11.11.2021 - 16:12
Aggiornamento: 17:16

Sicurezza del fiume Breggia-Faloppia, aperta la discussione

Dopo il maltempo estivo, gli attori riflettono sull’opportunità di attualizzare gli studi esistenti idrogeologici e idraulici

sicurezza-del-fiume-breggia-faloppia-aperta-la-discussione
Il fiume Breggia dopo le forti precipitazioni estive (archivio Ti-Press)

La sicurezza del fiume Breggia-Faloppia è stata al centro di una riunione in videoconferenza organizzata dalla Comunità di lavoro Regio Insubrica. Le abbondanti precipitazioni della scorsa estate hanno portato gli attori coinvolti a riflettere sull’opportunità di attualizzare gli studi esistenti idrogeologici e idraulici del bacino idrografico del torrente Faloppia, in particolare alla luce dei cambiamenti climatici, per mitigare possibili fenomeni alluvionali provocati da eventi meteorologici eccezionali. Durante l’incontro vi è stato un aggiornamento reciproco sull’attuale situazione del bacino idrografico nei rispettivi territori di competenza e sono stati valutati i prossimi passi in vista di possibili analisi e interventi globali che possano mitigare il rischio del bacino.

All’incontro, coordinato dal segretario della Regio Insubrica Francesco Quattrini, hanno partecipato rappresentanti del Dipartimento del territorio (Ufficio corsi d’acqua e Ufficio caccia e pesca) e del Consorzio di manutenzione Arginature del Basso Mendrisiotto per il Cantone Ticino, rappresentanti della Regione Lombardia - Ufficio Territoriale di Como, della Provincia di Como, sindaci e/o rappresentanti dei Comuni di Chiasso, Ronago e Uggiate Trevano.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved