ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
7 ore

‘Spetta agli organizzatori gestire i propri rifiuti’

Il Municipio risponde a un’interrogazione in cui si questionava sull’impatto ambientale delle manifestazioni pubbliche
Luganese
8 ore

Lac, bilancio condizionato dalla pandemia del Covid

L’ente culturale fa segnare un leggero utile d’esercizio, i conti in Consiglio comunale
Bellinzonese
8 ore

Bodio: riprendono i mercatini benefici dell’Associazione Alessia

A partire da mercoledì 1 febbraio nello stabile ex Monteforno
Ticino
8 ore

Città dei mestieri, ‘un punto centrale, ora bisogna irradiarsi’

Presentato il bilancio del terzo anno: in continua crescita gli utenti alla ricerca di informazioni su formazione professionale e mondo del lavoro
Mendrisiotto
8 ore

Truffe per almeno due milioni di franchi: venti mesi sospesi

Condannato alle Assise correzionali di Mendrisio un 67enne per fatti avvenuti tra il 2012 e il 2014. Danneggiate oltre 19 persone.
Bellinzonese
9 ore

Porte aperte alle Scuole Santa Maria di Bellinzona

Giovedì 9 febbraio possibilità di assistere alle lezioni e incontrare i docenti di scuole elementari e medie
Luganese
9 ore

Gli orologi... del crimine, confiscati e messi all’asta

Rolex, Cartier, e una quantità di monili a un incanto giudiziario a Rivera
Ticino
9 ore

Ufficio anziani e cure a domicilio, nominato Daniele Stival

Prende il posto di Francesco Branca, in pensione dopo una lunga carriera. La nomina è stata decisa nella riunione di mercoledì dal Consiglio di Stato
Ticino
9 ore

Aumento delle stime fiscalmente neutro, oltre 17mila le firme

I promotori dell’iniziativa popolare costituzionale hanno depositato oggi in Cancelleria le sottoscrizioni
27.07.2021 - 12:36
Aggiornamento: 21:12

Mendrisiotto, tutti i fiumi sono esondati

I pompieri hanno finora effettuato 95 interventi. Una cinquantina i militi impegnati sul territorio

mendrisiotto-tutti-i-fiumi-sono-esondati
Il fiume Breggia come non si era mai visto (Ti-Press/Davide Agosta)
+7

Sono ingenti i danni provocati dalle violenti piogge che stanno cadendo incessanti da ore sul Mendrisiotto. «Tutti i fiumi sono esondati – ci dice al telefono Alberto Ceronetti, vice comandante del centro di soccorso cantonale Pompieri del Mendrisiotto –. Al momento (intorno alle 12, ndr) abbiamo effettuato 95 interventi e sul territorio sono operativi 50 uomini». La situazione resta comunque in divenire e l'elenco dei disagi è destinato ad allungarsi. Oltre alla Valle di Muggio, in mattinata è avvenuta una chiusura parziale del centro Breggia di Balerna (al momento limitata ai parcheggi sotterranei, ma non è da escludere che l'intera struttura venga chiusa, considerato l'importante innalzamento del vicino fiume Breggia), la chiusura della dogana di Ponte Faloppia, un cedimento della via alle Cascine di Vacallo, la chiusura della strada industriale all'altezza dello svincolo di Mendrisio, la chiusura della strada per la Residenza Generoso di Capolago dove di recente sono state inaugurate le ove , riempite da una colata di materiale e anche la chiusura almeno fino a domani dei binari della ferrovia Monte Generoso. Un elenco, come detto, destinato ad allungarsi. Il traffico in tutto il Distretto risulta congestionato. 

 

In un comunicato, la Polizia cantonale spiega che si registrano in tutto il comprensorio (e in particolar modo in Valle di Muggio, a Morbio, Novazzano, Genestrerio, Chiasso e Vacallo) diversi allagamenti, scoscendimenti, colate di detriti, cedimenti di muri e alberi caduti – non si sono registrati feriti – che hanno richiesto la chiusura di alcuni dei tratti di strada interessati. Sono impegnati agenti della Polizia cantonale e, in supporto, della Polizia comunale di Chiasso e della Polizia Città di Mendrisio, nonché i pompieri del Centro di Soccorso Cantonale Pompieri del Mendrisiotto.

La zona più colpita dalle intemperie, aggiunge il comandante, è quella del Basso Mendrisiotto. In un secondo momento, complice l'innalzamento del fiume Laveggio, le richieste d'intervento sono arrivate anche dalla zona di Riva San Vitale e Stabio. Oltre agli allagamenti, «ci sono muri che crollano e case e palazzi evacuati, anche se solo in modo parziale, nella zona bassa di Chiasso per pericoli legati all'elettricità», aggiunge Ceronetti. Mentre nel Mendrisiotto si sta rivedendo il sole, gli interventi dei pompieri continueranno per tutta la giornata. L'allerta rimane alta. “Fenomeni simili sono ancora possibili per le prossime ore in Ticino – aggiunge la Polizia –. In quest'ambito si raccomanda alla popolazione di non sostare nei pressi di piante e di corsi d'acqua, di fissare gli oggetti leggeri e di spostare al coperto tutti gli altri oggetti”.

 

 

Leggi anche:

Bombe di acqua, colpiti strade e sottopassaggi

Fango e detriti del Generoso non sono più una minaccia

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved