franco-voci-alla-guida-dell-ente-regionale-per-lo-sviluppo
16.06.2021 - 22:360

Franco Voci alla guida dell'Ente regionale per lo sviluppo

Succede a Sabrina Romelli, prima presidente. L'Assemblea designa anche il Comitato esecutivo

È Franco Voci (Vedeggio), vicesindaco di Torricella-Taverne, il nuovo presidente dell'Ente Regionale per lo Sviluppo del Luganese (Ersl). Voci raccoglie il testimone da Sabrina Romelli, già sindaco di Collina d’Oro, membro del Comitato dalla costituzione dell’Ersl e presidente dal 28 novembre 2018. Il cambio della guardia è stato suggellato mercoledì a Porza dall’Assemblea dell’Ente. La decisione è stata completata dalla nomina del Comitato esecutivo per il periodo 2021-2024. Su proposta delle Assemblee di settore sono stati designati: Marco Borradori, (Lugano); Franco Citterio (Collina Nord); Piero Marchesi (Malcantone); Giona Pifferi (Collina Sud) e, appunto, Franco Voci (Vedeggio). Alla carica di vicepresidente è stato designato Giona Pifferi, sindaco di Vico Morcote.

L’assemblea ha ringraziato Sabrina Romelli per il suo contributo alla nascita e allo sviluppo dell’Ersl. Gratitudine è stata espressa per il lavoro svolto e per il sostegno alle iniziative dell'Ente a favore degli imprenditori e dei Comuni del Luganese anche a Roberto Lurati e Paolo Romani che pure hanno lasciato il Comitato.

Prima delle nomine, l’Assemblea ha preso atto del rendiconto delle attività svolte dall’Ersl nel corso del 2020 e nei primi mesi di quest’anno. La crisi sanitaria non ha rallentato le attività a sostegno dei Comuni e nell’esame dei progetti presentati. Nel corso dell’anno sono stati decisi contributi a favore di 28 progetti per un totale di 481'415 franchi. Per il 2020 l’Ente ha rinunciato a chiedere il rimborso delle rate annuali dei prestiti concessi: di questa misura hanno beneficiato 12 aziende per un importo totale di oltre 40'000 franchi.

Tra gli altri progetti segnaliamo l’avvio – con il supporto di BAK Economics e di Sketchin – degli approfondimenti per una 'Strategia di sviluppo per il Luganese', che verrà finalizzata nei prossimi mesi. L’assemblea ha pure approvato i conti 2020 che si sono chiusi con una maggiore entrata di 30'215 franchi.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved