ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
8 ore

Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni

L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
8 ore

Origlio, l’avventura di un negozietto di paese

Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
20 ore

Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’

Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
20 ore

‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’

Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
20 ore

Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’

A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Locarnese
1 gior

Cordoglio per la morte di Pierino Tomatis

Ingegnere, già sindaco di Lavertezzo per diverse legislature, era molto attivo in ambito energetico
Luganese
1 gior

Lugano prevede di adeguare il rincaro del 3%

Lo annuncia il Municipio nella risposta all’interrogazione presentata dalla sinistra. La decisione definitiva verrà presa il prossimo dicembre
Locarnese
1 gior

Attive della Sfg Losone sugli scudi a Zugo e a Veyrier

Ginnastica, ottimi risultati delle ragazze locarnesi, impegnate oltre Gottardo in due gare di livello nazionale
gallery
Bellinzonese
1 gior

Morobbia: dopo 20 anni e 22 milioni, inaugurato l’acquedotto

Entrato in funzione questa estate, in passato era stato contestato dalla Città e oggi produce anche elettricità per oltre mille abitanti
Locarnese
1 gior

Lento fumo, due argenti nazionali per Paolo Dova

L’esponente del Gruppo ‘PipapassioneTuri’ di Minusio si è distinto al 47° Campionato svizzero svoltosi nel Canton Zurigo
Luganese
1 gior

Un credito supplementare per la rotatoria al Piano della Stampa

Il Municipio di Lugano chiede oltre mezzo milione di franchi per una pista provvisoria che garantirà anche l’accesso al cantiere del Dsu
Mendrisiotto
1 gior

Valera verde, L’AlternativA: ‘Seguiremo con occhio vigile’

Verdi e Sinistra insieme: ‘Il fondovalle del Mendrisiotto ha bisogno di questo polmone verde. Non molleremo la presa’
Ticino
1 gior

In pensione il caposezione Circolazione, bando per sostituirlo

L’avvocato Cristiano Canova lascerà la carica il 1° aprile 2023, dopo oltre 30 anni di servizio. Pubblicato il concorso per trovare il suo successore
Bellinzonese
1 gior

Incontro con Raffaele De Rosa a Lodrino

L’evento, organizzato dal Centro di Riviera, si terrà giovedì 29 settembre dalle 18 all’ex Vetreria
Ticino
1 gior

Le settimane passano, ma non i radar, ed è ottobre

Comune per comune i punti ‘osservati speciali’ dell’azione di controllo della velocità in un’ottica di prevenzione
Grigioni
1 gior

La teleferica Arvigo-Braggio chiusa per controlli alle funi

L’esercizio dell’impianto presente nel comune di Calanca sarà sospeso lunedì 24 ottobre dalle 9 alle 11
Mendrisiotto
1 gior

Castel San Pietro, Progetto Monte: villaggio per tutte le età

Appuntamento per sabato 1º ottobre alle 9.15 in cui verranno presentati gli interventi. L’iscrizione al pranzo è obbligatoria entro il 23 settembre
10.12.2020 - 14:41
Aggiornamento: 17:40

Nel Mendrisiotto i preventivi reggono l'impatto del Covid

I disavanzi stimati non spaventano e non frenano i progetti di Balerna, Breggia, Castel San Pietro e Coldrerio

nel-mendrisiotto-i-preventivi-reggono-l-impatto-del-covid
Nessun ritocco verso l'alto del moltiplicatore (archivio Ti-Press)

La base di partenza solida – vale a dire il capitale proprio – permette di guardare al futuro con una certa serenità, con un moltiplicatore confermato, e di concretizzare gli investimenti in programma. E questo nonostante le incertezze del periodo, le previsioni in rosso e le incognite legate alla pandemia (e al gettito delle persone giuridiche). È questa la principale caratteristica che accomuna i conti preventivi licenziati da diversi Comuni del Mendrisiotto. Conti sui quali i rispettivi Consigli comunali si esprimeranno prima di Natale. 

Castello ‘comune attrattivo’

Castel San Pietro vuole “rimanere un Comune fiscalmente attrattivo con una buona qualità dei servizi erogati alla popolazione”. Il disavanzo preventivato ammonta a 1'894'170 franchi, ma per il Municipio, come si legge nel messaggio che accompagna i conti, “la situazione finanziaria non richiede immediati interventi di modifica degli intendimenti programmatici”. Per questo l'esecutivo guidato da Alessia Ponti propone il mantenimento del moltiplicatore al 55 per cento. “Considerato l'incremento del capitale dato dagli avanzi d'esercizio degli ultimi anni – 28,3 milioni –, il Municipio è convinto che ci siano le condizioni per il mantenimento del moltiplicatore, nonostante una politica d'investimento e dei servizi molto attiva”. Il piano delle opere non fa altro che confermarlo: nei prossimi 4 anni il Comune intende effettuare investimenti netti pari a 20 milioni di franchi. Per l'esecutivo “è importante completare il piano delle opere presentato”. Un piano che “riflette la richiesta di sicurezza (marciapiedi), la necessità di dotare tutte le frazioni dei necessari posteggi, la volontà di contribuire alla protezione dell'ambiente e la necessità di ammodernamento del parco immobiliare del Comune”.

Balerna, l'anno del Pian Faloppia

Balerna guarda al futuro “con un certo ottimismo anche in prospettiva futura” nonostante il disavanzo preventivato di 1,5 milioni di franchi (ottenuto con un moltiplicatore confermato all'80 per cento, un “segno di stabilità in questo periodo di estrema incertezza”) che “deriva da una significativa diminuzione del gettito fiscale relativo alle persone giuridiche”. Il prossimo anno sarà dedicato anche alla pianificazione. Nel 2021, infatti, “entrerà nel vivo la realizzazione della strada di servizio sul Pian Faloppia, che entro due anni permetterà l'urbanizzazione completa del comparto”. Il progetto stradale e i relativi piani di espropriazione possono essere consultati all'Ufficio tecnico fino al 24 dicembre. Per il Municipio guidato da Luca Pagani si tratta di “un passo essenziale per poter confermare e consolidare il ruolo di polo di sviluppo economico dell'area”. Il prossimo anno sarà anche quello della revisione del Piano regolatore, nella quale “non sono previste nuove zone edificabili, ma si punta a migliorare e armonizzare quelle già esistenti, favorendo la creazione di spazi verdi fruibili alla popolazione per migliorare la qualità di vita sul nostro territorio”. Gli investimenti inseriti a preventivo ammontano a 4 milioni. Tra questi, ci sarà anche la progettazione definitiva dell'ampliamento del Centro degli anziani, fino a giungere alla licenza edilizia: la ‘variante di poco conto’ del Piano particolareggiato del nucleo di Balerna pubblicata dal Municipio “è diventata definitiva”. L'ormai noto inquinamento chimico nel Pozzo Prà Tiro, e la conseguente posa di sei silos esterni al pozzo di captazione contenenti carbone attivo, porteranno “a un ritocco verso l'alto di 25 centesimi al metro cubo del prezzo di vendita dell'acqua”. Una decisione definitiva sarà presa dal Municipio, tramite ordinanza, “quando conosceremo le spese effettive per tutte le misure attivate dall'Azienda Pozzo Prà Tiro”.

Coldrerio, una traccia per il futuro

Coldrerio, che stima un disavanzo di 946mila franchi, guarda alla prossima legislatura e propone “dei temi da sviluppare, conscio del fatto che sarà compito dell'esecutivo che scaturirà dalle urne il prossimo aprile, chinarsi su piano finanziario e piano delle opere per le prossime legislature”. Quella inserita a preventivo è “una sorta di traccia che, se condivisa, permetterà di pianificare a medio e lungo termine il futuro di Coldrerio con una visione improntata sulla continuità”. Tra i punti segnalati ci sono la vicinanza al cittadino con l'apertura del Centro intergenerazionale Parco San Rocco, l'attenzione all'ambiente e alla qualità di vita e le basi per una collaborazione tra i Comuni della regione. L'esecutivo guidato da Corrado Solcà sottolinea che “il preventivo 2021 segna l'interruzione del trend di risultati positivi registrati negli ultimi esercizi”. Il disavanzo previsto “influisce negativamente sugli obiettivi fissati nelle condizioni quadro emanate dal Municipio, in particolare sul mantenimento dell'equilibrio finanziario, pur restando in linea rispetto ai piani finanziari”. Avere consolidato il capitale proprio “permette si guardare con una cauta serenità alla futura pressione fiscale comunale”.

Breggia, moltiplicatore sempre al 95

Il Municipio di Breggia stima invece un disavanzo di 149'180 franchi ottenuto con un moltiplicatore stabile – sin dalla nascita del Comune – al 95 per cento. “In questo momento sussistono diversi fattori di incertezza che devono essere tenuti in considerazione – spiega l'esecutivo guidato da Sebastiano Gaffuri nel messaggio che accompagna i conti –, a partire dall'attuale situazione legata alla pandemia Covid-19, non solo per i costi generati a livello di gestione corrente ma soprattutto per l'incidenza che la medesima potrà effettivamente generare sui gettiti d'imposta nei prossimi anni, nonché a seguito di eventuali modifiche che potrebbero subentrare nei prossimi anni alle normative federali e cantonali”. Per il prossimo anno Breggia intende effettuare investimenti netti di 4,5 milioni. Tra questi figurano lo sviluppo del progetto definitivo per la realizzazione delle nuove sedi di scuola dell'infanzia a Lattecaldo e i lavori di realizzazione del piano viario di Caneggio.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved