fiat-lux-si-riaccende-il-cinema-a-massagno
Ti-Press
Aria di modernità
+1
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
21 min

Mascherine, il Cantone sostiene l’obbligo nei luoghi affollati

Il Consiglio di Stato invita i Comuni a introdurre ‘una misura di prevenzione molto efficace in occasione degli eventi natalizi’
Bellinzonese
46 min

Disagio nelle case anziani, colloqui con tutti i dipendenti

La Delegazione consortile ha affidato un audit esterno al Laboratorio di psicopatologia del lavoro dell’Organizzazione sociopsichiatrica cantonale
Bellinzonese
1 ora

Assemblea impianti Campo Blenio

Si terrà sabato 11 dicembre alle 18, al termine dei lavori è prevista una cena
Locarnese
1 ora

Il ragazzo pestato è tornato a casa

La madre chiede a chiunque abbia delle prove di farsi avanti
Bellinzonese
1 ora

Dopo un anno di pausa torna Gospel & Spirituals

Per la 31esima edizione sono previsti sei concerti con artisti di varia provenienza
Bellinzonese
1 ora

La Lingera (per ora) ha deciso di non decidere

L’edizione 2022 del carnevale di Roveredo è in sospeso, il comitato riunitosi ieri deciderà entro la metà di gennaio
Ticino
3 ore

Coronavirus, 188 casi in più e 11 pazienti in terapia intensiva

Nelle case per anziani gli ospiti attualmente positivi sono 5
Bellinzonese
7 ore

Ritom, rinnovo della funicolare e 2,38 milioni per il turismo

Altre all’ammodernamento dell’impianto, si intende investire per marketing, segnaletica e veste grafica. Previsto anche un ponte tibetano lungo 413 metri
Ticino
7 ore

Babbo Natale è alle prese con qualche grattacapo

A causa di colli di bottiglia nella distribuzione globale, alcuni regali sono difficili da reperire. Ma i commercianti rassicurano: l’offerta resta ricca
Ticino
7 ore

Gole profonde... per legge

Whistleblowing, il Gran Consiglio si appresta a codificare le regole a tutela di chi nell’Amministrazione segnala irregolarità
Bellinzonese
7 ore

Officine di Castione, i tempi pieni salirebbero da 300 a 360

Oggi le Ffs comunicheranno i dettagli del Piano industriale: ecco le prime cifre, che richiedono tuttavia dei chiarimenti sul lato occupazionale
Locarnese
13 ore

Locarno, ancora un caso pestaggio in centro

Un ragazzo di 18 anni vittima di un gruppo di giovani. La denuncia della madre sui social media
Luganese
14 ore

Glamping a Carona, ‘scelta giusta ma ci sono questioni aperte’

Apprezzato anche dal promotore della petizione il progetto premiato dalla giuria e dal Municipio: ’È stato ridimensionato lo spazio ai privati’
Ticino
15 ore

Sanitari non vaccinati, i test obbligatori restano in vigore

Il Tribunale federale ha negato l’effetto sospensivo al ricorso che contesta la risoluzione del Consiglio di Stato dell’8 settembre
Ticino
16 ore

Gli Stati: no al divieto di licenziamento delle neo mamme

La Camera dei Cantoni respinge l’iniziativa ticinese (27 voti a 13, quattro le astensioni). Il dossier passa ora al Nazionale
Bellinzonese
17 ore

Bellinzona, ‘blocchiamo il contributo per la nuova Valascia’

Lo chiede il gruppo Lega-Udc alla luce della notizia secondo cui la Valascia Immobiliare Sa sarebbe confrontata con problemi di liquidità
Luganese
21.10.2021 - 15:500
Aggiornamento : 16:09

Fiat Lux, si riaccende il Cinema a Massagno

Domani riapre al pubblico la sala rinnovata con la Notte del cortometraggio. Ma le 273 poltroncine escluse dall’investimento di 2,6 milioni

Fiat lux. Sia fatta la luce. Il Cinema art house di Massagno completamente rinnovato riapre le porte al pubblico da domani, venerdì 22 ottobre – una data tanto attesa. Varcando la soglia dell’ingresso si respira la modernità. «È una bella soddisfazione» dice al suo arrivo il sindaco di Massagno, Giovanni Bruschetti, evidenziando il record nella realizzazione della ristrutturazione: «I lavori sono iniziati nel settembre 2020 e oggi, a poco più di un anno, eccoci all’inaugurazione. Tre anni fa avevamo festeggiato i 60 anni del Cinema Lux, sorto nel 1958 e avevamo annunciato la volontà di realizzare l’ambito progetto. La pandemia ci è stata paradossalmente amica, perché la chiusura della sala dovuta alle misure sanitarie ha reso spedito il cantiere. Il Cinema Lux è una realtà, un contenitore di cultura, di respiro cantonale: la diffusione della cultura cinematografica è stata sempre ampia. Il Cinema si completa con il salone Cosmo, uno spazio sociale aperto alle nostre associazioni ricreative, sportive, culturali che riaprirà a dicembre. Due spazi complementari, collegati architettonicamente: le reciproche attività potranno svilupparsi interamente nei due luoghi». Ancora la sala cinematografica, nella sua rinascita ha visto interventi multipli: dalle nuove luci, alla pavimentazione, alle nuove facciate, alle confortevoli 273 poltroncine. Queste ultime, tuttavia, unitamente al proiettore 4K di ultima generazione, appartengono a un investimento di circa 150mila franchi fuori dalla spesa sopportata dal Comune (e rispettata nel preventivo) di 2 milioni e 600mila franchi. Poltroncine e nuovo proiettore che garantirà un notevole miglioramento delle immagini, nonché pavimento e alcune migliorie estetiche sono il frutto di una raccolta fondi nella forma del crowdfunding, di un sussidio del Cantone e di una promessa di aiuto dell’Ente regionale di sviluppo del Luganese. Finora ad accollarsi la somma di spesa è stata la società JFC cinema che gestisce la sala, diretta da Joel Fioroni.

L’architetto progettista, Bruno Keller: ‘Una scala-ponte unisce sala cinema e salone Cosmo’

La conferenza stampa indetta oggi ha visto i principali protagonisti riuniti sul palco mentre dietro, sullo schermo, scorrevano le immagini del cantiere che ha condotto fino all’odierno traguardo. Dopo il sindaco, ha preso la parola l’architetto progettista, Bruno Keller. L’intervento architettonico è stato una scommessa che ha visto più persone impegnate, tra cui Lorenzo Denti, per la direzione lavori. «Sala cinema e salone Cosmo – ha evidenziato Keller – prima erano due spazi completamente separati. Abbiamo ricucito i due spazi, grazie a una scala, che rappresenta al contempo un ponte». E l’opera si completa con una... opera d’arte, un’installazione intitolata Boriska sulla facciata dell’edificio accanto all’ingresso di via Motta, un omaggio alla magia del cinematografo realizzata dall’artista massagnese, che vive a Londra, Sir Taki. Il nome dell’opera proviene da Boris, che riecheggia il giovanissimo costruttore di campane protagonista del film di Andrei Tarkowsky, Andrei Rublev. «L’opera è retroilluminata, dell’ampiezza di sei metri per sei» ha dichiarato l’artista. «È una responsabilità installare un’opera così e ho deciso di assumermela: ho studiato cinema a Londra, ho voluto omaggiare il cinema, con strisce colorate, che evocano la pellicola. Ma non solo. Il bambino rappresentato vuole essere lo stupore di colui che guarda e vede, la stessa emozione che dà il cinema».

‘Continueremo a contraddistinguerci nel cinema alternativo’

Joel Fioroni, gestore dell’offerta cinematografica, ha dato appuntamento a domani sera alle 19.30, quando si ricomincerà l‘avventura con la ‘Notte del cortometraggio’. Fioroni si dice soddisfatto della rinnovata sala, che riapre dopo 11 mesi di chiusura (aveva concluso le proiezioni proprio con la Notte del cortometraggio, dal quale ora riparte). Il Lux di Massagno si distingue da sempre per un’offerta cinematografica alternativa rispetto alle altre sale presenti in Ticino. Manterrete questa vocazione? «Assolutamente sì» conferma a laRegione, Fioroni. «Proprio l’anno scorso abbiamo ottenuto l’Europa Cinemas, un certificato di eccellenza – siamo gli unici nel cantone a possederlo – un riconoscimento per la nostra offerta votata al cinema d’autore, al cinema d’essai. Già a cominciare da questo fine settimana porteremo sullo schermo film d’autore alla presenza dei registi: Niccolò Castelli sabato sarà presente all’anteprima di ‘Atlas’; Rolando Colla domenica presenterà ‘W.’ e martedì 26 ottobre per il film di Domenico Lucchini, ‘One Leaf One World’ saranno presenti gli autori».
Intanto tre giornate saranno dedicate all’inaugurazione ufficiale del rinnovato Lux a prezzi omaggio. Il 10 novembre, quando sarà proiettato alla presenza di numerosi ospiti e delle autorità il documentario sulla storia della sala massagnese, ‘Fiat Lux’, realizzato da Joel Fioroni, in collaborazione con il Comune di Massagno e la Rsi. Venerdì 12 novembre sarà invece proposta la prima pellicola che aprì nel 1958 le proiezioni del Lux, ’Mare caldo’. Infine il 17 novembre, il mattino proiezione dedicata alle scuole elementari e alle 14.30, ’Il Mago di Oz’. Buio in sala, il cinema può ricominciare.

Ti-Press
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved