fumasoli-tra-lite-familiare-e-risvolti-politici
Demis Fumasoli e Dario Petrini (da sin.)
Luganese
06.09.2021 - 16:300
Aggiornamento : 19:53

Fumasoli, tra lite familiare e risvolti politici

Controdenuncia speculare in Procura del consigliere comunale di Lugano, mentre la questione non fa 'buona' pubblicità ai due partiti

Non c'è soltanto la denuncia penale per violazione di domicilio, aggressione e lesioni semplici sporta al Ministero pubblico da Luisella Petrini Fumasoli nei confronti del fratello Demis Fumasoli, consigliere comunale di Lugano per il Forum alternativo (Fa). In Procura, è giunta anche la querela penale depositata contro i nipoti, per aggressione e lesioni semplici, dallo stesso Fumasoli che ha tuttora un occhio tumefatto e tre punti di sutura alla bocca. In altre parole, giovedì scorso i fatti non si sarebbero svolti come riferito nei vari post pubblicati su Facebook. E ci sarebbero anche altre querele pendenti in Procura. Sarà l'inchiesta a chiarire i contorni di quella che è stata presentata come una lite familiare fra parenti. Precisiamo che il consigliere comunale socialista Dario Petrini non è stato coinvolto nella lite, ha solo rilanciato il post della moglie. La questione rischia però di avere risvolti anche politici visto che Fumasoli è un consigliere comunale ed è formalmente indagato per reati contro la persona. Bruno Brughera, che fa parte del gruppo di coordinamento di Forum alternativo, non crede che questi problemi familiari possano avere ripercussioni politiche, non ne intravede i motivi: «Demis Fumasoli è il nostro consigliere comunale e ha tutta la nostra fiducia. Le vicissitudini familiari si trascinano da alcuni anni. Non ritengo necessario fare commenti». Dal canto suo, nemmeno Tessa Prati, copresidente della sezione socialista di Lugano, vuole fare commenti né in merito alla vicenda né sulle eventuali ripercussioni politiche e d'immagine sul partito di questa lite familiare divulgata tramite social. Certo è che alcune domande restano pendenti sul senso e soprattutto l'opportunità di 'lavare i panni sporchi' su Fb tirando in ballo i figli. La situazione appare sconveniente sia per il Ps sia per Fa.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved