Young Boys
0
Lugano
0
1. tempo
(0-0)
Bologna
1
Roma
0
fine
(1-0)
Inter
2
Spezia
0
fine
(1-0)
Genoa
Milan
20:45
 
Sassuolo
Napoli
20:45
 
CACIC N./DJOKOVIC N.
GOLUBEV A./NEDOVYESOV A.
21:30
 
DJOKOVIC N. (SRB)
0
BUBLIK A. (KAZ)
0
1 set
(5-2)
Langenthal
1
Visp
0
1. tempo
(1-0)
polo-congressuale-di-lugano-concorso-non-aggiudicato
Ti-Press
Una veduta dall’alto del sedime Campo Marzio nord
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
24 min

Muralto, s’illumina il Grand Hotel della rinascita

Spettacolare scenario natalizio sulla facciata est dell’albergo da anni in disuso. Domani il via ufficiale al nuovo corso di Artioli
Ticino
49 min

‘Quei doppioni burocratici sono da eliminare’

Cristina Maderni (Plr) torna a sollecitare il governo, questa volta con una mozione, sulle semplificazioni amministrative
Ticino
1 ora

Mascherine in quarta e quinta elementare da lunedì

Questa la principale novità per contrastare la nuova ondata. No, invece, ai test a tappeto giudicati poco utili e troppo onerosi
Ticino
1 ora

‘Pandemia dei dati’. Evento annullato

L’incontro pubblico organizzato dall’Acsi non si terrà né in presenza, né in streaming
Luganese
2 ore

Incendio a Lugano, palazzo evacuato

In via Maderno, non dovrebbero esserci stati feriti o intossicati
Luganese
2 ore

Agno, la filarmonica in concerto di gala

L’appuntamento è per domenica pomeriggio alle scuole comunali. Ingresso gratuito, con Certificato Covid e mascherina
Luganese
2 ore

Mps, no all’aumento delle tariffe dell’acqua potabile

Lanciata a Lugano una petizione dopo la decisione annunciata dal Municipio cittadino di un rincaro del 20%
Mendrisiotto
2 ore

‘Natale a Chiasso’ sarà il Natale del territorio

Presentato il calendario di manifestazioni che, disposizioni sanitarie permettendo, animerà la cittadina dall’8 al 24 dicembre
Grigioni
2 ore

Domenica 5 dicembre San Nicolao a San Bernardino

Nel pomeriggio distribuzione di doni ai bambini, con pista di ghiaccio aperta al pubblico
Locarnese
2 ore

Ppd di Locarno, lanciata la volata di Marco Pellegrini

Dopo le dimissioni improvvise del presidente sezionale Alberto Akai, l’ex municipale dà la sua disponibilità a succedergli
Mendrisiotto
3 ore

Mendrisio: in attesa di Campione, il casinò ‘affila le armi’

Due novità – Poker Room e Jackpot – all’Admiral, che si prepara per affrontare il ritorno della concorrenza della sala da gioco dell’enclave
Locarnese
3 ore

Locarno, porte aperte al centro del movimento VitaAttiva

All’interno del nuovo Polo Isolino in via Galli, la giornata inaugurale è in calendario sabato 4 dicembre
Locarnese
3 ore

Locarno e Ascona, Concerto dell’Avvento con il Coro Calliope

Due date (sabato 4 e mercoledì 8 dicembre) e due siti diversi in cui le voci della corale si esibiranno con l’Orchestra da camera locarnese
Mendrisiotto
3 ore

Mercatino di Natale a Riva San Vitale

Domenica 5 dicembre dalle 11 alle 17 nel piazzale a lago. In caso di brutto tempo sarà annullato
Luganese
3 ore

Dal Grott Mobil beneficenza e pranzo di Natale

Sono stati 15mila i franchi destinati a diverse associazioni raccolti durante il 2021 dal gruppo di amici tutti volontari
Luganese
4 ore

Tram-treno, per la progettazione da 17 a 23 milioni

La tormentata gara d’appalto è arrivata all’apertura delle buste, quattro i consorzi partecipanti
Luganese
4 ore

Torna MelideIce con la pista più grande di sempre

Dal 3 dicembre al 16 gennaio gli amanti del pattinaggio potranno godere di 525 metri quadrati e beneficiare di un’offerta food & drinks
Locarnese
4 ore

Comune di Centovalli, maggiorenni in trasferta al Casorella

Il tradizionale incontro con i neomaggiorenni (del 2021 e anche del 2020) si è tenuto extra muros
Locarnese
4 ore

Il Visconteo del Cinquecento vince agli Swiss Game Awards

Il progetto interattivo di realtà virtuale lanciato la scorsa primavera dal Museo Castello di Locarno è stato premiato con l’‘Audience Choice’
Luganese
5 ore

Petruzzella, Valenzano, Supsi e Fidinam: ‘Non pregiudizievole’

Il Consiglio di Stato ammette una posizione ‘riconsiderata’ solo se fossero provate le operazioni illegali dei Pandora Papers
Bellinzonese
5 ore

Ruba due corone, la Società commercianti diffonde l’identikit

L’appello è apparso su Facebook con tanto di connotati e invito a evitare figure barbine. La prova nelle immagini video
Luganese
23.09.2021 - 18:030
Aggiornamento : 18:56

Polo congressuale di Lugano, concorso non aggiudicato

Il Municipio: ‘I due gruppi non hanno rispettato le condizioni del bando’. Foletti: ‘Non è una sconfitta: potremo procedere col mandato diretto’

Inatteso e per certi versi sorprendente l’esito del concorso pubblico per la realizzazione del Polo turistico e congressuale del campo Marzio nord. Nessuno dei due partecipanti – Implenia Svizzera Sa e Gruppo Halter Ag & Swisscanto – ha rispettato le condizioni poste nel bando. Questo è il motivo per cui il Municipio di Lugano, nella seduta di oggi, ha ratificato il rapporto finale della giuria e del collegio degli esperti e non ha aggiudicato il concorso. La realizzazione era prevista a costo zero, per erario cittadino, attraverso un partenariato pubblico-privato, come ci aveva ricordato Marco Borradori nel servizio pubblicato un paio di mesi fa. I due gruppi hanno dieci giorni per eventualmente contestare la decisione dell’esecutivo cittadino.

Nuovo convegno medico internazionale

«Non è una tragedia, né una sconfitta – ha dichiarato il nuovo sindaco Michele Foletti (che entrerà formalmente in carica il prossimo 4 ottobre) –. In base alla Legge sulle commesse pubbliche, una volta cresciuta in giudicato la decisione odierna, potremo selezionare e scegliere il partner privato investitore adottando la procedura di incarico diretto». Una procedura, che potrà far storcere il naso a qualcuno, ma è perfettamente legale. Ed è motivata dalle verifiche e dagli approfondimenti effettuati che hanno dimostrato come la documentazione fosse non conforme alle condizioni contenute nel programma di concorso. Alla luce di queste manchevolezze di entrambe le proposte, sia dal punto di vista urbanistico-architettoniche che delle relative offerte economiche, è stato ritenuto che non ci fossero le basi per l’aggiudicazione del concorso. Dal canto suo, Roberto Badaracco, titolare del Dicastero Cultura, sport ed eventi, ha messo in evidenza come la decisione del Municipio non rappresenti la fine del progetto: «Il settore turistico-congressuale è cruciale per Lugano. Nella fase prepandemica si riuscivano a proporre 20-25 congressi all’anno, l’anno prossimo ne proporremo una quindicina, fra i quali spicca quello organizzato dalla dottoressa Silke Sillessen-Sommer, primario di oncologia all’Eoc e direttore medico scientifico dello Iosi sul tumore alla prostata che potrà ospitare fino a 1’000 persone provenienti da tutto il mondo e verrà sostenuto dalla Città. Paradossalmente, nel contesto pandemico, Lugano offre le dimensioni ideali per il settore. Dobbiamo giocare bene le nostre carte».

La Città non ha fretta

Dall’incontro con i media, non è emersa delusione né fretta di portare a termine il rinnovo del sedime occupato dai padiglioni del Conza da parte del Municipio. Al contrario. L’assenza dei requisiti per giungere a una scelta consentirà alla Città di ponderare le condizioni poste nel bando che risale a dieci anni fa, visto che nel frattempo, anche a causa della pandemia, il mercato dell’alloggio e dei congressi è mutato. «Ci viene offerta una grossa opportunità, quella di valutare i contenuti: sono davvero così necessari la sala principale in grado ospitare tremila persone e i 351 posteggi? – si è chiesto Foletti –. Faremo le nostre valutazioni con calma e “consolati” dal fatto che l’esito del concorso non preclude il buon funzionamento del padiglione Conza e del Palazzo dei congressi che non siamo obbligati a dimettere anche perché negli anni scorsi è stato ristrutturato con un investimento milionario». La Città, insomma, prende tempo e sarà difficile immaginare, in questa legislatura, l’avvio di un altro grande cantiere, dopo quello della stazione Ffs e quello che partirà per la nuova mobilità del quartiere di Cornaredo, anche per evitare il collasso del traffico privato, ha sottolineato Foletti. L’intenzione del Municipio non è però quella di mettere nel cassetto il Polo turistico e congressuale che rimane prioritario. Rispetto alla prospettiva di un mandato diretto, il futuro sindaco ha precisato che «moralmente, sarebbe più logico scegliere uno dei due partner con cui potremo affinare i contenuti».

Variante di Pr da ‘scongelare’

Il bando di concorso, per investitori e architetti progettisti, come detto, risale al 2011, mentre la seconda fase è iniziata nel 2018. Dei sette candidati qualificati nella prima fase, solo i due gruppi citati hanno consegnato offerte che sono state comunque approfondite dalla giuria e dal collegio di esperti che hanno evidenziato anche i limiti delle condizioni di concorso e le nuove condizioni quadro emerse con la pandemia da Covid-19. Nuove condizioni che hanno imposto un ripensamento dei contenuti, mentre la Città potrebbe rivedere anche la possibilità di eventualmente investire nella realizzazione del polo inizialmente previsto a costo zero. Resta peraltro da chiarire un’altra questione, quella relativa alla variante di Piano regolatore votata dal Consiglio comunale alcuni anni fa, tuttora ‘congelata’ dopo quattro ricorsi che la contestavano. Una variante che, a microfoni spenti, era stata considerata troppo vincolante e poco interessante economicamente da alcuni investitori, che hanno partecipato nella prima fase del concorso salvo poi rinunciare alla seconda. La modifica pianificatoria prevedeva, per il comparto alberghiero-residenziale, una Superficie utile lorda (Sul) del 35% (il cui 75% da inserire come residenze primarie). Il bando, lo ricordiamo, includeva svariati contenuti: un autosilo con almeno 351 posteggi, un albergo (fino a qualche anno fa si parlava di circa 220 camere) e contenuti residenziali, integrati nella seconda fase del concorso con l’obiettivo di finanziare la costruzione del polo e di evitare la creazione di un quartiere adibito esclusivamente ai congressi e al settore alberghiero. Altri contenuti possibili sono spazi commerciali, esclusi i grandi magazzini, ristoranti, bar e locali notturni e spazi dedicati allo svago, al divertimento e al tempo libero.

Le carenze riscontrate dagli esperti

Dal profilo urbanistico-architettonico, che pesava il 40% nella valutazione della proposta, i due progetti hanno reagito al contesto in maniera differenziata. Il progetto del gruppo Halter ha tentato di dare una risposta integrata, piuttosto convenzionale, al contesto mentre il progetto del gruppo Implenia ha proposto di conferire a tutto il comparto un carattere più originale. Secondo la giuria, entrambe le proposte evidenziano lacune a livello urbanistico, anche perché non creano relazioni spaziali tali da rendere il nuovo comparto un luogo aggregativo, capace di generare il valore aggiunto auspicato per il quartiere di Cassarate e per tutta la città. Rispetto agli aspetti economici, il collegio di esperti ha evidenziato gli aspetti positivi e negativi delle offerte relativi ai contenuti pubblici (centro congressi, autosilo e spazi pubblici esterni) e ai contenuti privati (albergo, commerci e residenza). Il gruppo Halter raggiunge gli obiettivi finanziari posti dal bando di concorso in merito alla realizzazione “a costo zero” dei contenuti pubblici, lo fa però con un’eccessiva quota di superfici residenziali, in contrasto con le condizioni di concorso, e con modalità di acquisizione del terreno non conformi con quanto prospettato. Sul progetto del gruppo Implenia il Collegio di esperti esprime invece importanti riserve relative alla fattibilità economica; considerato che l’offerta non rispetta gli obiettivi finanziari della Città, né evidenzia alternative di finanziamento.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved