NY Rangers
1
SJ Sharks
0
1. tempo
(1-0)
WIN Jets
NJ Devils
02:00
 
i-familiari-le-principali-vittime-del-parroco-di-cadro
Ti-Press
Doccia fredda per la comunità di Cadro
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
5 ore

Il moltiplicatore non si tocca, i balzelli causali sì

Per i cittadini di Mendrisio si annuncia un rincaro della tassa sul sacco (e non solo). Si monitorano i bisogni, che cambiano. L’analisi della Gestione
Ticino
5 ore

Altra ‘manif’ di protesta sabato a Bellinzona

Gli Amici della Costituzione sfilano contro gli inasprimenti decisi oggi dal Consiglio federale
Ticino
6 ore

Tassazione frontalieri, Roma dà luce verde alla ratifica

Il Consiglio dei ministri ha dato via libera all’esecuzione dell’accordo italo-svizzero. Un iter analogo è in corso a Berna
Bellinzonese
6 ore

Mercatino di Natale sulla piana di Ambrì

Appuntamento per mercoledì 8 dicembre sul piazzale esterno dello stadio multifunzionale
Luganese
7 ore

Lugano: tornano i corsi d’italiano per stranieri de ‘Il Centro’

Le lezioni dell’associazione, organizzate nell’ambito delle attività a favore dell’integrazione, si svolgeranno da febbraio a giugno 2022
Bellinzonese
7 ore

‘Music on Ice’ pronto a incantare i ticinesi

Lo spettacolo proporrà un viaggio nel tempo il 21 e 22 gennaio al Centro sportivo di Bellinzona
Luganese
7 ore

Tesserete: la Bottega del Mondo cambia orari sotto Natale

Durante il periodo festivo il negozio resterà aperto durante giorni e fasce orarie un po’ diversi dal solito
Luganese
7 ore

A Lugano l’acqua costerà il 20% in più. ‘Giù gli sprechi’

Un’interpellanza interpartitica chiede al Municipio di valutare l’introduzione di tasse progressive basate sul consumo domestico dell’oro blu
Luganese
7 ore

Lugano: ‘Al Conza attesa incredibile per il vaccino’

Lunghe code anche al freddo. ‘Tanti si sono presentati per la terza dose senza appuntamento’. Segnalata anche una carenza di personale sanitario
Luganese
7 ore

Lugano: aperture straordinarie dei negozi e mega show

In programma diverse aperture eccezionali dal 5 al 19 dicembre e lo spettacolo ‘Effimero & Balocchi di Huma Show’ il 16 dicembre
Luganese
23.11.2021 - 18:540

I familiari le principali vittime del parroco di Cadro

Ammontano ad alcune centinaia di migliaia di franchi le appropriazioni indebite compiute dal sacerdote, che ha consegnato Pc e telefonino al magistrato

Si sta delineando il quadro dei reati patrimoniali compiuti e per i quali si è autodenunciato al Ministero pubblico venerdì pomeriggio scorso il parroco di Cadro e Davesco, don Samuele Tamagni. Complessivamente le appropriazioni indebite ammontano ad alcune centinaia di migliaia di franchi e sono state perpetrate dal sacerdote principalmente ai danni dei propri familiari. In misura invece minore – nell’ordine di migliaia di franchi, soprattutto prelevando indebitamente dalla cassa in contanti – il prete quarantenne ha rubato soldi alla parrocchia di Cadro. Esigua risulta inoltre l’entità delle somme sottratte alla Fondazione Tamagni, presieduta dal fratello del sacerdote, Maurizio, fondazione attiva contro la violenza giovanile nata nel 2008 in memoria del figlio Damiano, rispettivamente nipote del parroco, ucciso dopo un pestaggio avvenuto durante il Carnevale di Locarno.

Con la valigetta dal procuratore pubblico

Don Samuele Tamagni avrebbe, come si dice, vuotato completamente il sacco, afflitto da un peso sulla coscienza dal quale non riusciva a liberarsi da circa tre anni. Tanto sono durate le truffe e le appropriazioni indebite messe a segno dal presbitero diocesano. Così, venerdì pomeriggio, dopo essersi consultato con il suo legale, l’avvocato Luigi Mattei, il quarantenne, vicepresidente del Consiglio parrocchiale di Cadro, si è presentato spontaneamente dal procuratore pubblico Daniele Galliano, accompagnato dal suo patrocinatore, con una valigetta contenente documenti e il suo personal computer che ha consegnato al magistrato, unitamente al telefonino smartphone. Insomma, un atto di piena collaborazione con gli inquirenti cui ora spetterà il delicato compito di riscontrare l’oggettività di quanto raccontato e prodotto dall’indagato. Tra i reati anche quello di riciclaggio, che potrebbe essersi prefigurato con versamenti all’estero di patrimoni sottratti appunto alle sue vittime.

Un’amicizia sconveniente

Intanto, in mattinata, la giudice dei provvedimenti coercitivi Ursula Züblin ha convalidato l’arresto del sacerdote. Non solo. La misura restrittiva è stata disposta anche per l’amico del parroco, un cittadino italiano di 27 anni, trasferitosi in Ticino dalla Campania alcuni anni fa, e che avrebbe indotto il presbitero diocesano a consegnargli le ingenti somme attraverso ripetute richieste. Un’amicizia rivelatasi per il sacerdote decisamente sconveniente. E proprio il ruolo ricoperto dal giovane nell’ambito dei reati patrimoniali dovrà essere delineato dal procuratore pubblico Galliano, titolare dell’inchiesta penale. Anche il 27enne è accusato degli stessi reati che hanno portato in carcere entrambi: truffa, appropriazione indebita e riciclaggio di denaro.

La notizia dell’arresto di don Samuele Tamagni, un insospettabile, definito dalla comunità di Cadro e Davesco-Soragno un parroco molto attivo e propositivo, soprattutto per le colonie di successo istituite negli ultimi anni, ha rappresentato una doccia fredda. Intanto, da noi interpellati, i vertici del Consiglio parrocchiale ci hanno spiegato di non poter rilasciare nessuna dichiarazione sulla vicenda, fintanto che l’inchiesta penale non sarà conclusa. Ma intanto le attività della comunità saranno garantite. Comprese le messe di domenica prossima, che saranno affidate a un parroco sostituto che la Curia sta per designare.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved