24.02.2022 - 16:50
Aggiornamento: 18:53

Vernate, presentato il progetto per la nuova scuola

L’edificio sarà condiviso con il Comune di Neggio, che parteciperà alla spesa totale di 8,5 milioni. L’inaugurazione per l’anno scolastico 2024-2025

vernate-presentato-il-progetto-per-la-nuova-scuola
Il progetto

Ieri sera a Bioggio i Comuni di Vernate e Neggio hanno presentato alla popolazione il progetto definitivo per l’edificazione del nuovo istituto scolastico a Vernate, alla presenza di una sessantina di persone. Il sindaco di Vernate Angelo Vegezzi ha esposto i principi cardine che hanno portato alla collaborazione tra i due Comuni: necessità, condivisione e sostenibilità. In seguito, il vicesindaco di Neggio Gracco Barberis ha presentato la cronistoria che ha portato a questo progetto che prevede un investimento di 8,5 milioni di franchi (finanziato per il 60% da Vernate e per il 40% da Neggio). L’architetto Mirco Brugnoli dello studio Charles De Ry ha invece illustrato i dettagli tecnici dello stabile, formato da due sezioni di scuola dell’infanzia con il proprio spazio esterno dedicato, da due di scuola elementare con i refettori che potranno essere convertiti in uno spazio unico polivalente a disposizione di chi ne farà richiesta. Nel piano interrato troverà spazio la Protezione civile che potrà ospitare circa 350 posti protetti che sarà convertita per uso in tempo di pace e potrà ospitare spazi sia per la scuola che per altre attività extrascolastiche. Il progetto prevede anche una piccola palestra a doppia altezza che garantirà il regolare svolgimento delle lezioni di educazione fisica senza dover far capo ad altre sedi scolastiche vicine.

Importante e non da ultimo lo spazio che sarà creato all’esterno dell’istituto, il quale oltre a garantire uno spazio per la scuola elementare fungerà anche da luogo aggregativo per tutta la popolazione e potrà anche ospitare diverse manifestazioni. Si verrà così a creare una terrazza con una vista invidiabile. Ha chiuso la presentazione la sindaca di Neggio Antonella Notari, che ha elencato le prossime tappe: a breve verrà pubblicata la domanda di costruzione ed entro la fine dell’anno in corso, previa concessione dei crediti da parte dei rispettivi Consigli comunali, si darà avvio al cantiere. L’inaugurazione è prevista per l’inizio dell’anno scolastico 2024-2025.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved