parita-di-genere-a-lugano-l-impatto-c-e-ma-e-minimo
Ti-Press
La Città ha aderito nel 2016 alla Carta per la parità salariale nel settore pubblico
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
2 ore

Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti

Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
4 ore

È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio

L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
6 ore

A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’

Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
6 ore

InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’

Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
15 ore

Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave

Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
17 ore

Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino

Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
18 ore

Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’

Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
1 gior

Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo

Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
21.10.2021 - 16:47
Aggiornamento: 17:19

Parità di genere a Lugano, l’impatto c’è ma è minimo

L’analisi dell’Amministrazione cittadina mostra una differenza salariale dell’1,5% che per la paga media aumenta al 7,9% in meno per le donne

“Esiste un leggero impatto di genere, con una differenza salariale tra uomo e donna che non supera la soglia di tolleranza del 5% fissata dalla legge”. Nell’Amministrazione della Città di Lugano non ci sono grosse discriminazioni. Tuttavia “una donna guadagna 6’663 franchi lordi e un uomo 7’237. La differenza di 574 franchi è data dal raffronto fra stipendio di base, tredicesima, indennità e pagamenti straordinari. Considerando nell’analisi oltre al salario medio anche le caratteristiche individuali e quelle relative all’impiego, risulta che le donne guadagnano l’1,5% in meno degli uomini”. È il dato saliente che emerge dalla ‘fotografia’ sulla parità salariale ordinata dal Municipio in conformità alla Legge federale sulla parità dei sessi che prevede l’obbligo di eseguire tale analisi per i datori di lavoro che, a inizio 2021, impiegano 100 o più lavoratori. Il dettaglio delle cifre sul salario medio evoca una differenza più significativa: le donne guadagnano il 7,9% in meno degli uomini.

A livello svizzero, secondo i dati dell’Ufficio federale per l’uguaglianza tra donna e uomo, le donne nel settore pubblico guadagnano in media il 18,1% in meno degli uomini, mette in evidenza il Municipio che, per favorire un’evoluzione del tema, si impegnerà a proporre misure per promuovere la parità di genere. Tale differenza può essere attribuita a fattori oggettivi come la posizione professionale, gli anni di servizio o il livello di formazione. I risultati completi sono visualizzabili su www.lugano.ch/analisi-parita-salariale-2021, il sito internet di Lugano. Misure per sostenere l’uguaglianza di genere nell’Amministrazione comunale di Lugano sono già in atto: il sistema di retribuzione trasparente, la possibilità di lavorare part-time o la recente possibilità di seguire un orario di lavoro flessibile e il telelavoro. Sebbene non sia previsto dalla legge, la Città ripeterà ogni anno l’analisi, con l’obiettivo di monitorare l’evoluzione dei dati. Sono intanto allo studio altre misure: un modello di formazione attento al genere, il rafforzamento delle competenze e la valorizzazione delle donne, l’attribuzione del personale femminile a ruoli di responsabilità, la sensibilizzazione dei quadri nel processo di reclutamento e di distribuzione delle attività (gradi a tempo parziale) con azioni formative, programmi di mentoring e il monitoraggio dell’accesso delle donne a ruoli di responsabilità. Lo strumento di analisi si chiama ‘Logib’ ed è stato fornito dalla Confederazione. I dati sono stati verificati dalla società di revisione Bdo, che ne ha confermato l’esattezza.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
amministrazione differenza differenza salariale donne genere lugano
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved