ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
52 min

I martedì creativi del Centro diurno Talete

Origami e pasta da modellare nei pomeriggi organizzati alla struttura di Pro Senectute a Lamone
Luganese
1 ora

Va in scena ‘Avventura e Sicurezza’. Più di un’esercitazione

A Lugano gli enti di soccorso del cantone si presentano alla popolazione. Sarà possibile cimentarsi con le diverse attività
Luganese
1 ora

Lugano: in arrivo Expo Ticinotour, grande fiera vintage

L’evento è in programma sabato 1° ottobre al Padiglione Conza: oltre 120 espositori, food-truck, bar, sala giochi, veicoli d’epoca e molto altro
Luganese
2 ore

Crisi energetica, a Lugano piscine e palestre più fredde

Il Municipio ha deciso di implementare alcune misure volte al risparmio di elettricità e gas. Alcune di queste sono comportamentali.
Ticino
3 ore

‘Non si aggiungano ulteriori materie di studio al Liceo’

Tra ‘grandi scetticismi’ e ‘totale concordanza’, il Cantone risponde alla consultazione federale in merito alla Revisione dell’Ordinanza sulla maturità
Bellinzonese
4 ore

La cucina medievale regina della giornata dei castelli

L’antica gastronomia sarà il filo conduttore delle attività proposte domenica 2 ottobre nei tre manieri cittadini
Luganese
4 ore

Lugano è per AlpTransit a sud. Chi si batte plaude

‘Pro Gottardo ferrovia d’Europa’ soddisfatta per la risoluzione unanime sottoscritta dal Consiglio comunale
Luganese
4 ore

Lugano, da Radio Rsi a Città della Musica con 21 milioni

Licenziato il messaggio municipale per l’acquisto dello storico stabile di Besso. Un’operazione che, spiega Badaracco, genererà 55 milioni di investimenti
09.11.2021 - 17:30
Aggiornamento: 18:10

Sul Pse dal Municipio di Lugano ‘informazione adeguata’

La Città: “L’importo di 167 milioni di franchi indicato nell’opuscolo rappresenta il tetto dei costi di investimento per i contenuti sportivi”

sul-pse-dal-municipio-di-lugano-informazione-adeguata
Martino Rossi (Ti-Press)

È un’informazione ‘considerata nel suo insieme adeguata’. Così giudica l’opuscolo di voto in vista del referendum sul Polo sportivo e degli eventi di Lugano (Pse) il Municipio di Lugano, in risposta delle perplessità sollevate da Martino Rossi e Fulvio Pelli, in rappresentanza del comitato dei contrari. “La presentazione dell’oggetto in votazione, le considerazioni dei favorevoli e quelle dei contrari, la sintesi della risoluzione del Consiglio comunale votata a larga maggioranza il 29 marzo 2021, contribuiscono a fornire un quadro comprensibile di un progetto estremamente complesso” evidenzia il sindaco Michele Foletti che ha ricordato come sul sito del Comune “è presente da mesi una sezione specifica dedicata al Pse”.

Il Municipio non manca di specificare che “l’importo di 167 milioni di franchi indicato nell’opuscolo rappresenta il tetto dei costi di investimento massimo per i contenuti sportivi (stadio e palazzetto dello sport) e che verrà ridotto nell’affinamento progettuale in corso e sarà anticipato dai privati, i cui eventuali sorpassi di spesa saranno esclusivamente a loro carico. Per contro, i risparmi che i partner conseguiranno per i contenuti sportivi in fase realizzativa saranno riconosciuti nella misura di due terzi in favore della Città”. Per quanto attiene al leasing “già garantito dai partner privati, rappresenta uno dei possibili strumenti di finanziamento a disposizione della Città per i contenuti sportivi. I tassi di interesse sono del 2,38% per l’arena sportiva e del 3,08% per il palazzetto. La Città ha la facoltà di riscattare immediatamente o successivamente i contenuti sportivi, finanziandoli quindi in altro modo, oppure – se dovesse scegliere il leasing – provvedere a versamenti straordinari sia iniziali sia successivi, così da ridurre gli interessi dovuti”. Cifre che, “nella peggiore delle ipotesi, ovvero un costo di investimento di 167 milioni, attesterebbero il costo complessivo del leasing sull’arco di 27 anni, inclusi gli interessi, a 229 milioni di franchi” non ha mancato di specificare Foletti che ha aggiunto che “nel caso in cui la Città dovesse scegliere l’opzione di finanziamento tramite leasing, al termine dello stesso riscatterà le strutture sportive per 1 franco”. Secondo l’esecutivo è proprio “grazie all’opzione del leasing che la Città può avviare immediatamente la realizzazione del Pse, nonostante oggi non abbia la capacità finanziaria e di indebitamento per far fronte a un finanziamento totale in proprio dell’opera. Tuttavia, l’opzione di finanziare in proprio le due strutture rimane a disposizione della Città, subito al momento della messa in funzione delle opere oppure successivamente a scadenza regolare”.

Leggi anche:

Non ci sarà ricorso contro l’opuscolo informativo del Pse

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved