26.04.2022 - 19:28
Aggiornamento: 27.04.2022 - 18:04

Prostata, ricercatori di tutto il mondo riuniti a Lugano

Dal 28 al 30 aprile la quarta edizione del meeting internazionale al Palazzo dei congressi sugli sviluppi della lotta al cancro della prostata

prostata-ricercatori-di-tutto-il-mondo-riuniti-a-lugano
Ti-Press
Un intervento chirurgico con sistemi all’avanguardia

Esperti e ricercatori di tutto il mondo si riuniranno al Palazzo dei congressi a Lugano (e, in alternativa, via streaming) per discutere e valutare gli sviluppi nella lotta al cancro della prostata in fase avanzata. L’evento si inserisce nell’ambito della quarta edizione dell’Advanced Prostate Cancer Consensus Conference (Apccc) in agenda dal 28 al 30 aprile. Dopo essere stato posticipato di un anno, a causa della pandemia da Covid-19, prende così il via a Lugano il maggior congresso internazionale sul trattamento del cancro avanzato della prostata. L’obiettivo della conferenza – si legge in una nota stampa – è offrire un aiuto concreto agli oncologi e specialisti nel difficile compito di scegliere tra possibilità sempre maggiori di trattamenti farmacologici e terapie efficaci ma anche costose e potenzialmente tossiche o controindicate. Proprio per rispondere a questo bisogno e trovare un consenso a livello globale, Silke Gillessen, direttrice medico scientifico dal 2020 dell’Istituto oncologico della Svizzera italiana (IOSI) e presidente di Apccc, assieme ad Aurelius Omlin, medico oncologo, hanno dato vita nel 2015 a questa serie di conferenze internazionali che per la prima volta approdano a Lugano.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved