ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
54 min

La cultura previene o alimenta le violenze fondate sul genere?

A queste e altre domande si cercherà di dare risposta lunedì 30 gennaio alle 19.45 alla Scuola Media Bellinzona 1
Luganese
1 ora

Persona dispersa sul Monte Sassalto, sopra Caslano

Le operazioni di ricerca sono scattate nella serata di ieri. Impegnata la Rega, prima con il visore notturno e poi in volo a vista
Grigioni
1 ora

Grono ha 66 abitanti in più

Nel Comune grigionese, al 31 dicembre 2022, abitavano 1’493 persone. Registrati 155 arrivi contro 88 partenze, 13 nascite e 14 decessi
Ticino
17 ore

‘Dovete osare, la possibilità di fare bene è concreta’

Le elezioni cantonali e il Congresso del Centro, il presidente Dadò sprona candidati e candidate a scendere in campo. Ovvero, a fare campagna
Ticino
20 ore

‘Approfondiremo il tema, ma così su due piedi sono scettico’

Speziali dice la sua sulla congiunzione delle liste con l’Udc per le ‘federali’. Per il presidente Plr: ‘Differenze piuttosto evidenti tra i due partiti’
Bellinzonese
22 ore

‘Fin lì era filato tutto liscio, poi la bottigliata in testa’

Per il sindaco di Cadenazzo Marco Bertoli, il battibecco di Carnevale sarebbe nato da una sigaretta accesa all’interno del capannone
Bellinzonese
1 gior

Coriandoli ma non solo: a Cadenazzo volano pure pugni e calci

Prima serata di bagordi carnascialeschi segnata da una persona ferita al capannone. Il presidente: ‘Episodio fortunatamente isolato e circosrcritto’
Locarnese
1 gior

Brissago, il bando di pesca finisce imbrigliato nelle reti

Il Tribunale amministrativo concede l’effetto sospensivo al ricorso di un professionista che contesta l’ampliamento dell’area inizialmente concordata
17.02.2022 - 16:20
Aggiornamento: 18:46

Besso: a breve i lavori per il parco temporaneo

Non sarà possibile tuttavia mantenere (o spostare) i due faggi dei giardinetti: vicino alla loro posizione sono previsti gli ascensori e le scale

besso-a-breve-i-lavori-per-il-parco-temporaneo
Ti-Press
I lavori sono partiti lo scorso agosto

Dopo poco più di cinque mesi di lavoro, a inizio marzo si completeranno i lavori legati alla viabilità stradale in corrispondenza del piazzale di Besso. Lo comunicano le Ffs, in una nota congiunta con la Città di Lugano e il Dipartimento del territorio. Entro il termine dei lavori verrà anche ultimata una nuova via d’accesso all’ecopunto ex Pestalozzi che resterà in servizio per tutta la durata del cantiere e si completeranno anche le azioni a favore della mobilità lenta; sono stati infatti realizzati nuovi camminamenti per pedoni e un nuovo passaggio pedonale tra il piazzale di Besso e la stazione. Domenica 20 febbraio verrà inoltre completamente sbarrato al passaggio pedonale il "vecchio" sottopasso di Besso e anche l’accesso dal parco del Bertaccio, come pure il collegamento tra il marciapiede 1 della stazione e il marciapiede 2, saranno chiusi. Per attraversare la stazione resta quindi il sottopasso centrale e per raggiungere il centro cittadino, la funicolare e la scalinata che scende lungo il suo tracciato. Inoltre, sempre a marzo, sul piazzale antistante alla stazione, sarà posato un ponte provvisorio per mantenere fluida la viabilità, nonostante l’avanzare del cantiere, mentre a fine estate è prevista la traslazione di 30 metri del fabbricato di servizio a nord del fabbricato viaggiatori sul piazzale stazione.

Parco da 1’150 metri quadrati

Inoltre, tra qualche mese inizieranno i lavori per trasformare parte della superficie del posteggio ex Pestalozzi in un parco temporaneo, una misura individuata per compensare la chiusura dei giardinetti di Besso. Dopo la rimozione di una parte della superficie in asfalto di circa 1’150 metri quadrati (su un totale di 1’880), si procederà a un inverdimento per dare origine a una pavimentazione verde permeabile. "Verranno mantenuti sostanzialmente tutti gli alberi presenti sull’area del posteggio e, dove possibile, saranno piantati nuovi alberi e aiuole di piante perenni – si legge –. Anche gran parte delle piante e degli arbusti che erano presenti nei giardinetti di Besso sono stati mantenuti e spostati in altre aree verdi della città e nel vicino Parco Lucerna, di proprietà del Cantone, di cui è prevista in futuro l’apertura al pubblico". Brutte notizie invece per i due faggi: il loro mantenimento o spostamento "non è fattibile a causa di insormontabili difficoltà tecniche e della scarsa probabilità di sopravvivenza delle piante stesse. In particolare, in corrispondenza delle due piante sono previsti la scala di uscita e i due ascensori del nuovo sottopasso e, inoltre, in futuro, sarebbero anche in conflitto con il previsto nuovo terminal bus e i nuovi percorsi viari e per la mobilità lenta".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved