capriasca-grazie-alla-prossimita-l-inchiesta-antidroga
Ti-Press
Sequestrate 39 piante di canapa illegale, 11 denunce per cocaina e hashish e 54 controlli specifici
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
2 ore

Deceduto il 19enne vittima di un incidente stradale a Maggia

Si trovava a bordo di una moto con un altro ragazzo quando si è scontrato con un’auto guidata da una 21enne
Mendrisiotto
15 ore

A Muggio ci si prepara per le Feste di San Lorenzo

Dal 12 al 14 agosto ci si ritroverà di nuovo per uno degli appuntamenti tradizionali del villaggio
Luganese
17 ore

Lugano, meno barche, più verde

Mozione interpartitica che propone a Città e cittadini il ridisegno del parchetto Lanchetta in via Castagnola, una ’zona molto pregiata del comune’
Bellinzonese
18 ore

Festa in piazza a Sobrio

Appuntamento per sabato 2 luglio. Durante l’evento si esibirà la nota fisarmonicista e cantante Sabrina Salvestrin
Bellinzonese
18 ore

Caffè letterario open air a Bellinzona

Appuntamento per mercoledì 29 giugno alle 20 al Camping Bellinzona
Grigioni
18 ore

Gara podistica e camminata popolare a Rossa

Appuntamento per domenica tre luglio sul meraviglioso fondovalle della Val Calanca
Bellinzonese
19 ore

Inaugurato Il Larice a Leontica

Il punto d’incontro ha come obiettivo quello di mantenere e possibilmente sviluppare il contesto socio-economico e culturale del paese
Gallery
Mendrisiotto
19 ore

Vacallo, il torneo Streetball gialloverde è stato un successo

Sport, festa e solidarietà alla manifestazione di giugno della Sav. Il ricavato è andato a favore del movimento giovanile
Luganese
19 ore

Rombano le Harley e le strade sono tutte (o quasi) loro

Da giovedì 30 giugno a domenica 3 luglio Lugano sarà letteralmente invasa dalle mitiche due-ruote. Evento che comporterà qualche cambiamento viario.
Luganese
19 ore

Incontro con Fabiano Alborghetti e il suo ‘Corpuscoli di Krause’

Nell’ambito del progetto Chilometro zero alla Biblioteca cantonale di Lugano incontro venerdì 1° luglio
laR
 
08.04.2022 - 08:44
Aggiornamento: 09:11

Capriasca: grazie alla prossimità, l’inchiesta antidroga

Il potenziamento del pattugliamento prossimale della Polizia Torre di Redde ha portato nel 2021 a sequestri di stupefacenti e undici denunce

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

Undici denunce per infrazione alla Legge federale sugli stupefacenti per cocaina e hashish con relativi sequestri e trentanove piante di canapa con tenore di Thc superiore alle disposizioni legali altrettanto sequestrate. Il tutto frutto di cinquantaquattro controlli specifici. È un ‘bottino’ rilevante, considerate le contenute dimensioni della giurisdizione, quello portato a casa nel 2021 dalla Polizia Torre di Redde. Il Corpo con sede a Capriasca – e che copre anche Comano, Cureglia e Ponte Capriasca – può pertanto dirsi certamente soddisfatto del bilancio dello scorso anno. Ne abbiamo parlato con il comandante Daniele Baier.

Più pattugliamento, più segnalazioni

«Come prima cosa va detto che siamo riusciti ad aumentare gli effettivi (passando da 10 a 11 agenti, ndr) – premette –. Anche grazie a questo siamo riusciti a rivedere parzialmente il servizio e ad aumentare il pattugliamento del territorio, soprattutto a piedi o in bici, in modo da accrescere la prossimità e il contatto con la cittadinanza. Siamo riusciti a raggiungere bene non solo i nuclei, ma anche le zone più discoste. Grazie al pattugliamento a piedi, in particolar modo, la popolazione è più disposta al contatto con gli agenti e questo è molto importante. Abbiamo potuto prendere contatto con i proprietari di vari rustici. Questa nuova impostazione ci ha permesso di ricevere maggiori segnalazioni rispetto agli anni precedenti e di individuare quindi le piantagioni di canapa».

Grazie al lavoro di prossimità, sostanzialmente, è stata aperta e condotta a termine con successo un’inchiesta antidroga. Il comandante comunque rassicura: «La situazione stupefacenti nel nostro territorio non è preoccupante». Torre di Redde può contare su due agenti che sono stati specificatamente formati dalla Polizia cantonale per l’antidroga e che «fungono da ‘antenne’ non solo verso la Cantonale, ma anche con la Polizia della Città di Lugano, il Corpo polo del Luganese. I contatti sono costanti e la collaborazione molto buona, così come con il Ministero pubblico. Nel 2022 manteniamo alta l’attenzione sul fronte degli stupefacenti e intendiamo attuare delle operazioni anche in altri ambiti».

‘I giovani ci conoscono’

Per il resto, evidenzia Baier, il trend è lo stesso del resto del cantone, quindi con i reati generalmente in calo nel 2021, «soprattutto per quanto riguarda i furti». A tenere impegnati gli agenti, in particolare durante l’estate ma non solo, anche in Capriasca e dintorni sono stati gli assembramenti di giovani. «Sì, siamo molto sollecitati sul fronte delle questioni legate all’ordine pubblico. Nulla di grave, ma ci sono alcuni luoghi più sensibili di altri ad esempio per quanto riguarda i ritrovi giovanili. Si cerca di sensibilizzare molto sul rispetto reciproco, quando si parla ad esempio di rumore o di littering. Pensiamo alla zona delle scuole, medie o elementari che siano: se durante il finesettimana si lasciano cocci di bottiglie, può essere molto pericoloso il lunedì per gli alunni. E il sabato sera a questo magari non ci si pensa». Il rapporto con i giovani è in ogni caso globalmente positivo: «Nelle scuole siamo molto attivi: dall’educazione stradale alla campagna Sbullo, passando per il progetto Midnight (i sabato sera in palestra per adolescenti, ndr). Siamo una realtà piccola e bene o male i giovani cresciuti qui li conosciamo da quando erano bambini quindi si crea un tipo di rapporto diverso magari rispetto ad altre autorità che i ragazzi conoscono meno. Restiamo un punto di riferimento anche quando crescono».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
capriasca daniele baier droga polizia comunale prossimità torre di redde
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved