ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
14 min

Atti sessuali con fanciulli, in carcere istruttore di yoga

L’uomo, sulla sessantina, lavorava in un centro del Luganese. Si trova in carcere da quest’estate su denuncia di almeno tre vittime
Luganese
53 min

La Croce Rossa cerca persone che si dedichino agli anziani

La pandemia ha dimezzato la disponibilità di volontari e si fatica a trovare nuove leve. Pronta risposta, invece, per l’emergenza migranti dall’Ucraina.
Mendrisiotto
4 ore

Da Sciaffusa a Castel San Pietro per la Masseria di Vigino

Una coppia d’Oltralpe ha dichiarato il suo interesse per l’antico complesso rurale. Effettuato un sopralluogo con l’Ufficio dei beni culturali
Bellinzonese
5 ore

Tragedia in montagna, monitori indagati per omicidio colposo

Inchiesta sui due 14enni varesini morti sopra Ghirone: gli accompagnatori respingono le accuse riguardo alla scelta del sentiero impervio non ufficiale
Bellinzonese
9 ore

Incendio nel grottino di un’abitazione a Gnosca

Fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita. Sul posto sono giunti polizia e pompieri, per spegnere le fiamme
Ticino
12 ore

Nicola Klainguti nuovo capo della Sezione sviluppo territoriale

Lo ha nominato il Consiglio di Stato. Il Laureato in scienze della terra al Politecnico federale di Zurigo entrerà in carica il 1. gennaio
Ticino
13 ore

Responsabilità sociale, da Comuni e imprese c’è interesse

Oltre 200 persone hanno seguito una giornata su questo tema organizzata dai consiglieri di Stato Christian Vitta e Norman Gobbi
Ticino
13 ore

‘Il Servizio violenza domestica della Cantonale va potenziato’

Tamara Merlo e Maura Nembrini Mossi: ‘250mila franchi in più per raddoppiare le unità’. Più Donne propone un emendamento al Preventivo 2023
10.05.2021 - 17:15
Aggiornamento: 19:30

Odori e schiume nel Faloppia? Colpa della pioggia

La riunione tenutasi fra i componenti del gruppo tecnico della Regio insubrica ha individuato nel meteo il colpevole dei recenti olezzi riscontrati nel fiume

odori-e-schiume-nel-faloppia-colpa-della-pioggia
Acqua azzurra, acqua chiara?

Pare che questa volta sia colpa della pioggia. Dopo l'articolo pubblicato dal nostro giornale, lo scorso 3 maggio, che denunciava l'ennesimo caso di acque transfrontaliere poco... chiare, la questione a cavallo del confine fra Ticino e Lombardia sembra trovare nel meteo un colpevole. La giustificazione ci è portata dall'esito della videoconferenza che si è tenuta oggi sul mezzogiorno fra i componenti del gruppo tecnico “Qualità acque Breggia - Faloppia” della Comunità di Lavoro Regio Insubrica, composto dai rappresentanti del Dipartimento del territorio del Cantone Ticino, di Regione Lombardia (sede territoriale di Como), del Consorzio depurazione acque di Chiasso e dintorni, del Consorzio manutenzione arginature del basso Mendrisiotto, del Comune di Chiasso, della Provincia di Como, dell’Ufficio d’Ambito di Como, di Arpa Lombardia Dipartimento provinciale di Como e di Como Acqua.

Coordinato dal segretario, Francesco Quattrini, il gruppo ha provveduto – secondo quanto reso noto da un comunicato stampa – "a un aggiornamento reciproco, a seguito delle segnalazioni (avvenute gli scorsi 10 marzo e 29 aprile) della torbidità delle acque e della presenza di schiume nel fiume Faloppia". Sono stati forniti, in particolare, dei dettagliati rapporti sulle verifiche effettuate in loco immediatamente dopo le segnalazioni di alcuni cittadini, dalle quali risulta che le problematiche sarebbero state provocate "da grandi valori di intensità di pioggia che hanno fatto seguito a un periodo di siccità prolungata". Non è stato, quindi, indicato un 'colpevole' umano, ma semplicemente il decorso e la portata più o meno capienti del corso d'acqua. 

Nell’ambito del gruppo si sono scambiate inoltre una serie di informazioni per quanto concerne i lavori di miglioria delle reti di collettamento delle acque reflue in territorio italiano, in particolare si è sottolineato il termine dei lavori relativi al terzo lotto del collettore che interessa i Comuni di Uggiate, Colverde e Ronago, e confermato come siano in corso i lavori del primo lotto. I membri del gruppo tecnico, peraltro, hanno convenuto dell’efficacia delle procedure di segnalazione concordate tra le parti. Sta di fatto che ogni 'tre per due' nel Faloppia c'è qualcosa che non va...

                                                                                                      

Leggi anche:

Faloppia, odori e schiume: Chiasso pensa al pugno duro

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved