il-ppd-di-mendrisio-pronto-alla-sfida-difende-i-tre-seggi
Ppd e Verdi liberali rivendicano: 'Abbiamo le carte in regola'
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
5 ore

"Il calo demografico in Ticino ci preoccupa?"

È l'interrogativo posto da Laura Riget (PS), Sabrina Aldi (Lega) e Fiorenzo Dadò (Ppd) al Consiglio di Stato attraverso un'interrogazione
Gallery
Locarnese
7 ore

Ciclopiste, lungo la Melezza si completano i raccordi

Passerelle ciclopedonali allo studio a Golino e nella campagna di Verscio, nuova rampa d'accesso a Tegna per il tratto che conduce in Vallemaggia
Mendrisiotto
9 ore

Terza corsia A2: 'Il rischio? Un cantiere infinito'

Cittadini e istituzioni si dicono preoccupati per la durata dei lavori, che al potenziamento autostradale fra Lugano e Mendrisio somma AlpTransit a sud
Luganese
9 ore

'Così in pochi giorni abbiamo fondato Arogno 2021'

L'ex magistrato Emanuele Stauffer è candidato per il Municipio, ma guarda all'intera lista. 'Siamo affiatati, possiamo sperare in almeno due seggi'
Bellinzonese
9 ore

Pannelli fotovoltaici al semisvincolo di Bellinzona?

È la domanda che la granconsigliera Ppd Maddalena Ermotti-Lepori ha rivolto al Consiglio di Stato
Bellinzonese
12 ore

Riviera Airport, una nuova realtà tra gli aeroporti ticinesi

Il Municipio rivierasco ha attivato la procedura federale per ottenere l'autorizzazione a gestire l’ex aerodromo militare di Lodrino
Ticino
12 ore

Mancano logopedisti, vari pazienti non possono essere seguiti

Un viaggio fra le caratteristiche della professione e le cause che portano a sviluppare un disturbo del linguaggio
Ticino
13 ore

In Ticino 52 nuovi contagi e due decessi

Nelle ultime 24 ore nel Cantone altri 8 ricoveri. In sette hanno potuto lasciare le strutture sanitarie
Bellinzonese
17 ore

Comuni: meno soldi dai ricchi ai poveri? Il ‘no’ alza la voce

Perequazione, Covid e taglio provvisorio del contributo di livellamento: tra i beneficiari c'è già chi parla di referendum
Gallery
Mendrisiotto
17 ore

Viggiù, dove l'immunità di gregge da Covid-19 si fa realtà

Reportage dal comune varesino di frontiera. Qui più dell'80% dei cittadini è stato vaccinato dopo la paura delle varianti fra cui una (ancora) sconosciuta.
Ticino
17 ore

La pandemia e il boom dei giocattoli erotici

La vendita di questi articoli è cresciuta enormemente, specie durante i lockdown. Ma si tratta di un cambiamento socioculturale iniziato prima.
Luganese
1 gior

Lugano, Speziali: 'I veleni sui social fanno male a tutti!'

Intervista al presidente del Plr cantonale che parla del Polo sportivo e delle divisioni 'in via di assestamento' sezione cittadina del partito
Ticino
1 gior

Scuola di polizia, il corso di preparazione è online

Lo organizza il sindacato Vpod in vista dell’edizione 2022. Si svolgerà in modalità remoto a causa delle disposizioni sanitarie
Ticino
1 gior

Rete uno: Una voce femminile per ‘Millevoci’

Il consiglio del pubblico ha analizzato l'offerta Rsi e giudica come un salto di qualità la nuova formula adottata dal programma mattutino
Luganese
1 gior

Aeroporto, secondo ricorso contro la decisione del Municipio

Dopo il gruppo indiano Skn Haryana City Gas Distribution Private Limited, anche la Northern Lights Ag contesta una violazione delle norme sugli appalti
Locarnese
1 gior

L'influencer e il docente, fra droga e bollicine

I contorni dell'assurdo festino notturno alle Medie 1 di Locarno, che ha portato alla denuncia penale di 7 persone (e alla sospensione dell'insegnante)
Ticino
1 gior

La sicurezza informatica al tempo della pandemia

Primo anno di attività della campagna di prevenzione ‘Cyber sicuro’. I criminali ‘entrano in casa’ in un altro modo
Bellinzonese
1 gior

In manette un impresario edile attivo nel Bellinzonese

L'uomo, cittadino italiano, avrebbe accumulato debiti per circa 10 milioni di franchi. Si parla soprattutto di impegni con le banche non onorati
Ticino
1 gior

Creato un piano per l'eliminazione della violenza sulle donne

Il collettivo femminista Io l'8 ogni giorno presenta una serie di riflessioni e di proposte concrete
Mendrisiotto
20.01.2021 - 22:420
Aggiornamento : 21.01.2021 - 17:57

Il Ppd di Mendrisio pronto alla sfida, difende i tre seggi

Il partito reagisce alle bordate del Plr. Il presidente Dadò: 'Rispondete con un risultato brillante'

  ELEZIONI COMUNALI - LE IDEE
Sei un candidato alle prossime elezioni?

Tre municipali uscenti, sette candidati al Municipio e, in casa, aspirazioni più numerose dei seggi che il Ppd di Mendrisio si prepara a difendere dalle ambizioni delle altre forze politiche. Oggi l'obiettivo primario e dichiarato è quello di tenere le posizioni, quindi di riconfermare tre rappresentanti al tavolo dell’esecutivo. La riconquista della poltrona di sindaco, a quanto pare, dovrà attendere. Più di un partito, in effetti, sta facendo un pensierino sul terzo seggio del partito di maggioranza relativa. Soprattutto ora che il sindacato è stato 'ceduto' al Plr; che si è mostrato agguerrito in occasione della sua assemblea, a… distanza a causa del Covid-19. E questa sera, mercoledì, si sono ritrovati sul web pure gli esponenti popolari democratici e di Generazione giovani - con punte di un centinaio di militanti collegati via Zoom -, che si preparano ad affrontare la campagna elettorale e la prova delle urne con un alleato in più, i Verdi liberali. A questa tornata elettorale i numeri, infatti, saranno davvero importanti - forse più che in altre occasioni - per mettere in fila i partiti in corsa.

Il Plr attacca, il Ppd risponde

Aperte così le schermaglie, le bordate del Plr all'indirizzo del Ppd si sono fatte sentire. La reazione di fatto non è mancata. Tant'è che ai liberali radicali devono essere fischiate le orecchie. Il primo a rispondere alle censure è stato lo stesso presidente cantonale Fiorenzo Dadò, il quale ha fatto capire a chiare lettere che si attende molto dalla Sezione mendrisiense, considerata sempre una «roccaforte» Ppd. «Ho letto - ha subito ammiccato - che i liberali radicali vi criticano e che pretendono un posto in più in Municipio. Non è una novità, lo vediamo in parlamento. Loro - ha rincarato senza perifrasi - sono sempre i migliori, gli altri invece hanno sempre qualcosa che non va. In ogni caso, non dobbiamo lasciarci influenzare: avete le carte e le persone giuste. Quindi la risposta migliore, più che la polemica, sarà una brillante rielezione con la conferma dei tre seggi in Municipio». A dare la carica ci ha pensato pure il Consigliere di Stato Raffaele De Rosa, che non ha voluto mancare all’appuntamento, proprio per dare il suo incoraggiamento e lanciare l'invito a «tenere duro» in un momento delicato, in particolare per il Mendrisiotto, con la variante britannica che incombe.

Grandi sfide in vista

Non a caso, ha fatto presente il presidente ad interim della Sezione Gianluca Padlina, «la sfida che attende tutti sarà quella di gestire la fase di transizione», in bilico tra la crisi sanitaria e quella economica. Ecco che Ppd e Verdi liberali puntano non sugli slogan ma sulle personalità e le competenze, e su una squadra che il vice sindaco in carica Paolo Danielli ha definito «intraprendente, forte e ambiziosa». L'importante, ha fatto capire, è «giocare bene le nostre carte». Da centrare c’è, del resto, il «traguardo importante» dei tre seggi, più volte evocato; consapevoli che si parte da «una situazione mai vissuta, senza sindaco uscente e con tre municipali subentrati nel corso della legislatura in corso. Si tratta giocoforza di una sfida». 

E allora le sfide vanno raccolte. La municipale Francesca Luisoni  ha ribadito che «come Comune ci si dovrà concentrare sulla ripartenza, con responsabilità e attenzione. Con accanto l'enorme sfida del nostro territorio». Un altro nodo spinoso per la Città è quello finanziario. Nodo che il municipale Manuel Aostalli (succeduto a Marco Romano a capo delle Finanze) ha già cercato di districare. Davanti alle cifre del Consuntivo 2020 e al nuovo Piano finanziario, ha detto con chiarezza, sarà richiesto «un impegno che va oltre le nostre semplici capacità, alla ricerca di soluzioni che non mettano le mani nelle tasche di contribuenti». Un compito di sicuro non facile di fronte a un possibile ritocco verso l'alto del moltiplicatore (oggi al 75 per cento), che i liberali radicali danno quasi come probabile.

Le qualità in campo

È indubbio, insomma, che questa campagna elettorale sarà ardua, per i temi cruciali sul tavolo ma non solo. Da una parte, infatti, si evoca l'«assalto alla diligenza» (Danielli), dall'altra si è pronti a combattere con il «coltello fra i denti» (Davide (Dada) Rossi, che rintuzza rimproverando al Plr un sindacato privo di 'leadership'). E proprio la capacità di governare, assieme alla forza, il coraggio di trovare soluzioni creative e la velocità di azione, per l'esponente dei Verdi liberali Marco Battaglia dovranno essere le qualità con cui «ottenere la fiducia della popolazione». Per centrare questa aspirazione, soprattutto in questo momento difficile quanto delicato, un ruolo importante potrà averlo, ha richiamato l'ex sindaco Carlo Croci, proprio l'identità di Centro del partito (che ha rafforzato i suoi valori anche nel nome a livello nazionale). Dal suo osservatorio, ha fatto presente, Croci intravvede un a società in cui si vanno acuendo le tensioni e ampliando le differenze. «Si tratta di una società che ha bisogno di ritrovare certezze, tranquillità e linee guida». Di conseguenza, ha ribadito, l'ente pubblico avrà un compito difficilissimo. D'altro canto, ha ricordato, «far politica quando no ci sono i soldi è la cosa più ardua». In una situazione simile, ecco che anche le priorità si modificano. Davanti, ha reso attenti, a cittadini che si interrogano su «come sopravvivere agli anni che stanno arrivando», la politica dei progetti può aspettare.

Schierata la squadra per il Municipio

Il plenum ha dato così il sostegno alla Lista proposta per il Municipio e che vede al fianco del vice sindaco Paolo Danielli e dei municipali Francesca Luisoni e Manuel Aostalli - rispetto a un anno fa ha fatto per così dire un passo indietro Monica Meroni Braun -, il consigliere comunale in carica Fabrizio Poma, Daniele Raffa, già candidato gran consigliere, il consigliere comunale uscente Davide (Dada) Rossi e Marco Battaglia, esponente dei Verdi liberali.

Luce verde anche alla lista del Consiglio comunale, che conta 60 nominativi, quindi si presenta al completo come quella del Plr, e che vede la presenza di 16 candidate e confermato l’obiettivo di confermare gli attuali 19 seggi.

A questo punto anche per il Ppd il diktat è «non disperdere voti».

© Regiopress, All rights reserved