07.11.2022 - 14:42
Aggiornamento: 17:09

Non riesce la truffa del ‘falso nipote’, due arresti a Lugano

Un 48enne e una 17enne sono accusati di aver preso parte a due truffe. Fondamentale la segnalazione di un congiunto di una delle vittime

non-riesce-la-truffa-del-falso-nipote-due-arresti-a-lugano
Ti-Press

La truffa del "falso nipote" continua a essere riproposta in Ticino, ma con poca fortuna per i suoi autori. Non è infatti andato a segno il tentativo in tal senso di un 48enne e una 17enne, entrambi cittadini polacchi residenti in Polonia e arrestati lo scorso 3 novembre 2022 a Lugano. I due sono sospettati, infatti, di aver preso parte al suddetto noto raggiro e ad altre due truffe ai danni di tre anziani della regione. Gli arresti sono stati resi possibili grazie all’intensa attività investigativa e operativa messa in atto dalla Polizia cantonale in collaborazione con la Polizia Città di Lugano.

Fondamentale è stata in prima istanza la segnalazione di un familiare in relazione a un congiunto truffato, che ha permesso di raccogliere i primi elementi per risalire alla coppia. Successivamente un altro anziano, intenzionato a consegnare il denaro ai truffatori, è entrato in contatto sul tragitto verso casa con agenti della Polizia Città di Lugano, permettendo poi ad agenti della Polizia cantonale di fermare il 48enne e la 17enne nelle vicinanze del suo domicilio. Inoltre, è stata recuperata la refurtiva (alcune migliaia di franchi). L’ipotesi di reato nei loro confronti è di truffa. L’inchiesta è coordinata dalla procuratrice pubblica Pamela Pedretti e dalla Magistratura dei minorenni.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved