29.08.2022 - 10:39
Aggiornamento: 30.08.2022 - 16:54

Risparmio nel consumo di acqua: che fa il Comune di Bioggio?

Interpellanza del consigliere comunale Waldo Lucchini in merito alla necessità di incentivare nella popolazione il risparmio energetico

risparmio-nel-consumo-di-acqua-che-fa-il-comune-di-bioggio
Ti-Press
Sete d’acqua, ovunque

Qual è la situazione e l’evoluzione di consumo di acqua ed elettricità, e dunque di energia, a Bioggio? Quali interventi ha previsto di concretizzare per promuovere presso le strutture e gli edifici comunali il risparmio nel consumo di acqua ed elettricità/energia? Quali azioni intende promuovere il Municipio presso la popolazione per incentivare il risparmio nel consumo di acqua ed energia e relativi costi? Tre domande secche poste, per mezzo di un’interpellanza, dal consigliere comunale Waldo Lucchini.

"La situazione e le cause della carenza di acqua e di precipitazioni e della necessità urgente di risparmio energetico/elettricità e relative preoccupazioni dovrebbero essere noti – scrive il membro del legislativo –. In parte sono originate da evoluzioni di cambiamenti climatici e decisioni/eventi e politiche/economiche superiori al livello comunale. L’autorità comunale e anche il singolo cittadino come proprietari di stabili e nelle proprie abitudini di vita, oltre a subire decisioni superiori, possono comunque agire in modo preventivo. Anche a Bioggio esiste una rete di distribuzione del gas. Il Consiglio federale ha pubblicato negli scorsi giorni delle raccomandazioni per promuovere una riduzione volontaria del 15% del consumo energetico. Tramite il progetto e lo sportello Energia Abm anche il Comune di Bioggio nelle scorse legislature ha promosso e sostenuto/sussidiato strategie di risparmio energetico". E ora che si fa? Da qui i tre interrogativi.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved