medio-vedeggio-nessuna-pressione-sul-personale-per-il-vaccino
archivio Ti-Press
Una veduta della Casa Stella Maris di Bedano
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
23 min

Valle Muggio, progetti in 4 punti: dai formaggini al ‘macello’

Creati i gruppi di lavoro all’assemblea dell’associazione per i prodotti Muggio e Val Mara. La bozza già accettata dall’Ufficio federale agricoltura
Ticino
25 min

Blättler: nella lotta alla mafia dobbiamo fare di più’

Il nuovo procuratore generale della Confederazione: il fenomeno esiste ora dobbiamo trasformare gli elementi che raccogliamo in atti di accusa
Ticino
4 ore

Edilizia, gli aumenti delle materie prime offuscano l’orizzonte

Gli impresari costruttori in assemblea a Mendrisio hanno toccato anche il tema delle infiltrazioni mafiose in Svizzera
Luganese
4 ore

Morcote, al via la stagione estiva per la famiglia

Il primo appuntamento è per domenica 22 a Parco Scherrer, quando andrà in scena lo spettacolo gratuito ‘Aspettando CartaSìa’
Mendrisiotto
4 ore

Sagra della castagna 2022, aperte le iscrizioni

Gli artigiani interessati si devono annunciare entro l’11 giugno. La manifestazione si terrà a Morbio Superiore
Luganese
5 ore

Rovio, verranno sostituiti i tre ippocastani abbattuti

Ha suscitato qualche polemica il taglio degli alberi in piazza. La decisione era stata presa dall’esecutivo in carica fino all’aggregazione
Ticino
5 ore

Imposte di circolazione, i dubbi di Plr e Ps restano

Le due iniziative popolari del Ppd continuano a non convincere del tutto. Speziali: ‘È finanziariamente sostenibile?’. Passalia: ‘Basta, si vada al voto’
Luganese
5 ore

Costi, qualità di vita, moltiplicatore: perché si lascia Lugano

Sebbene il trend demografico si sia invertito, uno studio evidenzia che il saldo migratorio nei confronti dei comuni ticinesi è ancora negativo
Mendrisiotto
5 ore

Si allarga il gremio dell’Ente regionale per lo sport

L’assemblea accoglie Vacallo. In vista anche l’ingresso di Balerna e Brusino Arsizio. Vistati regolamento e statuti
Mendrisiotto
5 ore

Al Serpiano si possono provare le hand bike

L’associazione Ti-Rex Sport ne ha acquistate quattro, che sarà possibile noleggiare per provare il percorso inaugurato lo scorso anno
Luganese
5 ore

Lugano, arriva la prima scuola estiva di criptovalute

Primo passo concreto per il ‘Lugano’s Plan B’. 50 studenti lavoreranno a stretto contatto con esperti e leader del settore a livello mondiale
laR
 
17.01.2022 - 18:54
Aggiornamento : 20:55

Medio Vedeggio, ‘nessuna pressione sul personale per il vaccino’

Il direttore della casa anziani Stella Maris risponde alle accuse. ‘Non sono vaccinato ma non sto facendo nulla di illegale’

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

«L’unica cosa vera è che non mi sono vaccinato. Ma non sto facendo nessun tipo di pressione sul personale». A esprimersi è Marco Sanvì, direttore del Consorzio casa per anziani Medio Vedeggio Stella Maris, interpellato da ‘laRegione’ dopo le accuse lanciate da alcuni dipendenti sulle pagine dell’ultima edizione del ‘Mattino della Domenica’. Stando a quanto sostenuto dal personale sanitario, “il direttore è un convinto, oseremmo dire fervente, no vax (...). Già durante il primo lockdown, da vero complottista si aggirava nei vari corridoi interpellando il personale: ci incitava in maniera veemente a non farci vaccinare se ne avessimo avuto la possibilità (...). Ancora adesso in queste settimane è riuscito a convincere il personale amministrativo a non vaccinarsi, in quanto (a suo dire) non ha a che fare direttamente con i pazienti (...)”. Quelle espresse, aggiunge il direttore, «sono una serie di calunnie basate sul nulla. Per questo non escludo di presentare una denuncia». Quanto accaduto non è stato un fulmine a ciel sereno. «In passato ho già ricevuto accuse di questo genere per non essere vaccinato e perché cercherei di convincere le persone a non farlo. Cosa, quest’ultima, assolutamente falsa».

‘Percentuale altissima di personale vaccinato’

A sostegno della sua tesi, Marco Sanvì spiega che «nella struttura abbiamo una percentuale altissima di personale vaccinato». Stando ai dati pubblicati dall’Ufficio del Medico cantonale sul sito del Cantone – dati confermati dal direttore – al 13 gennaio (data dell’ultimo aggiornamento disponibile) nella struttura che ha sede a Bedano il 91% degli operatori sanitari si era vaccinato. Riguardo alla sua posizione, il direttore sostiene che «non sto facendo niente di illegale e non sto cercando di convincere nessuno, tanto che tutto il personale dell’amministrazione attualmente risponde ai criteri 2G+ – aggiunge il direttore –. Le persone vaccinate rimangono a loro volta contagiate e purtroppo contagiano. Sostenere che un direttore non vaccinato mette in pericolo gli ospiti è un errore: non sono un no-vax, ognuno deve fare le sue valutazioni, informarsi e decidere autonomamente. Il giorno in cui il Medico cantonale emetterà la direttiva sull’obbligo di vaccinazione, prenderò le mie decisioni».

Focolaio di Covid

Dal 12 gennaio, come si legge sul sito della casa anziani, “le visite sono temporaneamente sospese causa presenza di un focolaio Covid-19”. Il provvedimento resterà in vigore ancora fino a nuovo avviso. Attualmente la casa Stella Maris accoglie 66 ospiti. A essere stata contagiata «è circa la metà dei residenti, nonostante tutte le misure che abbiamo messo in atto», conclude Marco Sanvì.

ADICASI

Test ogni 72 ore

I dati pubblicati sul sito www.ti.ch relativi al tasso di vaccinazione degli operatori sanitari indicano percentuali variabili. La sola ad avere raggiunto il 100 per cento è il Tertianum Cornaredo di Porza. Percentuali e ritorno del Covid nelle strutture ticinesi – al momento sono 18 le case anziani ticinesi interessate, per un totale di 101 residenti positivi – riportano d’attualità l’interrogativo sulla necessità di introdurre o meno un obbligo vaccinale. «Ci sono delle regole a livello federale – risponde Luca Leuenberger, segretario generale di Adicasi, l’Associazione dei direttori delle case per anziani della Svizzera italiana –. Non possiamo obbligare il personale a vaccinarsi». Restano in vigore le direttive emanate il 24 dicembre 2021 dal Medico Cantonale, con «test mirati e ripetuti ai quali i collaboratori non vaccinati devono sottoporsi ogni 72 ore».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
casa anziani direttore marco sanvì medio vedeggio stella maris
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved