Salernitana
0
Atalanta
0
1. tempo
(0-0)
Ajoie
4
Ambrì
0
3. tempo
(3-0 : 0-0 : 1-0)
Bienne
3
Davos
0
3. tempo
(0-0 : 2-0 : 1-0)
Zugo
1
Friborgo
1
2. tempo
(1-1 : 0-0)
Langnau
1
Zurigo
5
2. tempo
(0-1 : 1-4)
Lakers
4
Losanna
1
3. tempo
(2-0 : 2-0 : 0-1)
Ginevra
2
Lugano
4
3. tempo
(1-1 : 1-2 : 0-1)
tagli-alla-burberry-ridotto-il-numero-di-licenziamenti
L'intervento dei sindacati ha dato i suoi frutti (Archivio Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
3 ore

‘Imponimento’, chieste condanne per 630 anni complessivi

La proposta è stata avanzata dal procuratore aggiunto e dai due sostituti della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro
Luganese
6 ore

Party illegale al Parco Saroli: interviene la polizia

Oltre un centinaio di giovani si è riunito stanotte per fare festa. Secondo uno di loro, gli agenti avrebbero fatto uso di pallottole di gomma e spray al pepe
Ticino
8 ore

Eitan e il nonno controllati a Lugano? La polizia nega

Shmuel Peleg e il nipote, accompagnati da un misterioso autista, non sarebbero stati fermati prima di giungere all’aeroporto
Locarnese
16 ore

Cannabis, ‘la Svizzera guarda avanti ma il Ticino è fermo’

Il punto con Sergio Regazzoni, coordinatore dell’Associazione cannabis ricreativa. Intanto a Cugnasco-Gerra arrivano 206 firme ‘anti-puzza’ da coltivazione outdoor
Mendrisiotto
16 ore

Salta l’accordo fra Chiasso e Balerna sulle case anziani

Balerna abbandona il progetto di creare un ente autonomo con i vicini. Ma Chiasso è deciso a centrare l’obiettivo, ma in solitaria
Luganese
16 ore

Piscina di Savosa, scatti sott’acqua a caccia della luce

Quattro ballerine, una macchina fotografica e, sullo sfondo, luoghi della cultura: sono gli ingredienti di ’Fluttuazioni Divine’ di Franco Taranto
Ticino
1 gior

La destinazione Ticino è piaciuta anche con la pandemia

Uno studio dell’Università di San Gallo ha fatto emergere il valore turistico del territorio. Attività all’aperto e aree verdi, gli atout su cui puntare
Mendrisiotto
1 gior

Masseria di Vigino, il Cantone assicura la tutela del bene

L’interesse c’è. E anche la disponibilità a cedere il complesso a potenziali promotori (con tanto di sussidi). Purché il progetto sia rispettoso
Luganese
1 gior

Lugano, un pic-nic per sensibilizzare contro il Covid Pass

Si è svolta nella calma l’azione spontanea di protesta in centro città contro le discriminanti disposizioni decise dal Consiglio federale.
Mendrisiotto
28.07.2021 - 17:180
Aggiornamento : 29.07.2021 - 08:16

Tagli alla Burberry, ridotto il numero di licenziamenti

Sindacati e azienda hanno trovato un accordo su un piano sociale e sulle misure di accompagnamento per i dipendenti toccati

È giunta alla fine la trattativa, tra sindacati e azienda, in merito al licenziamento collettivo alla Burberry di Mendrisio. La misura, in un primo momento, avrebbe dovuto toccare 15 dei 35 dipendenti impiegati presso i due punti vendita al terzo piano del FoxTown. La discussione avvenuta ieri tra le parti ha però portato dei risultati significativi, come ci conferma telefonicamente il segretario regionale Unia Ticino e Moesano Giangiorgio Gargantini: «Siamo riusciti a ridurre il numero di licenziamenti, che non saranno quindi più 15 come previsto in un primo momento». Per i dipendenti che saranno lasciati a casa è inoltre stato trovato un accordo in merito a un piano sociale e a una serie di misure d'accompagnamento. Dipendenti e sindacati si sono invece riuniti questa mattina per fare il punto della situazione. Un incontro che ha dato la luce verde all'accordo dato che l'ultima parola spettava ai lavoratori. «Quella di oggi resta comunque una giornata difficile e non si può certo esprimere soddisfazione quando delle persone perdono il proprio posto di lavoro. Ai collaboratori lasciati a casa va tutta la nostra solidarietà». 

‘Lavoro di squadra’

Sulla stessa lunghezza d'onda anche il commento di Giorgio Fonio, segretario regionale Ocst Mendrisiotto: «Il dispiacere oggi resta, e non lo si può negare. Allo stesso tempo possiamo dire che un risultato è stato raggiunto. Da parte dell'azienda abbiamo osservato che un gesto nei confronti dei lavoratori è avvenuto». A rendere possibile la trattativa, come già riferito negli scorsi giorni, era stata la mancata apertura dei punti vendita lunedì. Un braccio di ferro che aveva spinto il noto marchio di moda britannico a sedersi a un tavolo per discutere. «È stato fatto un ottimo lavoro d'insieme tra noi, Unia e i dipendenti», ha riconosciuto il segretario Ocst. 

Denunciati i modi

A finire nell'occhio del ciclone erano stati soprattutto i modi utilizzati dall'azienda per comunicare i tagli. Ai dipendenti una prima notizia sull'avvio di una procedura di consultazione, a seguito di un possibile licenziamento collettivo, era giunta lo scorso 28 giugno, con il successivo intervento dei sindacati. L'apice, secondo gli interessati, lo si era invece raggiunto venerdì scorso quando una mail comunicava la conclusione della procedura. Nel messaggio di posta elettronica si dava inoltre uno spazio di tempo minimo (meno di un'ora) ai dipendenti che volevano lasciare volontariamente il posto di lavoro per mandare eventuali comunicazioni. La questione si è conclusa quindi quest'oggi con il punto d'incontro raggiunto tra le parti. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved