10.08.2022 - 19:04
Aggiornamento: 11.08.2022 - 20:06

A2 Melide-Gentilino: concluso il grosso del risanamento fonico

Avviati nel 2019, agli sgoccioli i lavori sull’autostrada, L’Ustra: rispettata la tempistica e i costi preventivati

a2-melide-gentilino-concluso-il-grosso-del-risanamento-fonico
Lavori in via di conclusione

Avviati nel 2019, si sono conclusi in questi giorni i lavori principali di risanamento globale del tratto della A2 compreso fra Melide e Gentilino. Lo fa sapere in una nota stampa l’Ufficio delle strade Ustra: "Malgrado le grosse difficoltà legate alla pandemia, le attività del cantiere si sono svolte nel rispetto dei tempi e dei costi preventivati, grazie all’ottima collaborazione fra il committente, l’Ufficio federale delle strade Ustra (Filiale Bellinzona), le imprese, la direzione lavori e l’Unità territoriale IV del Canton Ticino.

Investimento di 140 milioni, raddoppio della corsia d’uscita da Sud per Lugano

Il tratto in questione è stato risanato dal punto di vista fonico, mediante la posa dei ripari (su una distanza di oltre 2 km) e dell’asfalto fonoassorbente, che hanno permesso di ridurre il rumore dell’autostrada e di garantire così una migliore qualità di vita ai cittadini che abitano nelle sue vicinanze. Il progetto ha anche permesso di dare un notevole contributo alla tutela dell’ambiente, attraverso la creazione di nuovi impianti di raccolta e di smaltimento delle acque reflue, che evitano il sovraccarico della roggia Scairolo.
Ancora l’Ustra evidenzia: "Un grande passo in avanti è stato compiuto a livello di sicurezza, tramite il risanamento di tutti i manufatti, in particolare del viadotto Fornaci, che è stato allargato per accogliere in futuro la corsia dinamica "PUN" e ammodernato con la posa di una speciale miscela di beton a fibre rinforzate. Nell’ambito di questo progetto, sono stati inoltre installati i nuovi guidovia di sicurezza e i moderni impianti d’esercizio e di sicurezza". Fra le misure fiancheggiatrici per fluidificare il traffico, nell’ambito del progetto –
per il quale sono stati investiti circa 140 milioni di franchi – viene ricordato anche il raddoppio della corsia d’uscita da Sud per Lugano presso lo svincolo di Lugano Sud.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved