alla-scuola-di-morbio-il-clima-e-tranquillo
Per una sezione sarà didattica a distanza (Ti-Press)
Mendrisiotto
26.02.2021 - 18:090

'Alla scuola di Morbio il clima è tranquillo'

Parla Claudia Canova, sindaco del paese. Al momento si tratta di un solo caso in una classe di quinta elementare

Dovranno 'resistere' fino a giovedì prossimo. Sino ad allora gli alunni di una classe di quinta elementare dell'Istituto scolastico comunale di Morbio Inferiore dovranno restare a casa in quarantena. La conferma è giunta oggi, venerdì: un bambino della sezione - l'unica interessata dell'intera sede scolastica - è risultato positivo al Covid-19; e si è accertato che si tratta della variante inglese. Per lui come per i suoi compagni per circa una settimana la scuola la si seguirà a distanza.

'Nessun altro caso'

«Per il momento la situazione è questa - conferma a 'laRegione' Claudia Canova, sindaco di Morbio Inferiore -. All'istituto il clima è tranquillo. Non si sono registrati, in effetti, altri casi, quindi gli altri allievi frequentano in presenza - spiega -. Tutti, del resto, hanno ricevuto un'informazione adeguata. Di conseguenza si sono seguiti i protocolli previsti, adottando le misure precauzionali richieste». A questo punto, insomma, non rimane che aspettare. «Continueremo a seguire e a valutare l'evoluzione della situazione», ribadisce Canova.

I precedenti nel Mendrisiotto

Ad oggi secondo quanto comunica lo stesso Decs, il Dipartimento educazione, cultura e sport, in Ticino non vi sono altre classi in regime di quarantena. Certo è che per Morbio Inferiore non è la prima volta. Anzi, proprio la scuola media del paese è stato il primo istituto scolastico del cantone a registrare la presenza di casi di variante inglese fra gli studenti. A tal punto da dover chiudere tutta la sede. A fine gennaio, invece, era toccato a una classe delle Elementari di Stabio. Anche in quel caso era stato un unico scolaro a rimanere contagiato con la variante britannica del coronavirus. Il che aveva fatto tirare un sospiro di sollievo. Non prima, però, di aver messo in campo un depistaggio sull'intera sezione e sui docenti interessati: una trentina i test effettuati. Così, trascorsi i dieci giorni canonici tutto è tornato alla normalità scolastica. Ed è ciò che adesso si augurano pure a Morbio Inferiore.

© Regiopress, All rights reserved