pecunia-olet-non-si-parla-ancora-di-alcun-processo
Tiziano Galeazzi (archivio Ti-Press)
11.11.2021 - 19:16
Aggiornamento : 19:34

Pecunia Olet, ‘non si parla ancora di alcun processo’

Il municipale di Lugano Tiziano Galeazzi si dice ‘tranquillo’ e prende posizione sulla richiesta di rinvio a giudizio che verrà discussa il 15 dicembre

“Sono tranquillo per il mio operato e per il mio agire, e quindi ho sempre rigettato le accuse mossemi alla Procura italiana”. A esprimersi è il municipale di Lugano Tiziano Galeazzi dopo che l’edizione bergamasca del Corriere della Sera ha annunciato che il pm Carmen Santoro ha inoltrato la richiesta di rinvio a giudizio, che verrà discussa dal giudice dell’udienza preliminare Maria Beatrice Parati il prossimo il 15 dicembre, a cinque anni dall’apertura dell’inchiesta ‘Pecunia olet’ che vede Galazzi tra gli indagati. In una presa di posizione, Galeazzi ricorda che “i fatti sono accaduti più di 10 anni fa e riguardano il mio lavoro di consulente finanziario nel periodo in cui lavoravo in banca e in seguito come gestore patrimoniale, in un periodo storico contraddistinto dal segreto bancario”. Il municipale di Lugano ribadisce di avere “sempre agito rispettando le regole bancarie svizzere e le leggi svizzere, a riprova di ciò non ho mai avuto rimproveri dalle autorità elvetiche” e spiega che “l’ex cliente era cliente della banca in cui lavoravo. Il mio ruolo era quello di gestire solamente gli investimenti in Borsa. Va sottolineato pure che in una struttura bancaria ci sono diversi livelli di controlli, fino alla direzione generale, e quindi la decisione di aprire o chiudere una relazione bancaria non resta al singolo funzionario”.

Un’ulteriore precisazione riguarda il rinvio a giudizio del municipale di Lugano. “Proprio ieri, il mio difensore, avv. Davide Giudici, ha sollevato nuovamente chiarimenti su quanto mi viene rimproverato dal Ministero pubblico italiano. Quindi per ora non si parla ancora di alcun processo, e se dovesse esserci, con massima tranquillità e trasparenza, avrò modo con il mio legale di ulteriormente chiarire la mia posizione avuta in quegli anni”.

Leggi anche:

Pecunia Olet, Galeazzi non patteggia: si profila il processo

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
inchiesta lugano pecunia olet tiziano galeazzi
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved