28.08.2022 - 17:32
Aggiornamento: 17:55

A Neggio sta sorgendo una nuova Fonte

Disporrà di 26 posti e ospiterà in prevalenza disabili adulti fra i 50 e i 65 anni

a-neggio-sta-sorgendo-una-nuova-fonte
Ti-Press/Bianchi

A Neggio è ormai completata la costruzione grezza della nuova casa de La Fonte. Il traguardo è stato sottolineato sabato presso la villa della Fondazione Giuseppe Soldati a Neggio (adiacente al cantiere della nuova casa). Il costruendo edificio si sviluppa su tre piani fuori terra: al pian terreno trovano posto tutti i locali per attività comuni quali gli atelier, le terapie, un locale multifunzionale, il porticato aperto sul giardino. Nei due livelli superiori si trovano le quattro unità abitative, concepite come dei veri e propri appartamenti ognuno con 6 posti, per un totale di 24 posti, che verranno occupati da persone in prevalenza in età tra i 50 e i 65 anni, e che alloggiano ormai da anni nel convitto a Neggio e nell’adiacente villa della Fondazione Giuseppe Soldati. "L’attuale struttura non è stata tuttavia originariamente costruita per ospitare persone adulte con disabilità: le camere sono organizzate secondo un modello tipico dei collegi e gli spazi discontinui non aiutano a creare un’atmosfera confortevole, sicura, raccolta e non favoriscono l’organizzazione del lavoro. Il nuovo edificio nasce per risolvere le criticità descritte e per permettere agli utenti di continuare a vivere nel loro ambiente a Neggio" scrive la Fondazione. La nuova casa "valorizza il carattere residenziale, cercando per quanto possibile di evitare un’atmosfera istituzionale. Sarà un luogo funzionale, adattabile, con moderni standard energetici (Minergie-P) e tecnici: un luogo accogliente, luminoso, che valorizza la dimensione del benessere e che facilita le relazioni sociali e la condivisione delle esperienze". La spesa prevista è di 11,3 milioni di franchi, di cui 4,8 sovvenzionati dal Cantone. La campagna di raccolta donazioni per completare il finanziamento dell’opera è tuttora in corso, anche online sul sito della Fonte https://www.lafonte.ch/fonte-3.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved