vernate-va-al-voto-a-settembre-per-completare-il-municipio
TI-PRESS
L'ex sindaco, Giovanni Cossi
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
47 min

Eventi a Mendrisio, la Lista civica vuole la distinta

Il gruppo interroga la Città in nome della trasparenza. Alla lente società e contributi a fronte dell’ipotesi di tagliare mezzo milione
Ticino
1 ora

Il Conservatorio: ‘Formazione musicale, la politica ora agisca’

Nel Rapporto 2021 il direttore Brenner a 10 anni dal voto popolare ‘bacchetta’ per i ritardi. Medici: ‘Offriamo un’educazione di alta valenza formativa’
Mendrisiotto
1 ora

Uno scippo e poche rapine, ma più sfratti e atti giudiziari

La sicurezza tiene nella Regione I di Polizia nel Sud del Mendrisiotto. A mettere a dura prova i cittadini sono le difficoltà effetto della pandemia
Mendrisiotto
1 ora

Mendrisio, 45 consiglieri comunali bastano

Il gruppo Lega-Udc rilancia, per la terza volta, la mozione che chiede di abbattere il numero di membri del legislativo e delle commissioni
Ticino
1 ora

Capanne pronte ad accogliere gli escursionisti

L’offerta della Federazione alpinistica ticinese si è arricchita di altri ottanta posti letto
Ticino
2 ore

Il turismo rallenta, ma l’estate sarà ottima

Difficilmente si replicherà la stagione dello scorso anno, ma le prospettive restano positive per gli operatori del settore
Gallery
Bellinzonese
2 ore

Serravalle, in scena ‘Visioni di una battaglia in corso’

Il 26, 27 e 28 di maggio il Teatro Tan di Biasca ritornerà ad animare la fortezza bleniese con la pièce di Remo Binosi
Mendrisiotto
3 ore

Ospitava uno spacciatore e si faceva pagare in coca: condannato

Un 50enne del Mendrisiotto condannato per complicità all’infrazione aggravata alla Legge sugli stupefacenti. Come ‘affitto’ riceveva la sostanza.
Luganese
4 ore

Atti sessuali con fanciulli, ‘ora devo dirlo a mio marito’

Un 55enne è stato condannato per aver avuto rapporti con un 14enne, parente acquisito. ‘Doveva essere una figura di fiducia, ma si è rivelato l’opposto’
Locarnese
4 ore

Gambarogno, le autorità ricevono i neo 18enni (nel fortino)

Una ventina i giovani che hanno partecipato al tradizionale incontro
Luganese
4 ore

A Lugano va in scena il festival delle due ruote

Bike Emotions raddoppia con gare e attività varie sull’arco di quattro giorni a fine mese. Tra le novità, una pedalata in e-bike.
Luganese
5 ore

Vezia, il Municipio incontra i 18enni

Cerimonia con i neo-maggiorenni del paese ai quali il sindaco ha presentato il progetto “Laboratorio di Villaggio”
Locarnese
5 ore

Verzasca, incontro con Flavio Zappa a Castello Marcacci

Domani i luoghi dimenticati della valle al centro della conferenza dello storico, che parlerà anche del senso della memoria
laR
 
14.06.2021 - 21:01

Vernate va al voto a settembre per completare il Municipio

Popolazione alle urne per eleggere due municipali: il dimissionario ex sindaco Giovanni Cossi e Giacomo Müller, che cambia Comune

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

Risparmiata dalle elezioni comunali lo scorso 18 aprile - dal momento che si sono svolte tacitamente - la popolazione di Vernate sarà presto chiamata a votare... "fuori corso": a settembre, quando sarà indetta un'elezione suppletiva. Tema: la completazione della compagine municipale, dopo le dimissioni dell'ex sindaco Giovanni Cossi presentate a inizio aprile per ragioni di salute - e poi ritirate - e che l'autorità cantonale ha definitivamente ratificato alla fine di maggio. Ma non solo uno, bensì due sono i posti vacanti: anche Giacomo Müller è stato costretto alle dimissioni, dopo che per ragioni professionali ha cambiato domicilio, a Bellinzona. Ebbene, dal momento che nessuna proposta è stata avanzata, ecco che ora si rende necessaria la chiamata alle urne. Il Dipartimento delle istituzioni comunicherà a breve la data dell'elezione, ma quasi certamente si tratterà della domenica 26 settembre, già giornata di altri oggetti in votazione. 

Sciolto il partito 'Vernate Domani', divenuto 'Vernate Unita' 

Attualmente il municipio è formato da Mauro Tona, sindaco ad interim, Angelo Vegezzi e dal dimissionario Müller (in carica fino ad agosto), rappresentanti della nuova lista civica denominata 'Vernate unita' - dopo che con la partenza dell'ex sindaco Cossi, in cura per un burnout, è stata sciolta la lista 'Vernate Domani'. Il quarto municipale in carica è Andrea Russi del Plr. Si tratta ora di eleggere ben due municipali. Due le forze politiche presenti nell'Esecutivo, ma naturalmente chiunque della cittadinanza può candidarsi a municipale, anche come indipendente. Anche il gruppo Unione democratica di centro-Lega dei ticinesi, presente in Consiglio comunale con due dei quindici consiglieri in carica, potrebbe presentare proprie candidature. «In questi giorni ci verrà comunicata dal Cantone la data della elezione e a quel punto - spiegano in Comune - si apriranno i termini per la presentazione delle candidature».

Ogni cittadino può aspirare alle due poltrone vacanti 

Con la partenza dell'ex sindaco Cossi e di Giacomo Müller non c'è stata tuttavia una "corsa al cadreghino". Anzi, vale proprio il contrario. «Dal momento che le votazioni sono state tacite - spiega il segretario comunale, Matteo Dotta - non ci sono i subentranti. La legge sull'esercizio dei diritti politici stabilisce che, appunto, in caso di elezioni tacite, tre quinti dei proponenti possono presentare una proposta. E, dal momento che non sono arrivate proposte, di conseguenza bisogna aprire l'elezione per il posto vacante lasciato dall'ex sindaco». E nel frattempo i posti vacanti sono divenuti due, anche se per il secondo caso l'iter riguarda un cambiamento di domicilio. 

Giovanni Cossi aveva rassegnato le dimissioni all'inizio di aprile. Il Municipio le aveva accolte, ma l'ex sindaco ci aveva poi ripensato e, attraverso una e-mail inviata ai colleghi, aveva fatto sapere di volerle ritirare, in considerazione di un miglioramento delle sue condizioni di salute, come aveva dichiarato al nostro giornale lo stesso interessato negli scorsi mesi. Sul caso, come noto, era intervenuta la sezione degli Enti locali, che appunto alla fine di maggio ha definitivamente ratificato le dimissioni dell'ex sindaco. Giovanni Cossi, nel frattempo, si è dimesso anche dalle altre cariche che ha ricoperto per anni durante la sua militanza politica, fra cui quella in seno alla Conferenza dei sindaci del Malcantone, che raggruppa i 17 Comuni presenti nella regione, a capo della quale siede ora Eolo Alberti, sindaco di Bioggio. Cossi, che ha guidato il sodalizio per cinque anni, ha ottenuto la presidenza onoraria. 

Consuntivi 2020 in attivo ai voti del Consiglio comunale 

Intanto, ieri sera ai voti del Consiglio comunale sono approdati i conti consuntivi 2020 dell'amministrazione comunale, che chiudono con un leggero avanzo di esercizio di 2 mila 800 franchi, che è andato ad aggiungersi al capitale proprio, attestandolo a 1 milione e 394 mila franchi. Come per tutto il pianeta, anche a Vernate - si legge nel commento del Municipio che accompagna il bilancio - "l'anno 2020 è stato purtroppo caratterizzato dalla pandemia che ha impattato sui conti del Comune in misura materiale". Insomma, tangibile per le finanze è stato il Covid-19, ma malgrado ciò l'esercizio contabile si è concluso nelle cifre nere, ancorché l'avanzo d'esercizio sia sottile e marca, nella sostanza, un pareggio tra costi e ricavi, attestatisi attorno a quasi 3 milioni di franchi.  Il virus si è fatto sentire nel bilancio, in particolare al capitolo "Sanità", che ha fatto registrare un incremento dei costi pari a 30 mila franchi. "Lo stesso è interamente dovuto - si legge nel messaggio municipale - alla contabilizzazione delle spese per l'acquisto di mascherine e disinfettanti e per il versamento degli aiuti agli indipendenti per la pandemia di Covid-19". 

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
giovanni cossi nessun subentrante vernate votazione
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved