lidi-e-piscine-nel-sottoceneri-dov-e-l-acqua-piu-salata
Ti-Press
Buon rapporto fra offerta e prezzo per il Lido di Lugano
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
6 min

Nara, torna la gita enogastronomica ‘Ul gir di alp’

È ancora possibile iscriversi per la passeggiata di undici chilometri con sette tappe che si terrà domenica 14 agosto
Locarnese
38 min

‘Castello incantato’, dalle rive lacustri alla montagna

La rassegna dedicata al teatro di burattini e marionette farà tappa nel Gambarogno e a Cardada nei prossimi giorni
Locarnese
1 ora

Moghegno, lunedì la festa patronale

Oltre alla funzione religiosa, vi sarà un pranzo in comune all’ombra dei faggi; nel pomeriggio lotteria e musica
Bellinzonese
1 ora

‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’

È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio
Mendrisiotto
1 ora

Mendrisio, quell’edificio merita di essere tutelato

Interrogazione chiede lumi al Municipio sul lavoro della commissione preposta ad allestire la lista dei beni culturali di interesse locale
Bellinzonese
3 ore

Il cinema di Pieraccioni sotto le stelle di Dalpe

Giovedì 11 agosto alle 21.15 nei prati allo skilift Bedrina verrà proiettato il nuovo film del regista italiano. Entrata libera
Mendrisiotto
4 ore

Chiasso, torna in settembre Penz...iamo

Alla tradizionale corsa podistica di 10 chilometri, si aggiunge un percorso di due miglia per chi vuole divertirsi senza l’assillo della competizione
Locarnese
4 ore

Abusi edilizi, Municipio di Losone bacchettato dagli Enti locali

Vanno contro le disposizioni pianificatorie cantonali alcune licenze legate alla sopraelevazione d’immobili rilasciate. Parte l’interrogazione
Bellinzonese
4 ore

Alla scoperta della villa di Mèdra tra natura e cultura

L’omonima associazione domenica 21 agosto organizza una visita guidata per conoscere la storia e gli aspetti naturalistici del territorio
Bellinzonese
5 ore

Carì, serata jazz a 2’000 metri

Sabato 13 agosto a partire dalle 17 il clarinettista Marco Santilli si esibirà in un trio ad hoc sulla terrazza dell’osteria Belvedere
Luganese
5 ore

Approvvigionamento energetico, Ail stoccano gas in Italia

Il Ticino è dipendente dalla disponibilità del Paese limitrofo, unica rete alla quale è collegato, a continuare a lasciar transitare gas verso la Svizzera
Locarnese
7 ore

Gordola, il percorso alternativo per le bici non si trova

Il Municipio risponde all’interpellanza che chiedeva un tracciato più sicuro in collina, in direzione diga della Verzasca. Proposta che non convince
Bellinzonese
10 ore

I turisti incolonnati tolgono segnale ai cellulari sui monti

Il problema si è acuito quest’estate. Swisscom evidenzia la grande difficoltà nel realizzare nuove antenne a causa delle contestazioni
Ticino
10 ore

Pensioni statali, c’è chi chiede di fare retromarcia

Mozione dell’Mps: ‘Assurdo affidare la cassa al mercato azionario, si torni almeno alla proposta iniziale del governo’. La Lega: ‘Sarà referendum’
Ticino
10 ore

Il Plr: ‘Un Piano d’azione per razionalizzare la luce pubblica’

Illuminazione e lotta agli sprechi, con una mozione Michela Ris chiede al Cantone di fare la sua parte. Nostra panoramica nei Comuni, che fanno già molto
Luganese
21 ore

Lugano apre Palazzo Civico per ricordare Marco Borradori

Si svolgerà nel patio la cerimonia richiesta dalla Lega e fatta propria dal Municipio a un anno dalla scomparsa dell’ex sindaco
Mendrisiotto
21 ore

Mendrisio, i vincitori del tiro sportivo di Pro Militia

Alla manifestazione hanno preso parte una quarantina di tiratori. Ospite anche il direttore del Dipartimento istituzioni Norman Gobbi
Locarnese
21 ore

Locarnese, slitta la passeggiata degli ‘Amis da la forchéta’

La manifestazione sarà riproposta il 22 ottobre in una veste nuova e con numero limitato di persone
Locarnese
22 ore

Film per le famiglie domenica in Piazza Grande

Dopo due anni di pausa forzata dovuta alla pandemia, torna la proposta cinematografica promossa dal Gruppo genitori
laR
 
28.06.2022 - 05:30
Aggiornamento: 07:44

Lidi e piscine nel Sottoceneri: dov’è l’acqua più ‘salata’?

Famiglie, persone in Avs, studenti: quanto pagano per una giornata di tuffi? Dall’economica Riva San Vitale alla chic Riva Caccia, viaggio fra le tariffe

Spiaggia che vai, prezzo che trovi. Il Sottoceneri è molto ricco di strutture balneari per l’estate, di diverse tipologie. L’ampia offerta e la ragguardevole varietà si riflettono anche in un intricato puzzle dal punto di vista tariffale. Dove conviene di più andare a rinfrescarsi quando la canicola non dà tregua? Abbiamo fatto dunque un paragone fra i prezzi d’entrata di lidi e piscine comunali, suddividendoli in tre categorie: le strutture che offrono solo piscine, quelle che garantiscono unicamente l’accesso al lago e quelle miste.

Diciassette strutture sotto la lente

Nella prima categoria rientrano, da sud a nord, le piscine di: Chiasso, Mendrisio, Carona, Valgersa e Tesserete. Il secondo gruppo è quello più nutrito e ne fanno parte i lidi di: Riva San Vitale, Melano, Maroggia, Campione d’Italia, Caslano, Agno, Riva Caccia a Lugano e San Domenico a Gandria. Infine, nella terza categoria si trovano i lidi di: Bissone, Melide, Conca d’Oro a Paradiso e Lugano. Per semplificare il nostro confronto, abbiamo ristretto il campo alle strutture comunali e a pagamento. Esclusi dunque impianti di richiamo come ad esempio l’Hotel dei Grappoli di Sessa e il campeggio Tcs di Agno (che non sono comunali) o il Lido di Capolago e il Laghetto di Astano (che non sono invece a pagamento). Altro elemento che abbiamo preso in considerazione, è la geografia: la quasi totalità di lidi e piscine prevede tariffe particolari per i domiciliati nel Comune e nei Comuni convenzionati. E poi ci sono i vari ticket turistici, card analogiche e digitali.

Le piscine di Paradiso, Valgersa e Mendrisio fra le meno costose

Per evitare questa giungla tariffaria e cercare di porre le strutture sullo stesso piano, abbiamo ideato tre esempi tutti residenti a Bellinzona. Nel primo, abbiamo una famiglia con genitori di 47 e 48 anni, una figlia di 14 anni, un figlio di 9 e un’altra figlia di 2 anni. Nel secondo, due coniugi di 74 e 72 anni e dunque in età d’Avs. Nel terzo, infine, un gruppo di tre amici 19enni, tutti studenti. Dal confronto emergono alcuni elementi interessanti. Fra questi, il fatto che globalmente le piscine e le strutture miste siano più costose, seppur con alcune differenze relative nei singoli sottogruppi. La piscina di Chiasso ad esempio risultata più cara (per studenti e anziani anche il doppio) rispetto a quella di Mendrisio. Particolarmente a buon mercato è il Lido Conca d’Oro di Paradiso fra piscine e miste, mentre il Lido di Bissone applica tariffe diverse, e significativamente più elevate, durante i finesettimana, verosimilmente per risultare meno attrattiva agli esterni e avere dunque più spazio per i domiciliati. Oltre ai già citati Paradiso e Mendrisio, particolarmente attrattiva soprattutto per giovani e anziani è poi la piscina di Valgersa, che peraltro vanta un vasto elenco di Comuni convenzionati.

A Riva San Vitale gratis per gli anziani, Riva Caccia il lido più caro fra i ‘solo lago’

Sul fronte delle strutture solo con accesso a lago, spicca in positivo il caso di Riva San Vitale. Uno dei più grandi lidi lacustri ha le tariffe più basse (assieme a Maroggia) per gli studenti e per gli anziani è addirittura gratuito. Dall’altro lato della scala si posiziona invece il Lido Riva Caccia di Lugano. Certamente può vantare una posizione privilegiata, nonché l’affascinante caratteristica di essere l’unico impianto galleggiante di tutto il cantone, sulla scia di quanto si faceva già oltre un secolo fa a Zurigo e in altre città elvetiche. Prima di imbracciare costume da bagno e telo da spiaggia, bisogna però considerare che è in assoluto il più caro (più del doppio rispetto a diverse altre strutture della medesima categoria) e che i costi sono elevati in particolare per anziani e studenti. Infatti, nel nostro esempio, sia la coppia in Avs sia il trio di amici pagherebbero di più a Riva Caccia che in qualsiasi altro lido o piscina comunali sottocenerini.

L’ESPERTO

‘Non un discorso economico, ma politico’

Per aiutarci a comprendere un po’ meglio queste differenze talvolta anche sostanziose, ci siamo rivolti a Gianni De Stefani. Ex responsabile per il Ticino della Swimsports, associazione svizzera degli insegnanti di nuoto, nonché ex responsabile per la formazione della Federazione ticinese di nuoto: De Stefani è un profondo conoscitore delle strutture balneari ticinesi. «Sì, è vero, ce ne sono di tante tipologie sul territorio. Per gli amanti del lago in particolare ci sono diverse possibilità. Ci sono le strutture più aperte alle famiglie e ai giovani, e sono la maggioranza, e poi altre come ad esempio i lidi Riva Caccia e San Domenico, che hanno una clientela un po’ più ricercata». L’esperto sottolinea che le famiglie prediligono le strutture che offrono più attrattive per bambini, generalmente le piscine che hanno anche trampolini, scivoli, parchi gioco. Gli anziani tendono a optare invece per i lidi più piccoli e tranquilli».

Tariffe elevate? Per i servizi, ma anche per fare ‘selezione’

Capitolo tariffe. Aldilà dell’ovvietà che alcune strutture offrono solo l’accesso al lago e altre invece anche delle piscine o altri servizi, come mai ci sono differenze così significative fra un posto e l’altro? «Ricordiamo che si tratta di strutture comunali e dunque i costi dipendono dalle scelte dei singoli Comuni – osserva il nostro interlocutore –. E molti Comuni, soprattutto quelli più piccoli, hanno delle differenze rilevanti tra le tariffe adottate per i residenti nel paese e quelle per i non residenti, in modo da favorire i primi rispetto ai secondi. In altri casi, la scelta di tariffe più elevate è per fare una sorta di ‘selezione’, perché si tratta di strutture orientate non tanto alle famiglie quanto magari ad adulti singoli o coppie».

Troppe strutture? ‘La massa critica c’è’

E non si pestano i piedi a vicenda queste strutture, visto che sono tante? «Ce ne sono abbastanza, vero, ma l’impressione è che con le giornate di caldo lidi e piscine siano pieni: massa critica c’è sicuramente. Ma la questione non penso che sia quella. Ricordiamoci che la maggior parte delle piscine sono in perdita finanziaria, ma si tratta comunque di strutture importanti perché si tratta di un servizio alla popolazione. Non deve essere un discorso tanto economico, quanto politico» secondo De Stefani.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved