ULTIME NOTIZIE Cantone
GALLERY
Mendrisiotto
22 min

Il Ministro di Nebiopoli ha di nuovo le chiavi della città

Davanti a una piazza movimentata dalla musica della guggen, sono iniziati i festeggiamenti di Chiasso, a quasi tre anni dall’ultima vera edizione
Luganese
42 min

Scontro tra un’auto e un centauro a Vezia

Ferite non gravi per il motociclista scaraventato a terra dall’impatto. Il traffico in via San Gottardo è rimasto perturbato per circa un’ora
Mendrisiotto
58 min

‘Il ‘caso Cerutti’? Per la Sezione Plr la crisi è superata’

Il gruppo di Mendrisio incassa la ‘piena fiducia’ dei vertici cantonali. Alla Direttiva il municipale non c’era. ‘Non ritenevo fosse necessario’
Bellinzonese
59 min

Incidente d’auto a Gnosca: esce di strada e cozza contro un muro

Da una prima valutazione medica l’uomo avrebbe riportato ferite tali da metterne in pericolo la vita. La tratta rimarrà bloccata almeno fino alle 22
Ticino
3 ore

‘Il nostro sistema democratico sta vivendo un momento di crisi’

La capacità di affrontare i cambiamenti e coinvolgere la popolazione è stato il tema del quarto Simposio tra Cantone e comuni
Bellinzonese
3 ore

La valorizzazione della Sponda Sinistra si fa professionale

La Fondazione Valle Morobbia ha assunto Sabrina Bornatico per stimolare e coordinare progetti e iniziative della zona collinare del Comune di Bellinzona
Luganese
3 ore

‘Vogliamo San Martino e San Provino iscritti all’Unesco’

Una petizione chiede che le due manifestazioni rurali siano riconosciute come beni immateriali. Un’iniziativa che parte dal basso, una prima in Svizzera
Locarnese
4 ore

‘Sfruttare la luce per illuminare anche le zone d’ombra’

È l’obiettivo che la Città di Locarno vuole raggiungere grazie alle indicazioni evidenziate nel rapporto della speciale Commissione municipale economia
17.02.2022 - 16:20
Aggiornamento: 18:46

Besso: a breve i lavori per il parco temporaneo

Non sarà possibile tuttavia mantenere (o spostare) i due faggi dei giardinetti: vicino alla loro posizione sono previsti gli ascensori e le scale

besso-a-breve-i-lavori-per-il-parco-temporaneo
Ti-Press
I lavori sono partiti lo scorso agosto

Dopo poco più di cinque mesi di lavoro, a inizio marzo si completeranno i lavori legati alla viabilità stradale in corrispondenza del piazzale di Besso. Lo comunicano le Ffs, in una nota congiunta con la Città di Lugano e il Dipartimento del territorio. Entro il termine dei lavori verrà anche ultimata una nuova via d’accesso all’ecopunto ex Pestalozzi che resterà in servizio per tutta la durata del cantiere e si completeranno anche le azioni a favore della mobilità lenta; sono stati infatti realizzati nuovi camminamenti per pedoni e un nuovo passaggio pedonale tra il piazzale di Besso e la stazione. Domenica 20 febbraio verrà inoltre completamente sbarrato al passaggio pedonale il "vecchio" sottopasso di Besso e anche l’accesso dal parco del Bertaccio, come pure il collegamento tra il marciapiede 1 della stazione e il marciapiede 2, saranno chiusi. Per attraversare la stazione resta quindi il sottopasso centrale e per raggiungere il centro cittadino, la funicolare e la scalinata che scende lungo il suo tracciato. Inoltre, sempre a marzo, sul piazzale antistante alla stazione, sarà posato un ponte provvisorio per mantenere fluida la viabilità, nonostante l’avanzare del cantiere, mentre a fine estate è prevista la traslazione di 30 metri del fabbricato di servizio a nord del fabbricato viaggiatori sul piazzale stazione.

Parco da 1’150 metri quadrati

Inoltre, tra qualche mese inizieranno i lavori per trasformare parte della superficie del posteggio ex Pestalozzi in un parco temporaneo, una misura individuata per compensare la chiusura dei giardinetti di Besso. Dopo la rimozione di una parte della superficie in asfalto di circa 1’150 metri quadrati (su un totale di 1’880), si procederà a un inverdimento per dare origine a una pavimentazione verde permeabile. "Verranno mantenuti sostanzialmente tutti gli alberi presenti sull’area del posteggio e, dove possibile, saranno piantati nuovi alberi e aiuole di piante perenni – si legge –. Anche gran parte delle piante e degli arbusti che erano presenti nei giardinetti di Besso sono stati mantenuti e spostati in altre aree verdi della città e nel vicino Parco Lucerna, di proprietà del Cantone, di cui è prevista in futuro l’apertura al pubblico". Brutte notizie invece per i due faggi: il loro mantenimento o spostamento "non è fattibile a causa di insormontabili difficoltà tecniche e della scarsa probabilità di sopravvivenza delle piante stesse. In particolare, in corrispondenza delle due piante sono previsti la scala di uscita e i due ascensori del nuovo sottopasso e, inoltre, in futuro, sarebbero anche in conflitto con il previsto nuovo terminal bus e i nuovi percorsi viari e per la mobilità lenta".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved