ULTIME NOTIZIE Cantone
Video
Ticino
1 ora

La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale

Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
5 ore

A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate

L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
5 ore

Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc

Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
5 ore

‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’

Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
14 ore

‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’

La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
14 ore

Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No

Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
14 ore

‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’

Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
Luganese
15 ore

La proposta: due vie a senso unico a Cassarate

In un’interrogazione, la consigliera comunale Lara Olgiati (Plr) ritiene che la modifica viaria delle vie Pico e Vicari migliorerebbe traffico e sicurezza
Gallery
Mendrisiotto
15 ore

Boffalora: al posto della villetta arrivano due palazzine

Altro cantiere residenziale in vista alla porta nord di Chiasso. L’operazione annuncia un investimento di oltre 6 milioni di franchi
Luganese
15 ore

Il 46° parallelo a Lugano? ‘Lo promuoverà l’ente turistico’

Non sarà il Comune, se non indirettamente, ad assumersi la promozione della latitudine geografica che attraversa la città
Locarnese
16 ore

Picchiò un ragazzo in Piazza Grande, 3 anni di carcere

Un 19enne di origini siriane residente nel Luganese colpevole anche di rapina, infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti
Luganese
16 ore

Lugano, viadotto del Brentino: ‘Progetto in pausa’

Slitta qualsiasi ipotesi di riqualifica del comparto, in attesa che si completino gli approfondimenti su altri temi (PoLuMe e svincolo Lugano Sud)
Ticino
16 ore

Il salario minimo legale non sarà adeguato al rincaro

Il Consiglio di Stato boccia la mozione di Ivo Durisch (Ps): ‘Un adeguamento sarebbe contrario alla volontà del legislatore e alla legge’
17.07.2021 - 11:09
Aggiornamento: 23.07.2021 - 20:48

Ad Arzo una colonnina va in soccorso di ciclisti in... panne

L'iniziativa, nata dalla passione di due fratelli, si propone di aiutare chi va in bicicletta con una prima assistenza meccanica, oltre che con bende e cerotti

ad-arzo-una-colonnina-va-in-soccorso-di-ciclisti-in-panne
Sabato al varo di 'Sos Bike' c'era anche Cadel Evans (Ti-Press/E. Bianchi)

Oggi ci sono gli emuli di Pogacar, Roglic o Cavendish a macinare chilometri. Ieri e l'altroieri si rincorrevano i campioni del passato, più o meno recente. Il tempo passa, le passioni restano. Sta di fatto che le strade del Mendrisiotto da un bel po' sono il terreno di prova di tanti amanti della bicicletta. C'è chi sfoggia l'ultimo modello da corsa, chi preferisce il rampichino e chi si è votato alla due ruote elettrica; comunque la si pensi, si pedala. E se prima della crisi sanitaria questo mezzo di locomozione aveva già guadagnato terreno, simbolo della mobilità dolce, nell'era post-Covid-19 sembra proprio aver conosciuto un vero boom. Di percorsi su cui misurarsi, del resto, non ne mancano nel Distretto. Così spesso e volentieri chi spinge sui pedali imbocca le strade della Montagna, puntando a Meride, ma anche più su, verso il Serpiano. Niente può ormai fermare cicloamatori e cicloturisti. Certo, niente se non una foratura o il salto della catena. E allora che fare? Due fratelli di queste parti, Giampiero e Franco Edera, che la bici ce l'hanno nel sangue, si sono fatti venire un'idea. E l'hanno realizzata.

Una colonnina per la prima assistenza

In realtà hanno 'importato' una felice intuizione che nella regione del lago di Garda ha già preso piede. E che Giampiero Edera con i suoi amici ciclisti hanno incrociato qualche tempo fa. La trovata sta tutta in una colonnina metallica, preziosa alleata di chi va in bici, spuntata nei giorni scorsi nell'area di sosta di un vecchio distributore sulla strada cantonale ad Arzo - al numero 18 di via Andrea Salvatore Aglio - e operativa, in veste ufficiale, da sabato. «Abbiamo pensato di ribattezzarla 'Sos Bike' - dicono a 'laRegione' Giampiero e Franco Edera -. In effetti, in poco spazio viene garantita una assistenza a livello tecnico e di manutenzione e al contempo si risponde alle prime necessità di un pronto soccorso. «Il tutto - tengono a sottolineare - in modo gratuito e solidale. Abbiamo un'unica richiesta, che chi fa capo alla colonnina lasci tutto in ordine e sostituisca quanto ha preso. Contiamo, insomma, sulla responsabilità civica di ciascuno».

Dalle camere d'aria ai cerotti

L'intento è chiaro: dare una mano agli appassionati della bici che si trovano in difficoltà. «Chi, come noi, va in bicicletta, sa bene che un guasto può capitare. E a volte non basta una piccola pompa a risolvere il guaio, serve una attrezzatura migliore». E alla colonnina la si può trovare. «C'è quanto basta - ci spiega Giampiero Edera -. Cacciaviti, pinze, una pompa efficiente, delle camere d'aria, uno spray per la catena e anche due prese (una svizzera e una europea) per le bici elettriche (stiamo anche pensando di sistemare un piccolo impianto fotovoltaico). In altre parole, tutto quanto occorre per un primo soccorso meccanico e una riparazione veloce.  Per agevolare le operazioni è stato sistemato pure un gancio dove è possibile appendere la bici. Accanto c'è, poi, anche una cassetta per il pronto soccorso farmaceutico, con bende, cerotti, disinfettante e persino una penna-siringa con dell'antistaminico per chi dovesse avere un attacco allergico».

Al varo c'era anche Cadel Evans

La collocazione, d'altro canto, è strategica: le strade della Montagna sono inserite anche nei percorsi del Tcs, quindi ben frequentate. Quanto all'utilità dell'iniziativa è evidente. «Appena posata la colonnina, un po' di persone si sono già fermate, ad esempio, a gonfiare le gomme della bicicletta. Quindi confidiamo possa diventare un punto di riferimento, ora che è stata inaugurata». Un momento simbolico, quello condiviso sabato, al quale oltre agli amici dei due fratelli non ha voluto mancare neppure Cadel Evans, il campione del mondo 2009 a Mendrisio. Un bel riconoscimento per i due fratelli, che non hanno faticato neanche a trovare dei sostenitori, importanti per condurre in porto il progetto. È il caso dell'Adicons, l'Associazione per la difesa dei consumatori, della farmacia Pestoni di Stabio, di Bettoni cicli e Alsolis di Mendrisio e della Csr Impianti di Rancate.

«Adesso la nostra speranza - ci confidano Giampiero e Franco Edera - è che altri riprendano l'idea, così da creare una rete di colonnine di soccorso per ciclisti sul territorio, lungo le strade più battute dagli appassionati». Non avete pensato di rivolgervi ai Comuni della regione? «È nata come una cosa nostra. Ma può essere senz'altro da stimolo». Come dire che questo potrebbe essere solo l'inizio. Nel frattempo, gli amanti delle due ruote ringraziano.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved