bedano-aranno-e-quel-bisogno-di-incontrarsi
archivio Ti-Press
Luoghi di incontro e di scambi, anche intergenerazionali
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
23 min

Demografia, città allo specchio: San Gallo batte Lugano

Se a Lugano ci sono i primi segnali di un’inversione di tendenza, la ‘capitale’ del Nord-Est cresce da un lustro dopo decenni di crisi. Ecco perché.
Bellinzonese
23 min

Stazione di Biasca, passi avanti per il nodo di interscambio

Dopo il governo anche il Municipio ha licenziato il messaggio con la richiesta del credito. Gli interventi andranno a beneficio di logistica e sicurezza
Mendrisiotto
24 min

‘Dopo 25 anni in carcere soffro di sindrome di prigionizzazione’

Si racconta l’uomo che la scorsa estate sequestrò un passante a Chiasso. ‘Ho scritto un libro. Vorrei aiutare i giovani a evitare certi errori’
Mendrisiotto
6 ore

Valle Muggio, progetti in 4 punti: dai formaggini al ‘macello’

Creati i gruppi di lavoro all’assemblea dell’associazione per i prodotti Muggio e Val Mara. La bozza già accettata dall’Ufficio federale agricoltura
Ticino
6 ore

Blättler: nella lotta alla mafia dobbiamo fare di più

Il nuovo procuratore generale della Confederazione: il fenomeno esiste, ora dobbiamo trasformare gli elementi che raccogliamo in atti di accusa
Ticino
10 ore

Edilizia, gli aumenti delle materie prime offuscano l’orizzonte

Gli impresari costruttori in assemblea a Mendrisio hanno toccato anche il tema delle infiltrazioni mafiose in Svizzera
Luganese
11 ore

Morcote, al via la stagione estiva per la famiglia

Il primo appuntamento è per domenica 22 a Parco Scherrer, quando andrà in scena lo spettacolo gratuito ‘Aspettando CartaSìa’
Mendrisiotto
11 ore

Sagra della castagna 2022, aperte le iscrizioni

Gli artigiani interessati si devono annunciare entro l’11 giugno. La manifestazione si terrà a Morbio Superiore
Luganese
11 ore

Rovio, verranno sostituiti i tre ippocastani abbattuti

Ha suscitato qualche polemica il taglio degli alberi in piazza. La decisione era stata presa dall’esecutivo in carica fino all’aggregazione
Ticino
11 ore

Imposte di circolazione, i dubbi di Plr e Ps restano

Le due iniziative popolari del Ppd continuano a non convincere del tutto. Speziali: ‘È finanziariamente sostenibile?’. Passalia: ‘Basta, si vada al voto’
Luganese
11 ore

Costi, qualità di vita, moltiplicatore: perché si lascia Lugano

Sebbene il trend demografico si sia invertito, uno studio evidenzia che il saldo migratorio nei confronti dei comuni ticinesi è ancora negativo
Mendrisiotto
11 ore

Si allarga il gremio dell’Ente regionale per lo sport

L’assemblea accoglie Vacallo. In vista anche l’ingresso di Balerna e Brusino Arsizio. Vistati regolamento e statuti
Mendrisiotto
11 ore

Al Serpiano si possono provare le hand bike

L’associazione Ti-Rex Sport ne ha acquistate quattro, che sarà possibile noleggiare per provare il percorso inaugurato lo scorso anno
Luganese
12 ore

Lugano, arriva la prima scuola estiva di criptovalute

Primo passo concreto per il ‘Lugano’s Plan B’. 50 studenti lavoreranno a stretto contatto con esperti e leader del settore a livello mondiale
Ticino
12 ore

‘Le proposte sulla gestione Covid di Ostinelli non ci competono’

La Commissione sanità e sicurezza sociale si esprime sulla petizione del medico che chiedeva un cambio di strategia secondo i suoi suggerimenti
27.01.2022 - 08:30
Aggiornamento : 10:19

Bedano, Aranno e quel bisogno di incontrarsi

Nei due Comuni si lavora per realizzare un punto d’incontro e, rispettivamente, un centro diurno sociale per tutta la popolazione

Due progetti, un obiettivo comune: mettere a disposizione un luogo dove la popolazione può incontrarsi. A spingere il Municipio di Bedano ad attivarsi per la creazione di un punto d’incontro nello stabile occupato fino al settembre 2020 dall’ufficio postale (diventato nel frattempo servizio a domicilio) sono stati un’interpellanza e le richieste dei cittadini. L’esecutivo di Aranno ha invece agito in modo autonomo per la creazione di un centro diurno sociale nei locali della Protezione civile. In entrambi i casi è stata chiesta la collaborazione attiva della popolazione, che ha risposto presente.

Bedano, si prepara il progetto di sistemazione

Nel dicembre 2020 a Bedano è stata creata una commissione incaricata di valutare la possibilità di creare uno spazio d’incontro intergenerazionale a favore di tutta la popolazione. Dopo il preavviso favorevole della commissione, il Municipio ha deciso di mettere a disposizione gli spazi dell’ex ufficio postare per un progetto che vede come punto centrale il coinvolgimento e la gestione attiva della cittadinanza, coinvolta nei mesi scorsi con un questionario. «Abbiamo avuto molti riscontri, specie dalle persone di una certa età. Ultimamente sono stato contattato anche da giovani che, a loro volta, sono alla ricerca di uno spazio per le loro attività ricreativo-culturali – spiega Dario Fraschina, sindaco di Bedano –. La commissione si è già incontrata più volte per valutare come procedere. In primo luogo bisognerà mettere mano allo stabile e trasformare il locale prima adibito ai servizi postali a quello che sarà il nuovo scopo». Lo stabile, di proprietà comunale, si trova nel nucleo. «In paese non abbiamo bar o ristoranti – aggiunge il sindaco –. Dopo la chiusura della Posta e del negozio di alimentari, non c’è più un punto d’incontro». L’obiettivo del progetto è quindi quella di mettere a disposizione «un luogo d’incontro pomeridiano per gli anziani, che sarà gestito da volontari, dove poter organizzare tombole, leggere, bere un caffè, giocare a carte o semplicemente incontrarsi, parlare e trascorrere un po’ di tempo insieme». La volontà del Municipio è quella di presentare al Consiglio comunale il messaggio con la richiesta di credito nel corso dell’anno. «Bisognerà mettere mano allo stabile ed effettuare manutenzione e sistemazioni interne – conclude Fraschina –. Il progetto è in fase di preparazione. Covid permettendo, l’intenzione è comunque quella di comunque cominciare: la sala al piano superiore, che ospita le sedute del legislativo, può essere messa a disposizione per questo tipo di incontri».

Aranno, centro diurno per tutta la popolazione

Verrà invece inaugurato nel corso della primavera il nuovo centro diurno sociale rivolto a tutte le fasce d’età della popolazione che il Municipio di Aranno sta allestendo nei locali della Protezione civile, in via In Campagna. Il Municipio ha fatto appello alla popolazione per cercare volontari pronti a collaborare con la Cancelleria per la gestione delle aperture del centro e le attività da proporre. «Abbiamo selezionato lo spazio e lo abbiamo pitturato e sistemato al suo interno – spiega Cristian Valenzuela, capodicastero Sistemazione del Territorio, Edilizia privata, Edilizia pubblica e Azienda acqua potabile di Aranno –. Dobbiamo ultimarlo con una pavimentazione adeguata e allestirlo con tavoli e sedie seguendo le norme Covid». La risposta dei cittadini «è stata stupenda perché molti si sono messi a disposizione per poter sviluppare meglio quella che sarà l’attività. Le potenzialità sono diverse: l’idea è di creare un calendario su scala mensile dove giorno per giorno, o in base alle necessità, si possano organizzare eventi sia per le famiglie che per le persone anziane, che qui ad Aranno non hanno un punto di incontro». Lo scopo del ritrovo, con annesso un piccolo bar/caffè, è proprio quello di promuovere un luogo sociale rivolto a tutte le fasce della popolazione. Per i produttori locali, inoltre, ci potrebbe eventualmente essere l’occasione di vendere e promuovere i propri prodotti direttamente all’interno della struttura. «Come cittadino ho sempre sentito questa necessità perché un punto di incontro in un comune è fondamentale, non solo per bambini e anziani, ma anche per i giovani». Giovani che hanno espressamente chiesto all’autorità comunale di mettere loro a disposizione un luogo dove potersi incontrare. «Aranno non è grandissimo e non abbiamo molte proprietà comunali. Abbiamo dovuto trovare una struttura adeguata per tutti, grazie anche alla Protezione civile che ci ha subito messo a disposizione gli spazi». I lavori proseguono in vista dell’inaugurazione, prevista come detto in primavera. «Ci stiamo occupando anche della sistemazione esterna – conclude Cristian Valenzuela –. In poco tempo stiamo seminando tanto e grazie alla nuova struttura potremo sviluppare nuove attività anche con i comuni vicini».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved