21.09.2022 - 17:39
Aggiornamento: 18:50

Sequestro Eitan, chiesto rinvio a giudizio di nonno e autista

Fra le accuse, che riportano alla tragedia della funivia del Mottarone, anche quelle di sottrazione di minore e appropriazione indebita

Ansa, a cura di Red.Web
sequestro-eitan-chiesto-rinvio-a-giudizio-di-nonno-e-autista
Keystone
Fu una strage

La Procura di Pavia ha chiesto il rinvio a giudizio di Shmuel Peleg, nonno di Eitan, il bambino unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone, la funivia staccatasi dalle funi nel maggio del 2021, e Abutbul Gabriel Alon, che del nonno era l’autista. Entrambi sono accusati di sequestro aggravato di minore, sottrazione di minore all’estero e appropriazione indebita.

La vicenda riguarda il rapimento del piccolo avvenuto nel settembre dello scorso anno. L’auto, che proveniva dall’Italia, sulla quale viaggiavano nonno e nipote, e guidata dall’autista israeliano, si era recata all’aeroporto di Agno per poter far salire i tre passeggeri su un velivolo diretto in Israele, così da sottrarre il bambino alla famiglia della mamma, residente in provincia di Pavia.

Leggi anche:

Mottarone, il nonno di Eitan sentito per il rapimento del nipote

Disastro al Mottarone: ‘Fune vecchia ed errori umani’

Disastro del Mottarone, Eitan è tornato a casa a Pavia

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved