mirko pasquale ignorato via valdani
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved