ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
22 sec

Annullata la raccolta rifiuti lungo gli argini della Moesa

Lo comunica il gruppo Noi di Arbedo-Castione: ‘Lo farà il Comune’
Mendrisiotto
30 min

Morbio Inferiore, memoria mensile in santuario

Come ogni mese, l’appuntamento ricorre il 29. In Santa Maria dei Miracoli ci saranno il rosario e la messa
Luganese
58 min

Lamone, tombola al Centro diurno Talete di Pro Senectute

L’incontro con quattro giri è previsto per venerdì 30 settembre dalle 14.30 alle 16.30 in via Girella 4
Luganese
2 ore

Pregassona, porte aperte dell’associazione Amélie

Appuntamento per sabato 1 ottobre dalle 10 alle 18 in via Ceresio 43. Durante l’incontro sarà presentato il nuovo programma delle attività
Locarnese
5 ore

Ascona, una conferenza tra fede e denaro

Relatore sarà Markus Krienke, teologo e filosofo
Locarnese
7 ore

‘Le Corti inCanto’: offriamo delicatezza in cambio di passione

Dopo 15 edizioni il Gruppo Centro Storico di Locarno vuole cedere il testimone a chi intenda dare continuità alla manifestazione
Ticino
9 ore

Divertimento, pregiudizi, didattica, ricerca... cos’è il gaming?

Chiacchierata a tutto tondo col ricercatore Supsi Masiar Babazadeh: ‘Non è solo Super Mario, ci sono programmi usati anche dalle aziende per i neoassunti’
Bellinzonese
9 ore

Una Bellinzona più pulita val bene una fredda giornata di vento

Clean Up Day: oltre alle scuole si è attivato anche un gruppo di volontari capitanato dall’amministratrice di un profilo Facebook dedicato alla città
11.08.2022 - 08:17
Aggiornamento: 15:33

Quei due giorni vissuti in una sorta di limbo

L’improvvisa scomparsa dell’ex sindaco suscitò momenti di agitazione e forte preoccupazione e lasciò la città ‘sospesa nel vuoto’ in una sorta di limbo

quei-due-giorni-vissuti-in-una-sorta-di-limbo
Ti-Press/Archivio
Il luogo in cui Marco Borradori si stava allenando quando ebbe l’arresto cardiaco

Un anno fa la notizia dell’arresto cardiaco capitato al sindaco di Lugano Marco Borradori suscitò sconcerto in tutto il Ticino, con riverberi anche oltre confine. Da quel momento, erano circa le 13 di martedì 10 agosto, la politica cittadina e la popolazione vissero momenti di agitazione e preoccupazione. Era purtroppo apparso subito evidente che le speranze di sopravvivenza erano ridotte a un lumicino. Troppo tempo era trascorso dall’arresto cardiaco al tentativo di soccorso da parte di alcuni passanti che lo trovarono privo di sensi e lanciarono l’allarme. In seguito, Borradori venne ricoverato d’urgenza al Cardiocentro, dove restò, per poco più di un giorno, attaccato a una macchina cuore-polmoni che ne supportava le funzioni vitali.

L’irrequieta (e vana) attesa di notizie confortanti

Col trascorrere delle ore, giunsero in redazione una miriade di comunicazioni che esprimevano costernazione, profondo sgomento e grande tristezza, coltivando il miraggio che Borradori riuscisse a cavarsela. Non giunsero però informazioni confortanti neppure dalla conferenza stampa indetta dal Cardiocentro nella mattinata di mercoledì 11 agosto. Lugano, come disse l’attuale sindaco Michele Foletti, rimase una città sospesa nel vuoto, aggrappata a un filo di speranza, in una sorta di limbo. In quei giorni, a tutti i municipali singolarmente e alla cancelleria comunale giunsero migliaia messaggi dalla popolazione.

Il tributo popolare alle esequie

Il funerale organizzato allo stadio di calcio fu un’altra dimostrazione di quanto Borradori fosse riuscito a toccare il cuore di tanti ticinesi. Quel giorno, era martedì 17 agosto, a Cornaredo andò in scena un vero e proprio tributo popolare, con gente che giunse ai cancelli fin dalla mattina presto. Alle esequie parteciparono circa 7’000 persone e 500 politici. Una folla che volle partecipare non solo per omaggiare Borradori per la sua lunga carriera politica e per le tragiche circostanze umane della sua improvvisa scomparsa, quanto per onorare l’uomo, il suo modo essere, sempre gentile e sorridente, anche quando le cose non andavano per il verso giusto.

Il monumento funerario nel luogo dell’arresto cardiaco

Il luogo in cui l’ex sindaco ebbe l’arresto cardiaco mentre si allenava, è stato arredato come un piccolo monumento funerario. Lungo il percorso è stata posata una pietra, piantato un ulivo e dei fiori. Stasera, nel patio di Palazzo Civico, alle 18.10 ci sarà la cerimonia rievocativa. Dopo il ricordo del sindaco Michele Foletti, si esibiranno i musicisti Maristella Patuzzi e Andreas Laake. Il patio di Palazzo sarà inoltre aperto oggi dalle 7.30 alle 19 per consentire a chi lo volesse di rivolgere un pensiero all’ex sindaco.

Leggi anche:

Funerali Borradori, il giorno del dolore e della tenerezza

Lugano dà l'ultimo saluto a Marco Borradori

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved