dopo-zelensky-a-lugano-attesa-anche-ursula-von-der-leyen
Keystone
Ci sarà anche lei. Lo dice il St. Galler Tagblatt
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
5 ore

Preti in assemblea, per riflettere su sfide e missione

Una tre giorni a Lugano con contributi anche di relatori esterni e gruppi di lavoro. L’evento si aprirà il 29 agosto
Bellinzonese
6 ore

Tutto pronto per la 5ª edizione del Greina Trail

Gli organizzatori informano che è ancora possibile iscriversi alle varie tipologie di corsa
Bellinzonese
6 ore

Addio a Carlo Rivolta: ‘Mancherà a tutta Bellinzona’

A lungo attivo sulla scena della politica della Turrita, titolare dello storico negozio di biciclette in Piazza Orico, è deceduto all’età di 71 anni
Luganese
6 ore

Magliaso festeggia San Rocco

Sabato la comunità locale si ritroverà nella corte del municipio per condividere la ricorrenza tra devozione e tradizione popolare
Bellinzonese
6 ore

Polenta storna all’Alpe Géira

Il tradizionale pranzo organizzato dal Patriziato di Dalpe si terrà domenica 21 agosto alle 12
Bellinzonese
6 ore

Cinque concerti d’organo in Leventina

Mercoledì 17 agosto a Giornico, sabato 20 a Faido, mercoledì 24 a Quinto, sabato 27 a Chironico e mercoledì 31 ad Airolo
Luganese
6 ore

‘Bissone Arte ’22’ e il villaggio diventa un museo

Il paese darà spazio per oltre un mese alla creatività di una trentina di artisti. Opere esposte sul territorio
Mendrisiotto
7 ore

Riva San Vitale verso nuove... rive lacustri

In pubblicazione la domanda di costruzione per il progetto di sistemazione degli accessi a lago in zona Lido, in modo da uniformarne l’aspetto
Bellinzonese
7 ore

Festa in onore del generale Guisan al Sasso San Gottardo

Sabato 20 e domenica 21 agosto si celebreranno i 60 anni dalla scomparsa del generale Henri Guisan, rinviati di due anni a causa della pandemia
16.06.2022 - 16:25
Aggiornamento: 18:25
Ats, a cura de laRegione

Dopo Zelensky, a Lugano attesa anche Ursula von der Leyen

Secondo i media, alla Conferenza per la ricostruzione dell’Ucraina (4 e 5 luglio) ci sarà pure la presidente della Commissione Ue

La presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen verrà a Lugano per la conferenza sulla ricostruzione dell’Ucraina in programma il 4 e 5 luglio. Lo rivela il sito online del quotidiano svizzerotedesco St. Galler Tagblatt. Lo scorso fine settimana, la Revue militaire suisse aveva annunciato anche la presenza del presidente ucraino Volodymyr Zelensky nella città sul Ceresio.

Stando al St. Galler Tagblatt, von der Leyen sbarcherà a sud della Alpi "per presentare un proprio progetto". La presenza a Lugano della presidente della Commissione Ue viene confermata da fonti ucraine. Lo scorso week-end Von der Leyen aveva informato Zelensky e il primo ministro ucraino Denys Schmyhal che avrebbe partecipato alla conferenza sulla ricostruzione del Paese.

Oggi il St. Galler Tagblatt riferisce che anche l’ambasciatore ucraino in Svizzera Artem Rybchenko ha confermato l’informazione. "È corretto. La presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen prenderà parte – allo stato attuale delle cose – alla conferenza di Lugano".

Intervenendo il 24 maggio scorso al Forum economico mondiale (Wef) di Davos (Gr), la presidente della Commissione Ue aveva proposto oltre 10 miliardi di euro in assistenza macrofinanziaria, il più ampio pacchetto di questo tipo mai concepito dall’Unione Europea per un Paese terzo. "(...) Questo è il breve termine. Ma è necessario fare di più. Con la stessa determinazione, noi – mano nella mano – dobbiamo aiutare l’Ucraina a risorgere dalle ceneri", aveva aggiunto von der Leyen.

A supporto delle autorità 1’600 militi

Ciò che è certo è che la Conferenza sull’Ucraina del 4 e 5 luglio si terrà in una Lugano blindata: viste le tensioni internazionali, il Consiglio federale ha deciso che rifonderà al Ticino buona parte (80%) delle spese per la sicurezza, mettendo a disposizione fino a 1’600 soldati a titolo sussidiario e garantendo la sicurezza dello spazio aereo.

La decisione presa venerdì scorso dal Governo è dovuta al carattere ‘straordinario’ di questo appuntamento. All’Ukraine Recovery Conference (Urc2022) – Conferenza sulla ricostruzione dell’Ucraina – sono infatti attesi rappresentanti di alto livello di circa 40 Paesi e 20 organizzazioni internazionali.

La direzione generale dell’operazione spetta alle autorità ticinesi, in particolare alla Polizia cantonale che potrà contare sul sostegno dell’Ufficio federale di polizia fedpol, del Dipartimento federale della difesa, dell’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini (Udsc) e del Servizio delle attività informative della Confederazione per valutare e adeguare il dispositivo di sicurezza.

La Polizia cantonale sarà sostenuta da forze d’intervento della polizia di Confederazione e Cantoni, da militari e dal Corpo delle guardie di confine. Oltre ai 1’600 militi messi a disposizione, l’esecutivo ha stabilito una restrizione temporanea dell’uso dello spazio aereo che si applicherà, a seconda delle necessità, dal 1° all’8 luglio e riguarderà la regione di Lugano.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
lugano ucraina urc2022 volodimir zelensky von der leyen
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved