laRegione
Nuovo abbonamento
archivio Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Lugano
6 foto
Scattato il blocco serale alla Foce di Lugano
La spiaggia era già stata 'sgomberata'... dalla pioggia, ingente dispositivo di agenti della cantonale e di un'agenzia di sicurezza
Mendrisiotto
2 ore
Padre violento condannato. Ma 'chi sapeva non ha parlato’
Il giudice Amos Pagnamenta auspica che la posizione dei docenti informati sui maltrattamenti venga approfondita
Ticino
3 ore
Col lockdown più tele e meno radio. Radio3iii supera Rete Tre
L'assenza degli spostamenti in auto ha fatto calare il pubblico radiofonico. Vanetti, RadioTicino: 'Nel post pandemia impennata di pubblico'
Ticino
3 ore
Tutti i radar di settimana prossima
Spoiler: nelle valli dell'Alto Ticino, l'unico controllo sarà ad Airolo.
Mendrisiotto
3 ore
Al m.a.x. museo di sera. Lo spazio apre fuori orario
Da vedere a Chiasso la mostra dedicata ad Alberto Giacometti. Trieste invece ospita l'esposizione su Dudovich
Luganese
4 ore
'Una grande opportunità per la Val Mara'
I sindaci di Maroggia e Rovio sulla campagna per l'aggregazione nel Basso Ceresio: occhio al sito web
Mendrisiotto
4 ore
‘Ha ignobilmente infierito su moglie e figli’, 8 anni di carcere
Condannato il siriano a processo per tentato omicidio. Tre i casi riconosciuti dalla Corte delle Assise criminali
Ticino
5 ore
I derby di hockey tornano alla Rsi
La radiotelevisione pubblica trasmetterà le partite tra Hcap e Hcl per i prossimi due anni
Ticino
5 ore
Cliniche e ospedali attendono ancora il lavoro ridotto
L'allarme è stato lanciato dall'Associazione delle cliniche private ticinese. Senza copertura pubblica, si rischiano licenziamenti
Grigioni
6 ore
Ferrovia, riappare il miraggio della ‘Porta Alpina’
Anche l'investitore egiziano Samih Sawiris vorrebbe l'immediata costruzione della stazione sotterranea nel tunnel di base del San Gottardo
Ticino
6 ore
Si rinnovano anche le amministrazioni patriziali
In concomitanza con le elezioni comunali, domenica 18 aprile 2021 si terranno anche quelle dei patriziati
Ticino
6 ore
Oltre 14 milioni per la riqualifica dei corsi d'acqua
È l'ammontare totale dei crediti chiesti dal Consiglio di Stato al Gran Consiglio per opera da realizzare entro i prossimi cinque anni
Bellinzonese
7 ore
Bellinzona, 'incompleta la lista dei mandati diretti'
Con un'interpellanza bis, il Ppd esprime insoddisfazione e chiede che il documento pubblicato sul sito online della Città venga completato
Locarnese
7 ore
Gordola, la Protezione animali posticipa l'assemblea
Impossibile organizzare la seduta a causa dell'emergenza Covid-19. Una data sostitutiva verrà comunicata più in là
Bellinzonese
7 ore
Mercato con prodotti dell'alpe sul passo del Lucomagno
L'evento, organizzato dall'associazione intercantonale Alpinavera, avrà luogo domenica 12 luglio dalle 10 alle 16
Locarnese
8 ore
Brione s/Minusio, un aiuto ai commerci locali
Dal Comune un buono in omaggio ai cittadini. Sarà da impiegare in negozi e ristoranti del paese
Locarnese
8 ore
Gordola, chi ha aiutato Donis Aurèle? La polizia cerca testimoni
Il giovane ginevrino del quale si sono perse le tracce dai primi di luglio si era già perso in quella zona qualche giorno prima
Bellinzonese
9 ore
Nuova linea elettrica in Leventina, c'è chi dice no
Costituita un'associazione contraria al passaggio del futuro elettrodotto dal bosco di Nante. Il gruppo ipotizza delle opposizioni al progetto da 82 milioni di franchi
Mendrisiotto
9 ore
Morbio Inferiore dice 'grazie' ai suoi volontari
Hanno assicurato un aiuto prezioso durante l'emergenza sanitaria da Covid-19, aiutando persone vulnerabili e'over 65'
Mendrisiotto
29.09.2018 - 11:250

Vacallo, 'sarà un voto determinante'

Giro di opinioni tra i capigruppo in vista del referendum del 25 novembre. I cittadini si esprimeranno sulla variante di Pr che getterà le basi alla casa anziani

Il 25 novembre sarà un giorno che a Vacallo non verrà dimenticato facilmente. La giornata rappresenterà infatti il crocevia per la futura casa anziani. All’esame delle urne ci sarà la variante di Piano regolatore che getterà le basi alla struttura e ai futuri contenuti comunali. La variante, come noto, è stata voluta dal Municipio e dalla maggioranza del Consiglio comunale ma osteggiata da un Referendum. Abbiamo chiesto un primo parere ai capigruppo Paolo Figini (Ppd), Marco Frigerio (Us-I Verdi), Attilio Gorla (Plr) e Aleksandra Terrier (Lega-Udc).

Qual è l’importanza di questa votazione per Vacallo?

Figini: La posta in gioco è decisiva. Un voto contrario impedirebbe innanzitutto di costruire una casa anziani in quel sedime, ma – realisticamente – temo metterebbe fine anche alla possibilità di vedere realizzata una casa anziani a Vacallo. Da un lato a Vacallo non ci sono altri terreni che permetterebbero di realizzare quel progetto, dall’altro lato dubito che la Fondazione sarebbe disposta ad aspettare anni e anni in attesa di un’alternativa che nessuno vede. L’accoglimento del referendum lascerebbe inoltre irrisolta la questione del campo sportivo, che, viste le dimensioni, non può essere utilizzato per partite ufficiali, ma che necessiterà di ingenti investimenti.

Frigerio: La variante di Piano regolatore è un passo indispensabile per poter procedere con l’edificazione della casa per anziani. Qualora questa non venga approvata, non sarà possibile procedere con il progetto, facendo un passo indietro di parecchi anni.

Gorla: Ben 395 cittadini hanno sottoscritto il referendum dimostrando un grande interesse per questo tema molto sentito. La popolazione potrà esprimersi sul futuro dell’ampia zona verde della Valle Spinée ora adibita a svago e sport interessata dalla pianificazione dei nuovi insediamenti.

Terrier: Non solo è importante ma è determinante, poiché da essa dipende il futuro del villaggio degli anziani a Vacallo. Purtroppo, chi dopo anni dall’inizio di questa avventura e della trattativa con la Fondazione San Rocco ha con leggerezza scaldato gli animi mettendo in discussione l’intero progetto, forse non si rende conto che, votando contro, finirebbe col precludere al nostro Comune la possibilità di partecipare alla realizzazione di quest’importante opera.

 

Quali le necessità e l’opportunità per Vacallo e l’intera regione di avere una casa anziani?

Figini: La soluzione elaborata da Municipio e Consiglio comunale presenta a mio avviso diverse opportunità: gran parte dell’investimento sarebbe sostenuta dalla Fondazione San Rocco, che ha pensato per Vacallo una struttura all’avanguardia; la casa anziani di Vacallo sarebbe messa in rete con quelle di Morbio Inferiore e Coldrerio, a vantaggio della qualità e dell’efficienza; a Vacallo verrebbero creati un centinaio di posti di lavoro, con relativo beneficio sul gettito fiscale; verrebbe realizzata un’innovativa rete di teleriscaldamento promossa da Cantone e Confederazione e valorizzata un’ampia zona verde attualmente poco sfruttata. Con il consenso delle altre forze politiche sarà inoltre possibile realizzare degli spazi coperti, non solo a destinazione sportiva, che permetterebbero di rafforzare il contatto tra generazioni.

Frigerio: Una casa per anziani è una necessità per la regione e per Vacallo andando a coprire una carenza di posti letto e ad aumentare posti di lavoro. Come Unione Socialista sono anni che ci battiamo per l’edificazione a Vacallo di una struttura di questo tipo.

Gorla: Si voterà sulla variante di Piano regolatore che contempla più infrastrutture (palestre, sala multiuso, posteggi, ostello ecc.) di cui la casa per anziani è, seppur importante, solo un elemento. Il Basso Mendrisiotto necessita di infrastrutture per gli anziani. È un problema regionale e non solo di Vacallo e come tale deve essere visto. La casa anziani a Vacallo è il contributo integrato nel complesso più ampio del Parco San Rocco che concorre a soddisfare gli interessi regionali.

Terrier: Vacallo dispone di uno spazio adatto, situato nel verde e non lontano dal centro del paese, che è attualmente occupato da un centro sportivo con un campo da calcio nemmeno più regolamentare. Costruendo la casa anziani, si andrebbe a riqualificare l’intera area, creando un polo vitale e all’avanguardia per quanto concerne l’interazione tra generazioni, permettendo nel contempo al Comune di dotarsi di ulteriori spazi multifunzionali. La creazione di nuovi posti di lavoro è inoltre un fattore importante che non va dimenticato.

Se la popolazione dovesse accogliere il referendum, quale potrebbe essere il piano B?

Figini: A Vacallo non ci sono altri sedimi che potrebbero accogliere un progetto innovativo come quello che vorremmo realizzare: né il Plr in Consiglio comunale, né ora i promotori del referendum hanno mai proposto una seria alternativa. È ora di procedere con passi concreti: talvolta ho l’impressione che alcuni fautori del referendum puntino in realtà a realizzare la casa anziani altrove.

Frigerio: Un vero piano B non esiste. Nel caso la variante non venga approvata sarà necessario capire quali sono i motivi alla base di questa scelta e muoversi rapidamente per non perdere l’opportunità di collaborare con la Fondazione San Rocco. Sarà necessario capire quale sia il problema di fondo. La casa anziani in sé? Il luogo? Oppure le strutture accessorie che potrebbero venire edificate a completamento del parco. Potrebbe essere necessario ricominciare l’iter.

Gorla: Il gruppo Plr in Cc ha riconfermato il sostegno alla realizzazione della casa anziani sul territorio di Vacallo. Sarà compito del Municipio riaprire l’incarto, darsi delle priorità circa i contenuti e riesaminare le proposte volte alla ricerca di una soluzione praticabile e sostenibile per una casa anziani inserita nel contesto urbanistico del paese. In questo senso le alternative valide si possano trovare.

Terrier: Non so nemmeno se varrebbe la pena di proporre un piano B. Banalizzare il tutto e finire con l’avere l’ennesima casa anziani ‘vecchio stile’ equivarrebbe ad affossare il progetto iniziale come concepito e rinnegare i valori che vi stanno alla base, poiché al giorno d’oggi la tendenza è quella di proporre servizi più moderni, interdisciplinari, connessi con l’esterno e che garantiscano una certa vicinanza con la comunità ai loro ospiti. Se non ci dovessimo dimostrare interessati a collaborare con la San Rocco, il treno passerà senza che noi riusciremo a salirci e qualcun altro ne approfitterà.

© Regiopress, All rights reserved