laRegione
Nuovo abbonamento
petra-weiss-sospende-lo-sciopero-della-fame
Davide Agosta
Mendrisio
11.05.2017 - 06:000
Aggiornamento : 15.12.2017 - 17:11

Petra Weiss sospende lo sciopero della fame

Dopo dieci giorni Petra Weiss ha deciso di sospendere lo sciopero della fame iniziato il primo maggio. L’intervento del sindaco di Mendrisio Carlo Croci e l’interessamento del Municipio hanno permesso di fare breccia in una vertenza che durava da due anni e mezzo e oppone l’artista agli inquilini della sua casa materna nel ‘cuore’ di Meride. Abitazione di cui la ceramista sta cercando di rientrare in possesso, tanto da rivolgersi persino al Tribunale federale (come riferito da ‘laRegione’ di mercoledì). All’orizzonte si prospetta, quindi, una soluzione extragiudiziale. Gli affittuari non hanno accolto la proposta di mediazione avanzata dal sindaco –accettata invece da Petra Weiss– , ma tramite il loro legale si dicono disposti “ad esaminare eventuali concrete controproposte finalizzate alla ricerca di una soluzione extra-giudiziaria”. In uno scritto Croci aveva, dal canto suo, fatto sapere dell’intenzione, condivisa dall’esecutivo, di incontrare con il capodicastero Giorgio Comi l’avvocato della controparte, “per comprendere appieno il significato e favorire una soluzione che possa soddisfare Petra Weiss”. Un’azione che ha mosso le acque, convincendo l’artista a mettere fine al digiuno.

© Regiopress, All rights reserved