ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
8 sec

“Nei paesini la gente è solidale, ma in città...”

Non sembra essere un periodo facile per il volontariato, che dopo la pandemia sembra aver perso drasticamente attrattiva
Locarno
1 ora

Solduno, un poliziotto di prossimità gentile e apprezzato

Dopo 37 anni di servizio va in pensione il sergente maggiore Fabrizio Arizzoli. L’Associazione di quartiere esprime la sua gratitudine
Ticino
3 ore

Caso Unitas, Mps e Noi (Verdi) tornano alla carica

Nuove interpellanze: ’Le risposte scritte del Consiglio di Stato sollevano altri interrogativi’
Luganese
3 ore

La comunità cripto trova casa in centro città

L’Hub s’insedierà nell’edificio che ospitava il Sayuri e una banca, tra via Motta e Contrada Sassello. Lunedì discussione generale in Consiglio comunale
Locarnese
3 ore

Scintille tra Gordola e la Sopracenerina sulle tariffe

Nuova lettera dal Municipio al CdA della Ses per fare chiarezza sui costi di produzione e i prezzi applicati. Dividendi? ’Si può rinunciare’
Bellinzonese
12 ore

‘Eros Walter era un vulcano: alla Federviti ha dato moltissimo’

Lutto nel mondo vitivinicolo ticinese: è deceduto lo storico presidente della sezione Bellinzona e Mesolcina. Il ricordo di amici e colleghi
Mendrisiotto
13 ore

Di satira (anche politica) e di Nebiolini

Il Carnevale chiassese anche quest’anno non ha rinunciato alla sua edizione unica del Giornalino
Ticino
13 ore

Marchesi: ‘Se l’Udc entrasse in governo, noi pronti per il Dfe’

I democentristi ribadiscono la loro ricetta per il risanamento delle finanze cantonali: ‘Se ci avessero ascoltato, avremmo già risparmiato 100 milioni’
Luganese
14 ore

Lugano, arte postale in campo a favore della diversità

L’associazione socioculturale Kosmos promuove una campagna di sensibilizzazione per la prevenzione di razzismo e discriminazione
Luganese
14 ore

Lugano, quel vuoto in piazza della Riforma

Verso la ristrutturazione l’edificio che ospitava il Caffè Federale, sulla cui facciata c’è la più vecchia insegna di caffetteria della piazza
Lugano
18.08.2021 - 14:55
Aggiornamento: 18:56

Galeazzi: gli incoraggiamenti mi aiutano a decidere

Agli inizi di settembre la sostituzione dello scomparso Marco Borradori nel Municipio di Lugano

galeazzi-gli-incoraggiamenti-mi-aiutano-a-decidere
Ti-press

Con negli occhi e nel cuore ancora il ricordo di Marco Borradori, le cui esequie si sono celebrate martedì, la politica cittadina si appresta ad aprire un nuovo capitolo, che per forza di cose presenterà degli importanti cambiamenti. Non saranno in tempi rapidissimi: questa settimana l'Esecutivo di Lugano infatti non terrà la consueta riunione del giovedì, per le 'ferie' già programmate prima della tragica scomparsa del sindaco. La questione verrà affrontata mercoledì prossimo 25 agosto, con un atto formale per la sostituzione di Borradori. Precisamente, l'Esecutivo spedirà al primo subentrante nella lista Lega-Udc, la lettera con cui gli si chiederà se intende o meno accettare la carica di municipale. Tiziano Galeazzi, da noi sentito, non intende ancora rispondere pubblicamente, ma ammette che gli incoraggiamenti e le testimonianze di stima ricevute sono un forte incoraggiamento, che settimana prossima affronterà il problema di riorganizzare la sua attività professionale privata.

'Studierò come riorganizzare l'attività professionale'

Insomma sembra solo mancare l'annuncio ufficiale "per rispetto delle istituzioni, è giusto che attenda la lettera del Municipio" ci dice l'esponente dell'Udc. "Ho tutto il tempo, ma non farò passare i 10 giorni cui avrei diritto da quando la riceverò". Aspettando il tempo richiesto dalla forma, una cosa in particolare sembra far propendere per il sì. "I molti messaggi di incoraggiamento a voler accettare la carica, che ho ricevuto sul bus già il giorno del funerale, ma anche per strada, su whatsapp, una quantità di persone, molte delle quali non conoscevo, si è manifestata dicendo di contare su di me. E questo, non lo nego, è un grosso aiuto nelle riflessioni che sto facendo". "Nel frattempo - ci dice ancora Tiziano Galeazzi - ho preso qualche giorno libero, un po' per riprendermi da quanto è successo, ho perso tre chili in una settimana, e poi per riorganizzare la mia attività professionale, nel caso in cui accettassi di subentrare nel Municipio di Lugano"

Dunque, dando per ammesso (anche se non ancora concesso) il 'sì" di Galeazzi, la ricomposizione del Municipio di Lugano andrà verosimilmente ai primi di settembre: con la lettera che arriverà al subentrante verso la fine della settimana prossima e quindi la risposta all'inizio della settimana successiva. Andrà poi fissato un appuntamento con il Giudice di pace, per la dichiarazione di fedeltà alla Costituzione e alle leggi, prima di poter rivedere un Municipio di Lugano nuovamente al completo con 7 membri. A quel punto andrà affrontata la successione di Marco Borradori alla carica di sindaco. Salvo colpi di scena, a riprenderne la carica dovrebbe essere l'attuale vicesindaco Michele Foletti, che di Borradori fu compagno di avventure politiche nella Lega fin dai primi anni 90. Alle ultime elezioni lo scorso aprile il 'movimento' fondato da Giuliano Bignasca si era presentato in una lista congiunta con l'Udc. Rieletti i tre municipali leghisti (Borradori con quasi 13mila voti personali, Foletti e Quadri con oltre 10mila) alle loro spalle i più votati fra i subentranti sono stati gli Udc Galeazzi con 7’223 voti e Alain Buhler con 7'103.  Una legislatura breve questa, a causa dell'anno di rinvio elettorale per l'epidemia Covid, ma per i prossimi 3 anni il Municipio dovrebbe perseguire le linee di sviluppo già tracciate nelle scorse settimane, a cui aveva lavorato Marco Borradori.

Leggi anche:

Lugano dà l'ultimo saluto a Marco Borradori

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved