ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
7 ore

‘Spetta agli organizzatori gestire i propri rifiuti’

Il Municipio risponde a un’interrogazione in cui si questionava sull’impatto ambientale delle manifestazioni pubbliche
Luganese
8 ore

Lac, bilancio condizionato dalla pandemia del Covid

L’ente culturale fa segnare un leggero utile d’esercizio, i conti in Consiglio comunale
Bellinzonese
8 ore

Bodio: riprendono i mercatini benefici dell’Associazione Alessia

A partire da mercoledì 1 febbraio nello stabile ex Monteforno
Ticino
9 ore

Città dei mestieri, ‘un punto centrale, ora bisogna irradiarsi’

Presentato il bilancio del terzo anno: in continua crescita gli utenti alla ricerca di informazioni su formazione professionale e mondo del lavoro
Mendrisiotto
9 ore

Truffe per almeno due milioni di franchi: venti mesi sospesi

Condannato alle Assise correzionali di Mendrisio un 67enne per fatti avvenuti tra il 2012 e il 2014. Danneggiate oltre 19 persone.
Bellinzonese
9 ore

Porte aperte alle Scuole Santa Maria di Bellinzona

Giovedì 9 febbraio possibilità di assistere alle lezioni e incontrare i docenti di scuole elementari e medie
Luganese
9 ore

Gli orologi... del crimine, confiscati e messi all’asta

Rolex, Cartier, e una quantità di monili a un incanto giudiziario a Rivera
Ticino
9 ore

Ufficio anziani e cure a domicilio, nominato Daniele Stival

Prende il posto di Francesco Branca, in pensione dopo una lunga carriera. La nomina è stata decisa nella riunione di mercoledì dal Consiglio di Stato
Ticino
10 ore

Aumento delle stime fiscalmente neutro, oltre 17mila le firme

I promotori dell’iniziativa popolare costituzionale hanno depositato oggi in Cancelleria le sottoscrizioni
Ticino
10 ore

‘La polizia farà la sua parte per ridurre la spesa pubblica’

Lo ha detto Norman Gobbi durante l’annuale Rapporto di Corpo della Cantonale. ‘Positivo il bilancio del 2022 e la capacità di adattamento’
Ticino
10 ore

‘Bandir gennaio’ non bandisce anche i radar

Come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali verranno effettuati controlli elettronici della velocità dal 30 gennaio al 5 febbraio
Mendrisiotto
11 ore

Alla scoperta dello scomparso oceano ticinese

Un viaggio artistico in esposizione allo Spazio Arte dello Swiss Logistics Center di Chiasso, alla scoperta dell’oceano preistorico Tetide
Bellinzonese
11 ore

Un rave party techno e tekno farà ballare l’Espocentro

‘Ambiente sicuro e controllato’ spiegano i giovani organizzatori che per l’evento del 4 febbraio hanno coinvolto anche Danno.ch
Grigioni
12 ore

Tra Soazza e Mesocco risanamento A13 da 35 milioni

Cantiere al via il 30 gennaio per la durata di tre anni. Si comincia con la corsia sud-nord
Locarnese
12 ore

A Minusio una chiacchierata con Leo Critelli

Appuntamento alla Villa San Quirico: organizza l’Associazione Quartiere Rivapiana
Bellinzonese
12 ore

‘Il sogno di un uomo ridicolo’ all’oratorio di Bellinzona

Dedicato agli adolescenti, studenti e apprendisti lo spettacolo di Emanuele Santoro proposto da Minimusica nell’ambito della rassegna MaxiTeatro
Ticino
12 ore

Aiti: senza garanzie, meglio lo stop al telelavoro da febbraio

L’associazione industriali ticinesi ritiene ‘ragionevole’ la sospensione senza un nuovo accordo che regoli la fiscalità dei frontalieri in telelavoro
27.05.2020 - 06:20

Un Mendrisiotto da scoprire anche camminando

L'Organizzazione turistica regionale gestisce 360 km di sentieri. La squadra sta preparando sui percorsi in vista della stagione estiva

un-mendrisiotto-da-scoprire-anche-camminando
Verso il Fiore di Pietra (archivio Ti-Press)
+4

«Il territorio possiamo proporlo indipendentemente da tutto il resto». E una parte fondamentale di questo territorio è caratterizzata dai sentieri. I 360 chilometri gestiti dall'Organizzazione turistica regionale del Mendrisiotto (Otr), ai quali si aggiungono i percorsi di competenza di altri enti (come per esempio i 25 km del Comune di Chiasso), sono da sempre una meta molto gettonata dai turisti che vogliono scoprire il territorio, ma anche da chi nel Mendrisiotto vive. In questo periodo di emergenza sanitaria, i sentieri rappresentano una valida alternativa per trascorrere qualche ora all'aria aperta. «Siamo stati i primi a tornare a lavorare sui sentieri – spiega la direttrice dell'Organizzazione turistica regionale del Mendrisiotto e Basso Ceresio Nadia Fontana Lupi –. Questo per noi è un tema molto importante perché si tratta di un compito di legge: la rete cantonale è stata pubblicata nel 2004. Per occuparci dei nostri sentieri non siamo sostenuti dal Cantone, ma utilizziamo parte della tassa di soggiorno». In questo momento, aggiunge Nadia Lupi, «anche se non abbiamo tante entrate, la natura va avanti e noi dobbiamo rispondere alla vera esigenza della gente che utilizza di più il territorio». Recentemente il sito dell'Otr (www.mendrisiottoturismo.ch) è stato arricchito con tre nuovi itinerari.

L'emergenza coronavirus da una parte e il maltempo dall'altra hanno causato qualche ritardo nella preparazione della rete dei sentieri in vista della stagione estiva. «Abbiamo perso un mese – conferma la direttrice dell'Otr –. Il nostro personale è molto motivato e consapevole che si tratta di una priorità alta: oltre alla richiesta turistica c'è infatti anche quella della nostra popolazione, la quale usa più che mai il territorio». La squadra che si occupa dei sentieri è capitanata da Federico Cattaneo, affiancato da un collega fisso, due apprendisti e («lo facciamo da sempre») alcuni operai che seguono un programma occupazionale. «Stanno lavorando tanto e ci aiutano anche a distribuire i materiali – riconosce Nadia Lupi –. Oltre alla pianificazione settimanale, ci sono le segnalazioni dei comuni (il rapporto è ottimo, quando possono ci danno anche una mano), dei privati e il nostro programma annuale da seguire. La nostra è una rete di oltre 300 chilometri, e non tutti i sentieri sono in piano: alcuni sono difficili da raggiungere, anche perché le disposizioni sanitarie devono essere rispettate».

La risposta degli utenti

Nadia Lupi non nasconde la sua soddisfazione. «A oggi abbiamo indicazioni di approvazione per il lavoro svolto – conferma – perché l'utente vede che le segnalazioni hanno un riscontro. La qualità totale è abbastanza buona e non posso che essere molto contenta per il lavoro svolto dalla squadra». La passeggiata nella natura, del resto, mette d'accordo tutti. «Oltre a potere ammirare i panorami che sempre più vengono condivisi sui social a testimonianza che questo territorio ha voglia di andare avanti, ci sono le possibilità di ristoro. In questo ambito è importante avere nuovamente il Fiore di Pietra quale destinazione». Da parte degli utenti, come si diceva, c'è un certo riscontro. «In un periodo in cui tutti dobbiamo confrontarci con una situazione nuova e dove le difficoltà non mancano – sottolinea ancora la direttrice dell'Otr –, abbiamo trovato tanta solidarietà di persone che ci chiamano o mandano messaggi con segnalazioni importanti, sentendosi così parte di qualcosa e non limitandosi a brontolare. Questo permette anche di far capire quale è il compito di una organizzazione turistica regionale perché non per tutti è chiaro che esiste una rete cantonale dei sentieri e che non abbiamo molti fondi a disposizione». 

L'appello: riscopriamo il territorio

L'Otr del Mendrisiotto gestisce, come detto, un patrimonio pari a 360 chilometri di sentieri. “Una rete articolata di percorsi in grado di soddisfare le esigenze sia di escursionisti allenati sia di principianti alle prime armi – commenta il presidente dell'Otr Moreno Colombo –. Nelle difficili scorse settimane, grazie anche al bel tempo, molte persone hanno riscoperto la gioia di camminare attraversando con piacere il nostro territorio”. Un'abitudine che per Colombo deve continuare anche durante la strana estate – condizionata dalle incognite lasciate dal coronavirus – ormai alle porte. “Continuiamo a farlo anche nei prossimi mesi – è l'appello di Colombo –. Facciamo conoscere ad amici, parenti e visitatori del Mendrisiotto e Basso Ceresio i favolosi angoli naturali del nostro Distretto”. I sentieri, conclude il presidente, “si insinuano nel territorio con delicatezza e rappresentano strumenti di conoscenza del territorio stesso”. Oltre a enogastronomia, artigianato ed espressioni artistiche locali, tra le proposte che il nostro territorio può offrire c'è anche “quel tessuto produttivo e promozionale legato al mondo outdoor per turisti amanti dell'attività all'aria aperta”.

Gli itinerari bike

Nel cassetto dell'Otr ci sono due itinerari bike sul Monte Generoso e sul Monte San Giorgio. «Due progetti specifici per i quali manca veramente poco per arrivare alla loro realizzazione – annota Nadia Lupi –. Sul Generoso abbiamo identificato un percorso che il Cantone può approvare come principio di tracciato. Mentre sul San Giorgio ci sono alcuni tracciati molto interessanti». Passando alla rete di sentieri già esistente, «al momento non sono in programma grandi ricostruzioni o progetti da realizzare perché non abbiamo i fondi e perché il nostro primo obiettivo è proporre bene quello che abbiamo». Questo non significa che in futuro non ci saranno altri interventi. «Ci sono per esempio il sentiero della Muggiasca e la valorizzazione dell'area della Cascina d'Armirone – conclude la direttrice dell'Otr –. Progetti che riteniamo sempre prioritari, ma al momento non possiamo investire». 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved