ULTIME NOTIZIE Cantone
GALLERY
Mendrisiotto
41 min

Mendrisio, ‘Sagra del Borgo riuscita al 100 per cento’

Nella tre giorni di festa che ha caratterizzato il nucleo storico non ci sono stati interventi per risse o violenze. Sam sollecitato in due occasioni.
Mendrisiotto
2 ore

Chiasso, natura e paesaggio per il ‘nuovo’ Faloppia

Il Municipio presenta al Consiglio comunale la richiesta di un credito di 300mila franchi per elaborare il progetto definitivo di riqualifica
Mendrisiotto
2 ore

‘ProgettoAmore’ e i fondi per l’emergenza in Ucraina

I proventi della manifestazione sono stati donati all’associazione Insieme per la pace che grazie a due volontari ha portato provviste a Nikolaev
Ticino
2 ore

Il governo dice sì al fondo per apprendisti in difficoltà

Accolta la proposta di Fonio ed Ermotti-Lepori. Sarà gestito dal Decs, rifornito da pubblico e privato, e servirà a rifondere le direzioni delle sedi
Luganese
2 ore

Marco Valli cittadino onorario di Comano

La proclamazione con il voto unanime del Consiglio comunale per il suo impegno: 40 anni dedicati alla collettività
Luganese
3 ore

Parco Morosini di Vezia, inaugurazione col sole

Il polmone verde, restaurato e valorizzato, riaperto al pubblico. Gli edifici storici sono tornati all’antico splendore
Ticino
3 ore

Cantonali 2023, il Forum alternativo è corteggiato dall’Mps

A sinistra dell’area rossoverde continuano le manovre in vista delle elezioni. Dopo aver bocciato la lista con Ps e Verdi, si apre una nuova possibilità
Locarnese
4 ore

Conferenza sulla ‘casa che vogliamo’ allo Spazio Elle

Relatori di rilievo all’incontro gratuito previsto martedì 27 settembre dalle 20.30 a Locarno
Ticino
5 ore

Opere di urbanizzazione generale, ‘ampliare margine dei Comuni’

Iniziativa di Pini (Plr), Buzzini (Lega) e Franscella (Centro): aumentare la forchetta della quota a carico dei proprietari, minimo 10% invece che 30%
Mendrisiotto
5 ore

Chiasso, l’English Film Club torna con quattro pellicole

La nuova stagione debutta il 6 ottobre al Cinema Excelsior. Cambia il giorno delle proiezioni, previste il giovedì alle 18.15
03.11.2021 - 18:39

Novazzano, un primo passo concreto a favore del clima

Il progetto ‘Comparto industriale a emissioni CO2 Zero’ viene scelto e incentivato dall’Ufficio federale dell’energia. Pronto il messaggio municipale

novazzano-un-primo-passo-concreto-a-favore-del-clima
Ti-Press/Archivio
La zona industriale di Novazzano dall’alto

Un passo avanti che va ben oltre la dichiarazione dell’emergenza climatica. Quello che intende compiere il Municipio di Novazzano, con il suo progetto “Comparto industriale a emissioni CO2 Zero”, è un’iniziativa concreta volta a contrastarla. Non per caso, a inizio ottobre, la documentazione ha ottenuto da parte di Berna l’impegno al finanziamento. Il Comune aveva infatti partecipato al bando indetto dall’Ufficio federale dell’energia che assegna un incentivo di 60’000 franchi (un massimo del 40% dei costi) su due anni destinato ai cosiddetti “Comuni all’avanguardia”. Parallelamente, è stato richiesto anche l’incentivo cantonale per gli studi di reti di teleriscaldamento che ha concesso un finanziamento del 50% dei costi per un limite massimo di 50mila franchi. Sono queste le premesse del messaggio appena licenziato dal Municipio che chiede al Consiglio comunale un credito di 208’000 franchi (di cui 98’000 a carico del Comune) per concretizzare l’operazione.

Obiettivo del progetto, in estrema sintesi, è la realizzazione di una rete di teleriscaldamento alimentata dal calore rinnovabile della falda, grazie all’impiego di una o più pompe di calore che sostituisce tutti gli impianti di riscaldamento degli stabili della zona industriale alla Pobbia. Il sistema fornirà calore in inverno e fresco in estate evitando il 100% delle attuali emissioni di CO2 causate dai riscaldamenti alimentati a energia fossile. L’energia elettrica necessaria all’alimentazione delle pompe di calore è fornita da impianti fotovoltaici già presenti su alcuni immobili e ancora da installare sui tetti idonei. Particolarmente soddisfatto il sindaco di Novazzano Sergio Bernasconi che ha sottolineato come al concorso abbiano partecipato oltre 250 enti locali svizzeri. “Comparto industriale a emissioni CO2 Zero” riguarda 19 aziende inserite nella zona industriale. Ma in futuro, se riuscisse, potrebbe essere esteso, aggiunge il sindaco. Un risultato positivo rappresenterebbe un modello virtuoso facilmente replicabile in altre aree del comune con presupposti simili.

Il Municipio di Novazzano ha infatti identificato nel proprio comprensorio il comparto all’interno del quale ha ritenuto sensato adeguare i vettori energetici e proporre nuove fonti dì approvvigionamento ottimizzando così consumi ed emissioni. La zona è particolarmente adatta allo scopo del progetto. L’impegno del Comune è anche sostenuto da un interesse, anche se solo preliminare, dei proprietari dei sedimi. Partendo dal Piano energetico comunale, il comparto risulta interessante per il riutilizzo del colore delle acque di scarico, per la realizzazione di una rete di teleriscaldamento, per lo sviluppo di pompe di calore dall’acqua di falda e per l’uso di energia dalle biomasse legnose, dal solare termico e dal fotovoltaico. La verifica preliminare dei consumi annuali di combustibili fossili (gas e nafta) impiegati negli stabili presenti indicano un potenziale di riduzione di emissioni annuale stimato in circa 310 tonnellate di CO2. Allo stadio attuale, la struttura di investimento si basa su alternative di collaborazione pubblico/privato e sono già stati individuati soggetti sia locali che d’Oltralpe potenzialmente interessati a investire anche senza il coinvolgimento del Comune, si legge nel messaggio, che parla di un “grande potenziale di innovazione che il concretizzarsi del progetto iniziale può trainare, dallo sviluppo di smart grid alla gestione integrata di energia termica ed elettrica, grazie a software e algoritmi sviluppati da partner della rete dei promotori dello studio”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved