ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
42 min

Una radio di quartiere per dar voce ai ragazzi

Il progetto del Centro giovani di Chiasso cercherà di far avvicinare le nuove generazioni al mondo della comunicazione radiofonica
Intercomunale del Piano
42 min

‘Polizia, la prossimità non va indebolita’

Grazie al ‘matrimonio’ con Minusio aumentata la presenza sul territorio: ‘Rimane la priorità, inimmaginabile pensare di rinunciarvi’
Bellinzonese
3 ore

Ospedali di valle, Martinoli pronto a ritirare l’iniziativa

Blenio e Leventina: il primo firmatario difende la nuova proposta di testo conforme elaborata dal Gruppo di lavoro ma bocciata in novembre dall’assemblea
Luganese
3 ore

Nella Pregassona del poliziotto di quartiere

Mentre prosegue la campagna ‘Caffè con l’agente’, volta alla conoscenza fra cittadini e agenti di prossimità, nostro reportage dal popoloso rione
Mendrisiotto
3 ore

Il coro La Grigia di Chiasso compie cinquant’anni

Mezzo secolo è trascorso per questo gruppo chiassese: un’impresa non facile, specialmente dopo la pandemia
Luganese
9 ore

Il futuro dell’aeroporto? Lo deciderà il legislativo di Lugano

Anche voci contrarie allo scalo nella serata pubblica organizzata a Bioggio, con il municipale Filippo Lombardi e il consigliere nazionale Bruno Storni
Ticino
11 ore

‘Nessun soccorso rossoverde per salvare il posto a Claudio Zali’

È il messaggio lanciato da Fabrizio Sirica. ‘È il padre cantonale del progetto PoLuMe. Rappresenta una finta ecologia che vogliamo combattere’.
Mendrisiotto
11 ore

Direttiva Plr a porte chiuse a Mendrisio

I vertici si sono ritrovati al Coronado, ma nessuno parla. I commenti sono rinviati ai prossimi giorni
Mendrisiotto
13 ore

Giornata contro il cancro infantile, ci si trova a LaFilanda

Il gruppo genitori ‘Insieme con Coraggio’ organizza un pomeriggio di festa per il 15 febbraio
09.06.2021 - 18:05
Aggiornamento: 14.06.2021 - 18:55

Mendrisio, la piscina costa più cara. Scatta l'interrogazione

Quattro consiglieri dell'AlternativA chiedono al Municipio le ragioni del rincaro sui residenti. Rilanciati anche i ripari fonici

mendrisio-la-piscina-costa-piu-cara-scatta-l-interrogazione
Meta di tanti abitanti della Città (Ti-Press)

Quando si è trattato, nel 2019, di votare un milione di franchi a favore delle migliorie all'interno della piscina comunale di Mendrisio, nessuno si è tirato indietro. Aperta la stagione balneare 2021, segnata ancora dalle disposizioni anti-Covid, ci si è ritrovati, però, con biglietti e abbonamenti più cari per i residenti. Una scelta risultata indigesta a un gruppo di consiglieri comunali dell'AlternativA, a maggior ragione perché i rincari hanno interessato solo gli abitanti della Città, che hanno visto passare il biglietto d'ingresso da 3 franchi e 50 a 4, ma soprattutto l'abbonamento stagionale da 60 a 80 franchi. Mentre per i non residenti si è applicato uno 'sconto': da 9 e 50 a 8 franchi per gli adulti.

'Come mai questi rincari?'

Ecco che per il gruppo di consiglieri un tuffo in piscina si è rivelato subito... "salato". Di conseguenza, la prima domanda rivolta al Municipio va dritta al punto: come mai, davanti alle ricadute della pandemia e a "un periodo già pesante per i singoli e le famiglie", si è deciso di "alzare i prezzi per i residenti e di abbassarli per i non residenti"? Ma c'è anche un'altra scelta che fa discutere. Oltre a rivedere l'abbonamento stagionale, fanno notare Claudia Crivelli Barella, Marion Bernardi, Daniela Carrara e Andrea Stephani, "non esiste più la possibilità, molto utilizzata dalle famiglie, di acquistare un abbonamento per dieci entrate (costava 25 franchi)". Anche qui, per quale motivo si è tolta "la comoda e apprezzata tessera da dieci entrate"?

'A quando i ripari fonici?'

C'è, però, anche un altro tema che riaffiora nell'interrogazione del gruppo, quello delle barriere foniche. In effetti, si ricorda, è risaputo che "l’ubicazione delle piscine comunali non sia particolarmente felice, in particolare per la vicinanza con l’autostrada e il conseguente inquinamento dell’aria e fonico". Tant'è che in occasione dell'investimento da un milione, tanto la Gestione che le Opere pubbliche avevano sollevato il problema, sollecitando un intervento. Giunti sin qui, si domanda, "quando si prevede di installare i ripari fonici per la tutela della salute dei bagnanti?".

A suscitare la curiosità dei quattro consiglieri è altresì la gestione del tetto massimo di 900 ingressi nel computo fra residenti e no. Così come si chiedono lumi sulle proposte di animazione dello stabilimento balneare. Nel 2020 in sede di Commissione della gestione, fanno presente, si era parlato di "organizzare degli aperitivi e feste all’interno della piscina comunale, luogo ideale in quanto lontano dai centri abitati e particolarmente suggestivo grazie agli specchi d’acqua". Ora come ora, si interroga, "l ’idea è stata abbandonata o esiste un progetto, ora che le norme Covid si sono alleggerite (come del resto già l’anno scorso durante i mesi estivi), e che la popolazione ha più che mai desiderio di incontrarsi e di trascorrere momenti conviviali di alleggerimento dopo i pesanti mesi invernali che abbiamo vissuto?".

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved