ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
29 min

Conferenza sulla ‘casa che vogliamo’ allo Spazio Elle

Relatori di rilievo all’incontro gratuito previsto martedì 27 settembre dalle 20.30 a Locarno
Ticino
1 ora

Opere di urbanizzazione generale, ‘ampliare margine dei Comuni’

Iniziativa di Pini (Plr), Buzzini (Lega) e Franscella (Centro): aumentare la forchetta della quota a carico dei proprietari, minimo 10% invece che 30%
Mendrisiotto
1 ora

Chiasso, l’English Film Club torna con quattro pellicole

La nuova stagione debutta il 6 ottobre al Cinema Excelsior. Cambia il giorno delle proiezioni, previste il giovedì alle 18.15
Luganese
1 ora

Circolo di Lugano Est, Fabrizio Demarchi eletto giudice di pace

Con oltre mille preferenze in più rispetto allo sfidante, Giuseppe Aostalli-Adamini, ha ottenuto complessivamente 2’647 voti
Luganese
2 ore

Luce verde all’Istituto scolastico di Vernate e Neggio

I Consigli comunali hanno approvato il credito di costruzione per l’edificazione delle nuove scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
3 ore

Tilo e arredo stradale, Minusio evita (almeno) il pasticcio

Con l’82,3% di “sì” la popolazione non cade nel tranello di bocciare l’unico credito referendabile, che non riguarda direttamente la fermata Ffs
Grigioni
5 ore

San Vittore, 2 votanti su 3 approvano il credito per la scuola

Passa alle urne l’investimento di 7,1 milioni. A Mesocco ratificata la pianificazione di Pian Doss. A Poschiavo confermato podestà Giovanni Jochum
Luganese
23 ore

Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni

L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
23 ore

Origlio, l’avventura di un negozietto di paese

Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
1 gior

Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’

Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
1 gior

‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’

Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
1 gior

Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’

A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Locarnese
1 gior

Cordoglio per la morte di Pierino Tomatis

Ingegnere, già sindaco di Lavertezzo per diverse legislature, era molto attivo in ambito energetico
01.06.2021 - 09:56
Aggiornamento: 08.06.2021 - 15:52

Lugano, vai in bici al lavoro e vinci 'bikecoin'

Al via progetto pilota d'incentivazione all'utilizzo del mezzo ecologico. Una prima in Svizzera

lugano-vai-in-bici-al-lavoro-e-vinci-bikecoin
TI-PRESS
Scelgo la bicicletta

Con il sostegno della Città di Lugano, prende avvio una nuova misura del Piano comprensoriale della mobilità aziendale del Centro di Lugano. Di cosa si tratta? Di un progetto pilota d’incentivazione all’utilizzo della bicicletta per i tragitti casa-lavoro - spiega il dicastero sviluppo territoriale in un comunicato stampa. Andando al lavoro in bicicletta i collaboratori delle aziende aderenti al progetto potranno guadagnare tramite l’app Mobalt. Il progetto è una prima in Svizzera.

Un'idea in corso dal 2016 

Il Piano comprensoriale di mobilità aziendale di Lugano Centro, iniziato nel 2016 e aggiornato costantemente da Mobitrends SA su mandato della Città di Lugano, "ha mostrato che circa un terzo dei lavoratori del comparto abita in un raggio di 3 km dalla propria sede di lavoro, ma solo il 3% di loro, prima della pandemia, sceglieva la bicicletta per recarsi al lavoro. Di qui una "accresciuta sensibilità delle aziende nel sostenere delle soluzioni alternative all’utilizzo dell’automobile privata tra i collaboratori, che hanno portato Mobitrends a proporre un nuovo modello d’incentivazione della bicicletta. Il progetto pilota, che coinvolge alcune aziende del centro cittadino, mira a premiare i lavoratori che salgono sui pedali per effettuare il proprio tragitto casa-lavoro". Come funziona?  Tramite l’app di gestione e promozione della mobilità aziendale Mobalt, i partecipanti tracceranno i propri percorsi con il Gps, raccogliendo dei punti (Bikecoin) in base al numero di tragitti e ai chilometri effettuati in bicicletta, sia elettrica che convenzionale, permettendo di generare delle classifiche al livello aziendale e interaziendale. Ogni azienda - si legge nella nota stampa - stabilisce come e quanto gratificare il proprio collaboratore, dando un valore specifico ai punti raccolti. Verosimilmente, un assiduo lavoratore-ciclista potrà guadagnare tra i 30 e i 50 franchi al mese. Per stimolare ulteriormente l’adesione, verrà organizzato anche un concorso generale di comparto con dei piccoli premi".

Strumento di promozione e pianificazione dei percorsi ciclabili


La Città di Lugano ha deciso di puntare anche sulla mobilità sostenibile e cofinanziare lo sviluppo dell’app Mobalt. Quale contropartita, la Città avrà la possibilità di analizzare, in forma anonima e aggregata, i percorsi georeferenziati raccolti dai partecipanti, approfondendo e migliorando la pianificazione delle piste ciclabili cittadine - viene evidenziato. La partecipazione alla sperimentazione è stata finora confermata da una decina di aziende, tra cui, oltre all’Amministrazione comunale della Città di Lugano, Aziende Industriali di Lugano (AIL) SA, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana – RSI, Croce Verde Lugano, Lemanik Invest SA, e altre dei settori sociosanitario, bancario e della formazione che aderiranno nei prossimi mesi con l’allentamento delle misure di contenimento della pandemia; il programma è aperto anche ad altre aziende che vogliano aderire in corso d’opera.
Gli obiettivi del programma Bikecoin sono molteplici: "stimolare i collaboratori delle aziende a recarsi in modo sostenibile sul luogo di lavoro tramite un incentivo economico, potendo anche confrontarsi in modo giocoso con i colleghi; dedicare alle aziende un programma di incentivazione, integrabile nella propria politica di mobilità aziendale, finalizzato all’utilizzo della bicicletta e non al semplice acquisto; infine, dotare i Comuni di uno strumento di e pianificazione della mobilità ciclabile per i tragitti casa-lavoro, dove le esigenze di trasferimento dall’automobile ad altri mezzi di trasporto sono maggiori, in particolare nelle ore di punta caratterizzate da congestionamenti stradali. I Comuni possono integrare in Bikecoin anche forme di promozione dell’economia locale (p.es. buoni acquisto), risultate essenziali a seguito degli effetti della pandemia.


Giornata mondiale della bicicletta

L’iniziativa prenderà avvio con il mese di giugno, sottolineando la giornata mondiale della bicicletta di giovedì 3. Il progetto pilota - informa il Municpio - si concluderà a fine ottobre 2021 e permetterà di valutare il successo della proposta e il suo proseguimento. Le aziende interessate a partecipare o a ricevere ulteriori informazioni, possono rivolgersi all’indirizzo e-mail info@mobalt.ch o chiamare il numero +41 77 453 90 26. Alcuni comuni e aziende al di fuori della Città di Lugano hanno già manifestato interesse e nel corso dell’estate potrebbero prendere avvio nuovi progetti.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved